Ultimo aggiornamento: 23/07/2020

Come scegliamo

10Prodotto analizzati

26Ore impiegate

7Studi valutati

65Commenti raccolti

Benvenuto sul nostro articolo dedicato al tappeto. Ti sembra che al tuo salotto manchi qualcosa? Pensi che il suo arredamento non sia completo? Può darsi che tu abbia scelto accuratamente tutte le sue parti, eppure non sei ancora riuscito ad ottenere la sensazione di casa che tanto stai cercando. Forse manca di calore? Un modo di conferirglielo è collocarvi qualcosa di semplice come un tappeto.

Questo elemento non solo si può utilizzare in salotto, dato che esistono modelli anche per le altre stanze e addirittura per esterni. La chiave sta nel trovare sempre quello più adatto. Vuoi dare un nuovo aspetto alla tua casa? Allora, presta attenzione a questa guida all’acquisto: ti permetterà di scoprire tutto ciò di cui hai bisogno per acquistare il tuo tappeto.

Le cose più importanti in breve

  • Un tappeto può essere l’elemento che completa l’arredamento di una stanza o anche il punto di partenza dell’arredamento stesso. Dipenderà dal momento in cui lo acquisti.
  • Il materiale del tappeto è molto importante, poiché ne influenzerà l’aspetto, la pulizia e l’uso che ne potrai fare.
  • Se sei allergico alla polvere, puoi avere un tappeto? Esistono materiali adatti per i mesi freddi e altri per quelli caldi? Le risposte a queste e altre domande le troverai nella nostra sezione “Criteri di acquisto”.

I migliori tappeti sul mercato: la nostra selezione

I tappeti sono un elemento essenzialmente decorativo. Perciò, la loro estetica è solitamente una delle questioni che vengono maggiormente prese in considerazione al momento dell’acquisto. Tuttavia, ne esistono altre che vale la pena valutare. Per scoprirle, ti presentiamo alcuni prodotti da noi consigliati.

Il tappeto più soffice

Topspitgo propone un tappeto composto da fibre acriliche di 6 cm, soffici e vellutate e con una base in poliestere; si tratta di un particolare tipo di tappeto anche noto come “fluffy”, perché imita la folta pelliccia di alcuni animali. È disponibile in 6 diverse tinte ed in grandezze che vanno dai 60×90 cm agli 80×180 cm. È un tappeto perfetto per le stanze da letto ma che si adatta anche ad elemento di design su poltrone o divani.

Il miglior tappeto in stile moderno

Quello di Paco Home è un tappeto con sfondo grigio caratterizzato da linee eleganti e moderne di colore bianco, nero e rosso, un design che si sposa perfettamente con arredi in stile contemporaneo. È disponibile in grandezze che arrivano fino a 240×330 cm ed ha un peso di quasi 3 kg/m². Il pelo è alto circa 13 mm ed è realizzato interamente in polipropilene, con certificazione Oeko-Tex Standard 100.

Il miglior tappeto in stile persiano

Quello in esame è un’alternativa molto più economica ai tappeti persiani, proponendo le classiche trame mediorientali ad un prezzo conveniente. È realizzato interamente in polipropilene, semplice da pulire, ed ha un’altezza di circa 6 mm. È venduto in due diverse colorazioni e con misure che vanno dai 60×110 cm ai 200×290 cm per quanto riguarda la forma rettangolare, o con un raggio di 120 cm per la variante rotonda.

Il tappeto più grande

TAPISO propone una serie di tappeti con design semplici ed eleganti, le cui varie colorazioni permettono di avere diversi prodotti che si adattano a differeni stili di arredamento, dal più rustico al più moderno. Anche le dimensioni disponibili sono piuttosto abbondanti, e vanno dai 60×100 cm fino a raggiungere i 300×400 cm, rappresentando in quest’ultimo caso uno dei tappeti più grandi in vendita sulla piattaforma. È un prodotto realizzato in Turchia in 100% polipropilene e con certificazione Oeko-Tex Standard 100, con un pelo corto circa 8 mm.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui tappeti

A volte, avere a disposizione una scelta troppo ampia complica la decisione. Questo è ciò che può capitare cercando di acquistare il miglior tappeto, dato che le possibilità sono infinite. Non solo per quanto riguarda il design, ma anche per quanto riguarda forma, misure, colori, tessuti e altre simili questioni. Per aiutarti a valutare questi e altri fattori, abbiamo preparato questa guida all’acquisto.

close up of male hands unrolling carpet

Il tappeto può diventare l’elemento decorativo di maggiore peso in una stanza, quindi sceglilo bene. (Fonte: Dolgachov: 35794698/ 123rf.com)

Come vengono realizzati i tappeti tradizionali?

I tappeti tradizionali vengono realizzati su un telaio su cui si fissa l’ordito, una specie di base di fili verticali. Su ciascuna riga di questi fili si creano dei nodi e poi si fissano con la trama, cioè i fili orizzontali. I fili vengono alternati per ottenere il disegno desiderato. Alla fine, un lato del tappeto presenterà il vello e l’altro i nodi.

Quali caratteristiche contraddistinguono i tappeti tradizionali?

Attualmente, la maggior parte dei tappeti viene acquistata online, nei centri commerciali o nei negozi specializzati. Ma se desideri acquistare un modello più speciale, puoi optare per quelli provenienti dai paesi arabi e orientali. Questi si contraddistinguono per i tessuti di qualità e la lunga tradizione nella realizzazione di questo tipo di elemento decorativo.

I tessuti vengono tinti artigianalmente, utilizzando pigmenti naturali al 100% e ogni modello è unico. I ricami realizzati a mano sono solitamente molto appariscenti, presentano motivi floreali, geometrici o legati al mondo animale, tra gli altri. Se sono originali e di qualità, questi tappeti presenteranno un prezzo piuttosto elevato.

Patterned pillows on grey corner sofa in living room interior wi

Molte persone, in estate, ritirano i tappeti, perché alcuni tessuti trattengono il calore e non sono adatti per questo periodo dell’anno. (Fonte: Bialasiewicz: 105933500/ 123rf.com)

Dove collocare i tappeti nelle varie stanze?

Al momento di acquistare il miglior tappeto, devi avere ben chiaro dove conti di collocarlo. Si tratta di una questione molto personale e dipenderà dai tuoi gusti, ma ci sono alcuni dettagli al riguardo che puoi tenere in considerazione. Per esempio, quelli che ti presentiamo qui di seguito.

  • Salotto. Solitamente, il tappeto viene collocato nella zona del divano. Può essere un po’ più largo di questo mobile e infilato sotto le gambe anteriori. Oppure, può essere delle stesse dimensioni del divano o un po’ più piccolo, ed essere collocato davanti ad esso. Se il salotto è molto grande, puoi optare per un tappeto che copra tutta l’area, cioè divani, poltrone e tavolino.
  • Sala da pranzo. Il tappeto deve coprire completamente la zona del tavolo e delle sedie. Inoltre, bisogna poter muovere ciascuna sedia senza che sporga dal tappeto. Quindi, per scegliere il modello più adatto, aggiungi 150 cm sia alla larghezza che alla lunghezza del tuo tavolo, oppure, se è rotondo, al suo diametro.
  • Cucina. I tappeti della cucina vengono solitamente collocati nella zona del lavello e dei fornelli.
  • Camere da letto. Se hai un letto o un lettino appoggiati ad una parete, l’ideale è collocare il tappeto parallelamente a tale parete. Quando il letto sta nel mezzo della stanza, puoi collocarne uno su ciascun lato oppure ai piedi. Se ci sono due letti, puoi sistemare un tappeto tra i due.
  • Corridoio. Nel corridoio, devi lasciare dieci centimetri di spazio su ciascun lato del tappeto, così che si veda bene.

Esistono tappeti da esterno?

È sempre più comune utilizzare tappeti anche all’esterno, grazie soprattutto agli sforzi dei produttori per sviluppare nuovi tessuti che si adattino alle condizioni di questi spazi. Esistono varie possibilità, ma qui di seguito ti presentiamo le tre più comuni.

  • Polipropilene. Le sue fibre sono impermeabili e non permettono all’umidità di penetrare. È importante che i tappeti vengano sottoposti a qualche trattamento che protegga questo materiale dal sole.
  • Vinile. È un materiale molto durevole, resistente alla luce del sole e all’acqua e, inoltre, è antiscivolo. Quest’ultima caratteristica rende un tappeto di questo tipo perfetto per l’area della piscina.
  • Erba sintetica. È una specie di tappeto realizzato con fibre di PVC che imitano l’erba naturale.

Se si possiede un robot aspirapolvere, i tappeti sono pratici?

Nelle abitazioni, i robot aspirapolvere sono sempre più diffusi. Se ne possiedi uno, devi prestare attenzione all’altezza del tappeto. Al di sotto dei due centimetri, solitamente non presentano problemi. Se il tappeto è più alto, il robot potrebbe non riuscire a pulirlo o anche incastrarsi. Inoltre, la macchina potrebbe trascinare un modello dallo spessore limitato.

Ti consigliamo di cercare, nelle istruzioni del dispositivo, una sezione relativa a questo argomento e di seguire le indicazioni. Pensa che sarà molto seccante dover rimuovere il tappeto prima di pulire o dovervi collocare sopra il robot perché possa aspirare la polvere. Dopotutto, questo tipo di macchine viene acquistato per semplificare il lavoro, non il contrario.

modern living room in townhouse. 3d rendering

Al momento di acquistare un tappeto, devi avere ben chiaro dove intendi collocarlo.
(Fonte: Mlynek: 96880891/ 123rf.com)

Relativamente all’arredamento, quali consigli devi tenere presenti prima di acquistare il miglior tappeto?

Abbiamo preparato questa sezione per permetterti di scoprire alcuni aspetti a livello di arredamento che devi tenere in considerazione prima di effettuare l’acquisto, così da non scegliere in modo errato.

  • Divisioni. Nelle stanze molto grandi, i tappeti possono essere utilizzati per delimitare gli spazi.
  • Unificare. I tappeti devono abbinarsi allo stile della stanza. È vero che talvolta, in arredamento, si vedono mix “impossibili”, ma se non sei un esperto, è una decisione molto arrischiata. È meglio seguire una stessa linea.
  • Design. Se nella stanza ci sono già diversi elementi con un gran peso decorativo, cerca di scegliere un tappeto che passi quasi inosservato.
  • Punto focale. Il tappeto può anche diventare il punto focale della stanza, cioè l’elemento su cui si concentra l’attenzione al momento in cui vi si entra. Per esempio, nel caso di un arredamento tradizionalista, dovrà avere uno stile audace. Un altro trucco che puoi utilizzare consiste nel far sì che uno dei colori delle pareti sia presente nel tappeto.
  • Cambiamenti. Per la maggior parte di noi comuni mortali, è impossibile riarredare spesso la propria casa. Ma se sei tra coloro che lo fanno, prova a cambiare i tappeti e altri tessili. In tal modo, riuscirai a conferire una nuova atmosfera all’arredamento.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei tappeti?

Sei già pronto a scegliere il miglior tappeto? Sicuramente sì, e di certo lo farai con successo. Tuttavia, è importante analizzare ancora qualche criterio di acquisto; prima, però, ti presentiamo i principali vantaggi e svantaggi dei tappeti.

Vantaggi
  • Conferiscono calore alla stanza
  • Esiste la scelta ideale per ogni spazio
  • Proteggono il pavimento
Svantaggi
  • Alcuni modelli sono difficili da pulire
  • Tendono ad accumulare polvere

Criteri di acquisto

Hai ben chiari gli spazi della tua casa che desideri decorare con tappeti? Molto probabilmente sì e forse già immagini anche il cambiamento che comporteranno in tali stanze. Tuttavia, al momento di effettuare l’acquisto, non trascurare questi cinque criteri fondamentali.

Allergie

Se un membro della tua famiglia soffre di allergia agli acari della polvere, puoi tenere un tappeto? Sì, ma scegli accuratamente la sua composizione. Devi evitare i tessuti naturali, soprattutto la lana, e quelli di maggior spessore o con il pelo lungo. Scegli materiali sintetici e facili da pulire. Naturalmente, aspira spesso la polvere che si deposita sul tappeto.

Oggi, la maggior parte dei tappeti si acquista online, nei centri commerciali o nei negozi specializzati. (Fonte: Rudy and Peter Skitterians: 2732939/ Pixabay.com)

Stagione

Molte persone, in estate, rimuovono i tappeti, poiché alcuni tessuti trattengono il calore e non sono adatti per questo periodo dell’anno. Tuttavia, altri invece lo sono. Nelle due tabelle seguenti, ti mostriamo le scelte migliori per i mesi freddi e per i più caldi. Tieni in considerazione queste informazioni al momento di acquistare il miglior tappeto per le tue esigenze.

Inverno

Materiale Caratteristiche principali del tappeto
Cotone Può essere lavato in lavatrice ed è comodo, ma non deve essere calpestato troppo.
Fibre sintetiche Resiste molto bene all’uso e può essere collocato in qualsiasi zona della casa.
Lana Apporta calore e resiste molto bene all’umidità. Può essere utilizzato in zone dove c’è molto movimento.
Pelle naturale È adatto per un’area piuttosto frequentata e apporta grande calore.

Estate

Materiale Caratteristiche principali
Bambù Risulta molto morbido ma, al contempo, resistente. Inoltre, è antibatterico.
Canapa Resiste molto bene all’umidità, apporta freschezza ed è ideale per zone ricche di movimento.
Sisal Non è un materiale particolarmente piacevole al tatto, ma è molto resistente. È perfetto per zone di passaggio.
Iuta È molto morbido e poco resistente. È consigliato per zone dove non possa essere troppo calpestato.

Forma e colore

La maggior parte dei tappeti è rettangolare, ma troverai comunque anche modelli diversi. Al di là di alcuni molto singolari, quelli rotondi o ovali sono piuttosto comuni e perfetti per un tavolo da pranzo con tale forma. In generale, i modelli con un design originale stanno molto bene accanto ad un letto singolo o in un angolo lettura.

Il tappeto può diventare l’elemento decorativo con maggior peso all’interno di una stanza, quindi sceglilo con cura. Se la stanza è poco spaziosa, punta sempre su un modello dai colori chiari, che darà l’impressione di uno spazio più ampio. Se, invece, la stanza è di grandi dimensioni, risulterà più accogliente con un tappeto di colore scuro.

Pelo

Al momento di acquistare il miglior tappeto, valuta se sia meglio un pelo corto o lungo. I tappeti dal pelo corto sono più resistenti e durevoli. Pulirli è semplice e sono più economici. Inoltre, sprigionano meno calore. Puoi utilizzarli nei corridoi, nella cameretta dei bambini e in sala da pranzo. Sono la scelta migliore anche se in casa ci sono persone affette da allergie.

I tappeti a pelo lungo sono più morbidi e conferiscono alla stanza maggior calore. Sono ideali sia per la zona relax di un salotto che per le camere da letto. Non dimenticare, però, che sono più difficili da pulire, perché lo sporco tende a rimanere bloccato tra i peli. Ovviamente, questi tappeti sono anche più costosi.

Dorothy DraperDecoratrice d’interni statunitense

“Nell’arredamento, colloca sempre un elemento controverso. Offrirà ai tuoi invitati un argomento di conversazione”.

Bambini o animali

Se hai bambini o animali domestici, è meglio essere realistici, per non doversi pentire poi. Ti consigliamo, quindi, di scegliere tappeti che siano semplici da pulire. Sarà importante poterli aspirare facilmente e anche poterli lavare in lavatrice, quando saranno molto sporchi.

Tieni presente che il tappeto richiederà un costo aggiuntivo, se dovrai portarlo in tintoria una o più volte all’anno. Una scelta interessante possono essere i tappeti in vinile. Troverai modelli con design molto accattivanti che si puliscono facilmente quanto il pavimento.

Conclusioni

Ora siamo davvero arrivati alla fine di questa guida all’acquisto. Senza dubbio, abbiamo effettuato un’analisi dettagliata che ti sarà servita per scoprire caratteristiche interessanti dei tappeti. È evidente che un tappeto può essere un elemento fondamentale per completare l’arredamento e conferirgli uno stile attuale. Inoltre, ci sono modelli per tutti i gusti e anche per tutte le tasche.

Prima di acquistare il miglior tappeto, ora sai bene cosa tenere presente, ma anche dove collocarlo o come mantenerlo in buone condizioni. Non ti resta altro da fare che scegliere il modello perfetto per te o, magari, più d’uno. Non dimenticare nessuno dei nostri consigli. Siamo sicuri che adorerai il nuovo aspetto della tua casa.

Vuoi che anche altre persone possano beneficiare del contenuto di questa guida? Allora condividila sui tuoi social network ma, prima, lasciaci un commento.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Białasiewicz: 96666431/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?