Ultimo aggiornamento: 28/07/2021

Come scegliamo

7Prodotto analizzati

21Ore impiegate

6Studi valutati

30Commenti raccolti

Passiamo gran parte del nostro tempo a prenderci cura del luogo dove viviamo, dove lavoriamo e di tutti i luoghi che fanno parte della nostra vita quotidiana. E chi altro se non lo spazzino può vedere come ci prendiamo cura dello spazio intorno a noi?

Dall’inizio del 1900, e con i successivi miglioramenti e innovazioni introdotte, la spazzatrice ci ha accompagnato nella pulizia al punto che non possiamo più farne a meno. Pulire la casa non è quasi mai un piacere. Ma puoi alleggerire il carico scegliendo lo strumento giusto per ogni scenario.

Ecco perché, dopo aver letto questo articolo, saprai a quale spazzatrice affidare il destino delle tue pulizie. Per una pulizia facile e perfetta. Un alleato e amico che non ti ingannerà, quindi diamo un’occhiata a quello che più ti si addice!




Le cose più importanti in breve

  • La spazzatrice è un apparecchio molto importante non solo per la cura e l’igiene della casa, ma anche per la salute delle persone che ci vivono. La spazzatrice è una fedele alleata nella protezione contro gli acari della polvere e gli allergeni che ci circondano. Il risultato finale? Una casa pulita e protetta.
  • È importante che la scelta della spazzatrice rifletta le nostre esigenze. Da un lato, le dimensioni della casa e la presenza di scale sono due elementi importanti quando si sceglie un modello leggero o un robot. D’altra parte, le caratteristiche dell’apparecchio hanno un’influenza diretta sull’efficienza della manipolazione e della pulizia.
  • Comprare un prodotto che faciliti la pulizia significa comprare una spazzatrice che ci permetta di avere un risultato soddisfacente e che non ci danneggi. Nell’ultima sezione di questa guida all’acquisto puoi trovare i criteri di acquisto più importanti.

Spazzatrice: la nostra selezione

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle spazzatrici

La spazzatrice è certamente uno strumento molto importante nella nostra vita quotidiana. Comodo, pratico, veloce. Ma per non fare l’acquisto sbagliato, è importante sapere come scegliere l’opzione migliore per noi. Diamo un’occhiata ad alcune delle domande più in sospeso sulla spazzatrice e sul suo utilizzo.

La spazzatrice è un apparecchio molto importante non solo per la cura e l’igiene della casa, ma anche per la salute delle persone che ci vivono. (Fonte: Lightfieldstudios: 144080762/ 123rf.com)

Cos’è una spazzatrice e quali sono i suoi vantaggi?

Una spazzatrice è un dispositivo di pulizia, solitamente dotato di una ventola azionata da un motore elettrico che crea un vuoto per aspirare la polvere e altre particelle. Tramite un filtro o un ciclone, l’aria aspirata viene purificata dalle particelle di polvere che si accumulano in un contenitore.

Ci sono due tipi principali di spazzatrice: la spazzatrice per uso domestico (per aree più piccole) e la spazzatrice per uso industriale (per aree più grandi).

Questa invenzione ha rivoluzionato il nostro concetto di pulizia, portando enormi benefici alla nostra vita quotidiana. La seguente tabella mostra, da un lato, i principali vantaggi e, dall’altro, gli svantaggi che, anche se minimi, dobbiamo prendere in considerazione.

Vantaggi
  • La pulizia è più veloce e accurata
  • Molto potente
  • Alcuni modelli possono essere controllati a distanza
  • Migliora l”igiene (e di conseguenza la salute)
  • Lo sforzo è minimo
Svantaggi
  • Devi investire molti soldi inizialmente
  • È rumoroso
  • È pesante (a seconda del modello)
  • Occupa spazio (a seconda del modello)
  • Consumo di elettricità

Come e a cosa serve una spazzatrice?

La spazzatrice è un elettrodomestico che rende il luogo intorno a noi più igienico e accogliente. Fornendo una pulizia approfondita, è lo strumento più comune per la cura e la pulizia di ambienti come la casa o il luogo di lavoro.

Pulisce diverse superfici come tappeti o diversi tipi di pavimenti. Il modo in cui la spazzatrice viene utilizzata differisce a seconda del tipo che consideriamo. Ma le linee guida generali sono più o meno le stesse in effetti:

  • Prima di tutto, è necessario controllare che il contenitore dei rifiuti della spazzatrice sia vuoto e ben inserito per ottenere un risultato ottimale. Poi, a seconda del tipo di spazzatrice, nel caso di una spazzatrice a batteria, controlla che la batteria sia carica e pronta all’uso. Nel caso di una spazzatrice con cavo, assicurati di avere una o più prese nelle vicinanze per poter effettuare una pulizia completa dell’ambiente.
  • Poi scegli la modalità appropriata per la superficie da pulire (se il tipo di spazzatrice che hai lo rende possibile). Scegli la potenza di aspirazione e inizia a pulire la superficie.
  • Sposta l’aspirapolvere in avanti di circa 1-2 metri. Poi torna lentamente sulla sezione della superficie per riportare il pennello al punto di partenza.
  • Assicurati che qualsiasi macchia sulla superficie sia stata lucidata e spegni la spazzatrice. Poi, se si tratta di una spazzatrice con cavo, scollegala dall’alimentazione.
  • Ricordati di svuotare spesso il filtro dei detriti e di programmare la manutenzione del filtro d’aspirazione ogni 4 mesi circa.

Quali tipi di spazzatrice esistono?

Oggi possiamo trovare una vasta gamma di spazzatrici online e nei negozi specializzati. La seguente tabella mostra gli aspetti principali che differenziano le moderne spazzatrici sul mercato.

Variabile 1 Variabile 2 Variabile 3
Guida Manuale:

-Scopa verticale

-Aspirapolvere a slitta

Automatico o robotico Industriale
Alimentazione Con cavo Senza cavo/batteria Benzina
Sacchetto Con sacco per rifiuti Senza sacco per rifiuti
Conducibilità A piedi A bordo
Filtro Con filtro Hepa Senza filtro Hepa

Quali caratteristiche rendono facile l’utilizzo di una spazzatrice?

Come discuteremo più avanti in questo articolo, ci sono alcune caratteristiche importanti che una spazzatrice può avere a livello ergonomico per renderla più facile da usare. Tre elementi chiave che rendono la spazzatrice più facile da usare sono: l’altezza della spazzola, la forma del manico, il peso e la morbidezza della spazzola.

Un altro aspetto importante da considerare prima di acquistare un aspirapolvere sono gli accessori con cui viene fornito. Avere un buon kit di accessori ha, senza dubbio, dei vantaggi.

Tra gli accessori da considerare ci sono diversi tipi di spazzole per diverse superfici (ad esempio mobili, mobili imbottiti, divani e materassi, peli di animali domestici), così come i panni specifici che vengono solitamente forniti con gli apparecchi a vapore. Questi accessori extra rendono il nostro lavoro più preciso e possono anche rendere il lavoro più facile.

È importante che la scelta della spazzatrice rifletta le nostre esigenze. (Fonte: Vorobeva: 159750243/ 123rf.com)

Qual è il prezzo di una spazzatrice?

In termini di prezzi, c’è una fascia media attraverso la quale possiamo orientarci durante l’acquisto. La gamma fornita rappresenterà i diversi tipi di spazzatrici nella fascia di prezzo media. Certo, troveremo opzioni molto più economiche e molto più costose, ma questi prezzi sono la nostra bussola nel mondo delle spazzatrici.

I prezzi escono molto per le categorie di spazzatrici industriali, dato che questa tipologia viene utilizzata per spazi molto grandi. E anche per le spazzatrici automatiche o robot, che tendono ad avere un investimento iniziale abbastanza alto. Vediamo nella tabella sottostante le fasce di prezzo medio per ogni tipo di spazzatrice.

Tipologia Fascia di prezzo
Scopa verticale – Con sacco:

Con cavo: 60€-100€

Senza filo: 150€-180€

– Senza borsa:

Cablato : 60€-100€

Senza fili: 130€-200€

Setaccio aspirapolvere – Con borsa: 70€-150€

– Senza sacco: 100€-180€

Industriale – A piedi: 350€-600€

– A bordo: 600€-800€

Automatico o robot 150€-300€

Dove posso comprare il prodotto?

Come quasi tutti i prodotti, oggi è possibile acquistare la nostra spazzatrice in qualsiasi negozio di elettrodomestici, in piccole o grandi città. Tuttavia, su Internet, su alcuni siti in particolare, puoi trovare non solo una grande differenziazione di prodotti.

Ma anche grandi differenze di prezzo tra il prodotto nel negozio e i rivenditori online, per esempio su Amazon. Pertanto, il consiglio più logico sarebbe quello di scegliere un modello che si adatti alle tue esigenze. Allora ti consigliamo di confrontare i prezzi tra i negozi e i rivenditori online, e poi valutare dove è più conveniente fare il tuo acquisto.

Comprare un prodotto che faciliti la pulizia significa comprare una spazzatrice che ci permetta di avere un risultato soddisfacente e che non ci danneggi. (Fonte: Krolfoto: 97186603/ 123rf.com)

Quali sono le alternative al prodotto?

Non ci sono alternative reali ad una spazzatrice. Ma possiamo considerare due opzioni alternative simili. Il primo è il vecchio modo, cioè affidarsi alle scope tradizionali. Oggi non sono raccomandati a causa dell’alto numero di allergie alla polvere.

Infatti, si dice che la scopa tradizionale non rimuove la polvere, ma piuttosto la sposta da una parte all’altra della casa, non garantendo una pulizia adeguata. In questo caso, è meglio optare per un aspirapolvere.

Una seconda alternativa, molto più innovativa, è quella di installare un sistema di aspirazione centrale. In questo caso, un tubo potrebbe essere installato direttamente dal muro della casa, per esempio, dove i rifiuti vengono raccolti in un grande contenitore che deve essere svuotato ogni 3-4 mesi. Questo sistema è molto costoso.

Criteri di acquisto

In questa sezione dell’articolo illustreremo i criteri che un utente dovrebbe prendere in considerazione quando fa la sua scelta della spazzatrice ideale. Infatti, troviamo:

Manuale o automatico

La trasmissione è certamente un aspetto fondamentale nel determinare il comfort e l’efficienza di una spazzatrice. Infatti, quando si tratta di comprare una spazzatrice, ci chiediamo quale sia più conveniente per noi tra una spazzatrice manuale e una automatica.

La differenza più importante sarà sicuramente quanto sforzo vogliamo mettere nella pulizia e allo stesso tempo quanto vogliamo affidarci ad una spazzatrice. Diamo un’occhiata alle differenze più importanti.

Vantaggi Svantaggi
Spazzatrice manuale -Pulizia più veloce e accurata

-Più sforzo nel far funzionare la spazzatrice

-Più economico

-Con cavo, batteria sempre in carica

-Tipicamente occupa più spazio

-Senza un cavo, le prestazioni della batteria possono diminuire nel tempo

Spazzatrici automatiche -Occupano meno spazio

-Risparmio di tempo

-Senza sforzo

-Imposta l’ora di inizio in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo (con una APP)

-Basso consumo energetico

-Salita del prezzo

-Il risultato potrebbe non essere pienamente soddisfacente

-Durata limitata della batteria

-Manutenzione frequente

-Non funziona bene in un luogo con molti ostacoli

Guida

La propulsione di una spazzatrice indica il modo in cui la macchina lavora. Infatti, quando acquistiamo la nostra spazzatrice, dobbiamo valutare le nostre esigenze. Per questo motivo, la tabella seguente mostra i requisiti corrispondenti per ogni tipo di spazzatrice. In modo che tu possa scegliere quello che meglio rispecchia le tue esigenze.

Spazzatrice manuale Spazzatrice elettrica
Con cavo

-Deve essere sempre collegato ad una fonte di energia elettrica.

-È veloce

-Il cavo limita i tuoi movimenti.

Senza filo, alimentato a batteria

-Questi sono senza fili.

-Libertà di movimento.

-Hai bisogno di una batteria di riserva.

Senza filo, ricaricabile

– Questi sono senza fili.

-Libertà di movimento.

-Hai solo bisogno di caricare la batteria.

A benzina

– Scelta industriale.

-Per coprire aree di superficie molto più grandi.

-Nessun limite di movimento

Funzionamento a batteria

-Questi sono senza fili.

-Libertà di movimento.

-Hai solo bisogno di caricare la batteria ed è pronto all’uso.

-Hai bisogno di una batteria di riserva.

Ricaricabile

-Questi sono senza fili.

-Libertà di movimento.

-Basta caricare la batteria e sei pronto a partire.

Peso

Il peso è un criterio più legato ad una spazzatrice manuale. Infatti, quando usiamo la spazzatrice, notiamo il peso, e se è troppo pesante, pulire la casa sarà molto più faticoso e richiede tempo.

Naturalmente anche il peso di una spazzatrice automatica fa la differenza, ma solo se deve essere sollevata e posizionata in un punto preciso della casa.

Tuttavia, l’opzione migliore, soprattutto per una spazzatrice manuale, è quella di scegliere un modello che sia maneggevole, leggero e che non renda la pulizia troppo faticosa. Normalmente, si suggerisce di non superare un peso massimo di 10 kg per una spazzatrice.

La spazzatrice è una fedele alleata nella protezione contro gli acari e gli allergeni che ci circondano. Il risultato finale? Una casa pulita e protetta. (Fonte: Scambio creativo: cpIgNaazQ6w/ Unsplash.com)

Ergonomia

Tutti sanno quanto sia importante che gli oggetti che ci circondano e che usiamo spesso siano dotati di un’elevata ergonomia. E parlando di un oggetto come una spazzatrice, questo è un aspetto eccezionale tra le descrizioni di spazzatrici in rete.

Questo è essenziale per un uso piacevole e permette all’utente di evitare sforzi inutili durante la pulizia.

Ovviamente, l’ergonomia di una spazzatrice è riferita al modello manuale, poiché questa caratteristica influenzerà la facilità e la manovrabilità dell’uso. Infatti, è necessario controllare se:

  • L’altezza della spazzatrice ti permette di pulire senza mal di schiena.
  • L’impugnatura ergonomica permette una presa molto più sicura e confortevole. La presenza di tessuto antiscivolo sul manico è molto importante.
  • Anche il peso è considerato un elemento importante dell’ergonomia di una spazzatrice
  • La morbidezza del pennello

Se ne hai la possibilità, è sempre meglio provare una scopa elettrica prima di acquistarla. D’altra parte, è molto importante leggere alcune recensioni di altri utenti sulla fluidità di utilizzo della spazzatrice.

Dimensione e tipo di contenitore dei rifiuti

Può essere considerato un aspetto abbastanza importante. Parlando della spazzatrice robot o della migliore spazzatrice automatica, possiamo dire che siccome la capacità del filtro è per la maggior parte dei modelli piuttosto limitata, è necessario ricordarsi di svuotare spesso il filtro della spazzatrice.

Infatti, se il filtro fosse pieno durante il suo lavoro, la macchina si fermerebbe durante il suo utilizzo. Di conseguenza, questo impedirebbe l’esecuzione del processo di pulizia. Di solito ci sono due modelli principali:

  • Con un sacchetto: Il tipo più comune in cui lo sporco viene trasportato in un sacchetto, di solito fatto di carta. Una luce ci informa quando la borsa è piena in modo che possiamo facilmente buttarla via e sostituirla. Quando il sacchetto è pieno, viene raccolto e gettato via senza disperdere la polvere nell’ambiente. Questo sistema di raccolta tende anche ad essere più economico e ha una maggiore capacità di litri. Tuttavia, può essere costoso a lungo termine, poiché le borse sono costose (in media 70 centesimi l’una) e sono più soggette a problemi tecnici.
  • Senza sacco o serbatoio: in alcuni aspirapolvere di nuova generazione, lo sporco viene trasportato in un contenitore, di solito di plastica, con una spia che indica quando è il momento di svuotarlo. Rispetto al sacchetto è sicuramente più vantaggioso in termini di impatto ambientale e di convenienza, ma nell’operazione di svuotamento del contenitore c’è sempre una certa dispersione di polvere nell’ambiente.

Le dimensioni della casa e la presenza di scale sono due elementi importanti quando si sceglie un modello leggero o un robot. (Fonte: Kowon vn: R3KYh1a3xfU/ Unsplash.com)

Conducibilità: a piedi o a bordo

Questa caratteristica è molto importante quando si sceglie una spazzatrice a livello industriale. La differenza è principalmente nella posizione in cui sta la persona che usa la spazzatrice.

  • Spazzatrice a piedi: queste spazzatrici sono guidate direttamente dall’operatore che sta dietro la macchina. Egli modula le sue funzioni agendo con le braccia sulla manovella del motore per guidarne l’avanzamento (trazione o spinta). Al giorno d’oggi, l’ingombro e il peso delle spazzatrici con conducente a piedi sono ridotti, così che chiunque può utilizzarle in modo sicuro e senza sforzo.
  • Spazzatrici con conducibilità a bordo: sono spazzatrici che richiedono che l’operatore sia fisicamente presente alla macchina per poterle utilizzare. Per questo motivo, l’operatore può pulire grandi aree con il minimo sforzo azionando solo pochi comandi. Se compriamo un prodotto di fascia media, di solito puliscono molto bene, velocemente e con una lunga portata.

Conclusioni

L’intenzione di questo articolo è di permettere al lettore di trovare la spazzatrice che soddisfi tutte le sue esigenze. Offrendo alternative in base alle differenze nei requisiti di pulizia e negli spazi.

Pertanto, per scegliere la migliore spazzatrice per te, non dovresti solo prendere in considerazione le caratteristiche dell’ambiente che andrai a pulire, ma anche le caratteristiche tecniche del prodotto, come il peso, la propulsione, l’ergonomia, l’autonomia e gli accessori forniti.

D’altra parte, è necessario stabilire un budget iniziale, dato che i prezzi possono salire o scendere a seconda del modello. Confrontare i prezzi nei negozi e online rimane essenziale. Un alto investimento iniziale, infatti, potrebbe garantire una maggiore persistenza nel tempo.

(Fonte dell’immagine: Ovchinnikova: 60000301/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni