Ultimo aggiornamento: 28/07/2021

Come scegliamo

7Prodotto analizzati

21Ore impiegate

6Studi valutati

30Commenti raccolti

L’acquisto di un tappeto per esterni è diventato un luogo comune. Se vogliamo decorare il nostro giardino, vogliamo materiale di qualità che porti armonia all’ambiente.

Ecco perché stiamo cercando qualcosa di pratico che duri nel tempo ed eviti le preoccupazioni in estate, così come la manutenzione. Di solito sono impermeabili e sono preparati per essere messi all’aperto tutto l’anno. In questa guida imparerai i vantaggi di averne uno. Resta fino alla fine della guida per scoprire tutti i dettagli!




Le cose più importanti in breve

  • Un tappeto per esterni darà al tuo giardino una decorazione extra oltre che comfort e comodità. Puoi usarlo sia come accessorio per decorare la tua casa che per proteggere i tuoi piedi dal terreno.
  • Ci sono molti tipi di tappeti sul mercato. Puoi scegliere per materiale, dimensione, resistenza alle temperature e all’acqua, adatto ai bambini. È il più adatto alle tue esigenze.
  • I materiali odierni per questo tipo di stuoie sono già ottimizzati per la resistenza ai raggi UV. Tuttavia, per la protezione e la durata, considera l’impermeabilizzazione un fattore importante.

Tappeto esterno: la nostra selezione

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui tappeti per esterni

Qui troverai domande comuni per chiarire tutti i tuoi dubbi. Parleremo dei tipi e della loro resistenza all’acqua o al sole. Resta fino alla fine dell’articolo per scoprire le cose più importanti da sapere e fare la scelta giusta.

I tappetini per bambini forniscono un’ammortizzazione extra per proteggere dalle cadute. (Fonte: Sirikova: 3932946/ Pexels)

Perché avere un tappeto per esterni?

Quando si parla della parola tappeto, è inevitabile pensare ad un interno. Tuttavia, ora è comune averne uno nel tuo giardino. Grazie a questo prodotto puoi sentirti comodo sia sul divano che sulle sedie del tuo terrazzo. I tappeti per uso esterno sono più resistenti.

Di solito sono molto più resistenti alle condizioni atmosferiche a cui possono essere esposti. Inoltre, si distinguono per la loro praticità. In generale, possono essere utilizzati come parte della decorazione e dell’estetica della tua casa.

Quali tipi di tappeti per esterni esistono?

Le nuove tecnologie ora ci permettono di avere tappeti per terrazze con diverse particolarità. Al giorno d’oggi, troviamo molti tipi diversi per soddisfare lo stesso scopo. Alcuni saranno più robusti, altri più decorativi.

Ma tutti condivideranno le stesse caratteristiche, come l’essere impermeabili. Tuttavia, dovrai scegliere in base ai bisogni che vuoi soddisfare. Vogliamo che questa guida ti sia utile. In questa sezione, faremo una chiara distinzione tra tutti i tipi di tappeto per esterni presenti sul mercato. Presta attenzione.

Caratteristiche Pulizia Resistenza al sole Resistenza all’acqua
Tappeto vinilico KEPLAN Resistente nel tempo. Resistente al fuoco. Antiscivolo Candeggiabile ✓✓✓✓ ✓✓✓✓
Tappeto Olefin SPART Senza tempo. Fatto di erba di sparto. Reversibile Facile da pulire ✓✓✓✓ ✓✓✓✓ ✓✓✓✓
Tappeto in polipropilene Impedisce all’umidità di entrare. Importante proteggere dal sole Con l’aspirapolvere o il tubo ✓✓✓✓✓ ✓✓✓✓✓
Tappeto in erba artificiale Senza manutenzione. Resistente e rispettoso dell’ambiente. Resistente al fuoco Nessuna pulizia richiesta. Può essere pulito con acqua. Non fa pozzanghere ✓✓✓✓✓ ✓✓✓✓✓

Possiamo trovare altri componenti non menzionati sopra come il bambù o la juta. La maggior parte dei materiali organici non si trova sulla tavola. Anche se è adatto all’uso esterno, soffre di più l’usura del sole o le macchie dovute all’umidità o al contatto con l’acqua.

I tappeti per esterni sono resistenti all’acqua?

Abbiamo già visto che tutti i tipi di tappeti per esterni hanno un punteggio elevato per quanto riguarda la resistenza all’acqua e l’impermeabilità. Questo è importante, dato che tendiamo a posizionarli in giardini e terrazze che a volte sono vicini a piscine o irrigatori.

Ci interessa anche il fatto di pulirli. Dato che questa è la loro posizione, c’è una maggiore tendenza a pulire il nostro pavimento con una manichetta.

Per la maggior parte, tutti i tappeti sono impermeabili o resistenti all’acqua per facilitare l’uso e la pulizia.

Pertanto, tutti i materiali sono già preparati per una maggiore protezione dall’acqua per prevenire l’usura o le macchie. Così impediamo all’umidità di penetrare nelle fibre o nei tessuti, evitando muffe, funghi e odori derivati.

Come posso pulire un tappeto esterno?

Sappiamo già che i materiali dei tappeti per esterni sono resistenti all’acqua. Questo significa che possono essere puliti completamente con un panno umido o anche con una manichetta. Ma ci sono anche altri metodi di pulizia a seconda del tipo di tappeto.

  • Candeggina: i tappeti vinilici, ad esempio i tappeti KEPLAN, possono essere puliti con prodotti più abrasivi come la candeggina. Usa semplicemente un panno inumidito con candeggina per rimuovere lo sporco e le macchie.
  • Sapone neutro: a seconda della composizione, possiamo anche usare semplicemente acqua saponata, che sarà sufficiente nella maggior parte dei casi.
  • Hoover: altri modelli ci permetteranno di aspirare semplicemente il pavimento per rimuovere la polvere o i pelucchi causati dall’ambiente.
  • Prodotto speciale: sul mercato sono ora disponibili prodotti di pulizia specializzati. Molti di loro manterranno anche il colore e la lucentezza grazie ai loro componenti specifici.

I materiali di origine organica possono essere più delicati da pulire. Con l’uso continuo, tendono ad usurarsi, soprattutto in termini di lucentezza e colore. Se vuoi conoscere un prodotto speciale o il modo migliore per mantenere il tuo tappeto esterno, contattaci per maggiori informazioni.

I tappeti in erba artificiale sono impermeabili e non richiedono alcuna cura. (Fonte: FWStudio: 131634/ Pexels)

Ci sono tappeti da esterno per bambini?

Potresti voler sapere se ci sono modelli specifici per bambini o neonati. Anche se non c’è tanta varietà come nei diversi tipi menzionati sopra, troviamo tappeti specifici per loro. All’interno della casa di solito abbiamo materiale e giocattoli per evitare che si facciano male.

Se vogliamo sentirci a nostro agio quando usciamo in giardino per fare uno spuntino, saremo un po’ più sicuri se lo sono anche i nostri piccoli.

  • Pavimentazione in gomma: Questa è un’ottima opzione, in quanto previene scivolamenti e cadute grazie alla sua efficacia antiscivolo. Offrono finiture più spugnose e un battistrada morbido. Sono facili da pulire con acqua e sapone. Non richiede molta manutenzione, è un ottimo isolante termico e acustico ed è molto facile da installare.
  • Erba artificiale: esiste un’erba specifica per i bambini. Si presenta sotto forma di un puzzle fatto di diverse tele di 2 cm di spessore per una buona ammortizzazione. Sono resistenti al calore. A volte, ha la possibilità di aggiungere bordi di sicurezza per evitare pericoli.

Criteri di acquisto

Avrai visto in questa guida i molti fattori da considerare quando acquisti il tuo tappeto per esterni. Molti di questi sono legati ad altri fattori, come il materiale e l’impermeabilizzazione. In questo punto, dettaglieremo i criteri comuni che si presentano agli utenti per aiutarti a risolvere i tuoi dubbi.

Materiale

La maggior parte dei materiali dei tappeti per esterni sono già ottimizzati per l’uso. Sono preparati per le alte temperature o per il contatto con l’acqua. Tuttavia, alcuni non sono adatti all’esposizione al calore. Uno di questi sarebbe la iuta.

È un materiale per tappeti che si adatta a qualsiasi stanza o ambiente della tua casa, ma non è adatto all’esposizione continua al sole o all’acqua. Le sue fibre naturali complicano la sua impermeabilità, in quanto potrebbe finire per marcire nel tempo.

Impermeabilizzazione

Potresti volere un tappetino esterno da posizionare sul bordo della piscina. Per questo, avrai bisogno di un materiale che possa essere in continuo contatto con l’acqua.

La maggior parte dei tappetini per esterni sono già condizionati e preparati per resistere al contatto con l’acqua o l’umidità.

L’impermeabilità o la resistenza all’acqua è direttamente collegata al materiale di cui è fatto il tappeto. È anche importante sapere se possiamo pulire il nostro tappeto inumidendolo con acqua. In caso contrario, la vernice potrebbe consumarsi, il colore potrebbe sbiadire o potrebbe svilupparsi della muffa a causa dell’umidità.

Un tappeto ti aiuterà a proteggere i tuoi piedi e ti renderà più comodo. (Fonte: StockSnap: 27556/ Pixabay)

Dimensione

Un altro fattore importante è la dimensione. Dipenderà dall’uso che vuoi farne. Inoltre, molti negozi e produttori hanno già la possibilità di creare il tuo tappeto su misura in base alle tue esigenze. Con materiali come l’erba artificiale, per esempio, puoi semplicemente comprare il pezzo di tappeto che ti serve. Puoi anche avere la possibilità di farlo con altri materiali.

Design

Il design è una questione di gusto. E come sappiamo, ci sono diversi colori per soddisfare diversi gusti. A seconda del tuo stile o delle sfumature della tua casa, potresti volere toni più neutri o vivaci. Puoi anche scegliere materiali più rustici.

Se scegli in base all’uso del tappeto in estate, corri un rischio e scegli toni allegri. Se sei più alla moda, puoi optare per i disegni geometrici, che si adattano bene a tutti gli spazi. Inoltre, questi stili sono disponibili in vari materiali e dimensioni.

Conclusioni

In conclusione, ora hai imparato a conoscere i tipi di materiali per tappeti e i vantaggi di ognuno di essi. Se vuoi risparmiare sulla manutenzione, i tappeti sintetici sono i migliori. Resistono meglio alle temperature e all’acqua.

Se vuoi un tappeto naturale decorativo e accogliente, opta per la juta o il bambù. Dovresti tenere a mente che richiederanno una cura speciale per evitare l’usura. Se hai trovato utile questo articolo, non esitare a lasciare un commento!

(Fonte dell’immagine: Białasiewicz: 62010575/ 123rf)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni