Ultimo aggiornamento: 23/08/2021

Come scegliamo

12Prodotto analizzati

23Ore impiegate

4Studi valutati

74Commenti raccolti

Saluti! Una delle cose più problematiche e difficili da affrontare in una casa è l’umidità, poiché può portare a problemi come muffa, muffa o macchie difficili da rimuovere. Questo è particolarmente problematico in aree come il bagno o il soffitto, dove una piccola crepa senza sigillante può causare problemi.

Fortunatamente, c’è una vasta gamma di sigillanti che possono essere utilizzati per sigillare crepe, fessure e cavità, minimizzando così qualsiasi problema di umidità. Naturalmente, questi prodotti non sono usati solo per risolvere i problemi di saturazione, ma possono anche essere usati per isolare i gas o per controllare le temperature.

Per aiutarti a scegliere il miglior sigillante sul mercato, noi di UtileInCasa ci siamo impegnati a fondo in questa utile guida all’acquisto. Non solo elenchiamo i prodotti più competitivi, ma ti spieghiamo anche come trovarli e cosa cercare, così come dove acquistarli e a quale prezzo.




Sommario

  • Un sigillante è un materiale che, mentre è contenuto in uno stato liquido, si indurisce dopo essere stato applicato. Questa semplice azione gli permette di entrare in piccole crepe, buchi e fessure per sigillarle meccanicamente. Sono utilizzati come isolanti in tutti i tipi di situazioni.
  • Ci sono molti tipi di sigillanti disponibili che si differenziano per la loro composizione chimica. I più comuni sono i sigillanti poliuretanici, che sono ampiamente utilizzati per le vetrate, i sigillanti siliconici, preferiti per alleviare i problemi di umidità, e il più forte, l’acrilico.
  • Prima di comprare un sigillante, dovresti sempre considerare dove lo installerai in modo da sapere quale tipo funzionerà meglio, dato che potresti aver bisogno di un prodotto che sia resistente ai raggi UV o alle temperature. È anche importante sapere se è possibile dipingerci sopra o quale prodotto chimico può romperlo.

Sigillante: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto: cosa devi sapere sul sigillante

Capiamo che lavorare con i prodotti chimici o fare riparazioni in casa può spesso intimidire, quindi qui ti aiuteremo a capire meglio questo prodotto. Ti spiegheremo cos’è un sigillante e quali sono i loro tipi, i migliori usi per ognuno, dove puoi comprarli e i loro prezzi comuni.

Una pistola per calafataggio ti darà più controllo quando applichi il tuo sigillante. (Foto: Andriy Popov / 123rf.com)

Cos’è un sigillante e quali sono i suoi vantaggi?

Un sigillante, o sigillante, non è altro che una sostanza chimica capace di penetrare nelle crepe e nelle fessure per isolarle dall’umidità, dai gas e anche dalle temperature. Passano da uno stato liquido a uno stato solido quando vengono applicati, quindi possono essere applicati indipendentemente dalla forma del sito di applicazione, rendendoli affidabili e versatili

I sigillanti sono ampiamente utilizzati nel mondo dell’edilizia e della ristrutturazione delle stanze per proteggere dall’umidità, controllare la temperatura e persino contenere liquidi e gas. Grazie alla loro semplicità sono davvero facili da usare e possono essere adattati a una vasta gamma di situazioni.

Vantaggi
  • Facile da usare
  • Sigilla crepe e fessure
  • Può isolare contro l”umidità, la temperatura e il suono
  • Fornisce una maggiore protezione per ceramiche e finestre
  • Può essere usato per prevenire perdite di liquidi e gas nelle crepe
Svantaggi
  • Nessuna proprietà adesiva
  • Alcuni hanno problemi quando vengono dipinti
  • Non tutti resistono ai raggi ultravioletti e ad alcune sostanze chimiche

Sigillante acrilico, siliconico e poliuretanico A cosa dovresti prestare attenzione?

I diversi tipi di sigillanti sono destinati ad adattarsi a diversi materiali e situazioni. Ognuno ha diverse proprietà estetiche, chimiche e meccaniche, quindi è impossibile dire che uno è migliore di un altro. Poiché è bene conoscere il tipo di situazioni in cui ognuno di essi eccelle, qui te li spiegheremo.

Sigillanti acrilici: sono utilizzati come riempitivi per i giunti di collegamento, come nei telai di porte e finestre. Sono facili da applicare grazie alla loro compatibilità con le pistole per calafataggio ed è possibile verniciarne molte. Possono anche essere utilizzati per riempire le crepe. Non sono raccomandati per l’uso in aree ad alta umidità.

Sigillanti siliconici: Questo tipo di sigillante è spesso applicato nei bagni, in quanto può essere usato per prevenire piccole perdite d’acqua, così come per l’uso su materiali come metallo, vetro e porcellana. È anche un buon materiale per la sigillatura chimica e può anche contenere la crescita di funghi.

Sigillanti poliuretanici: Uno dei sigillanti ad incollaggio più forti, il poliuretano è usato per sigillare le crepe in luoghi dove ci sono moderate sollecitazioni meccaniche, come i telai delle porte, le rientranze e le pareti. Sono anche molto resistenti e possono essere verniciati.

Sigillante ibrido: i sigillanti ibridi sono usati soprattutto nelle applicazioni industriali, poiché hanno forti proprietà isolanti. Possono essere utilizzati in celle frigorifere, sistemi di aria condizionata, camion con sistemi di refrigerazione, ecc. Polimerizzano anche in condizioni di umidità e sono utilizzati su tutti i tipi di materiali.

Acrilici Silicona Poliuretano Ibrido
Usi comuni Riempimento di crepe, finestre, porte Isolamento di bagni, cucine Sigillatura di giunti in finestre, pareti, frames Applicazioni industriali, sistemi di raffreddamento, isolamento
Compatibile con Calcestruzzo, mattoni, metalli, vetro, legno, PVC Metalli, vetro, plastica, porcellana Metalli, vetro, legno, cemento Calcestruzzo, pietra, legno, metalli, plastica, ceramica, vetro
Considerazioni Non può rimanere sotto l’acqua Elastica, resistente ai raggi UV, previene i funghi, può essere dipinta, buona impermeabilizzazione Resistente, forte adesione, può essere dipinta, resistente ai raggi UV Si indurisce rapidamente, è forte e resistente

Criteri di acquisto

Puoi conoscere le basi di questi prodotti, ma non fa mai male conoscerli in profondità in modo da poterne trarre il massimo vantaggio. Qui ti spiegheremo quali sigillanti dovresti comprare a seconda delle situazioni in cui li userai, in modo che nessuna crepa rimanga non riempita

  • Sito di applicazione
  • Finiture
  • Contenitore
  • Precauzioni

Sito di applicazione

Questa è sicuramente la prima cosa a cui pensare quando si acquista un sigillante. Ogni tipo di sigillante è progettato per essere utilizzato in determinate condizioni, il che può fare la differenza tra una crepa ben sigillata e un problema lungo la strada. Assicurati di conoscere i limiti dei sigillanti prima di acquistarli.

Bagni e luoghi umidi: è meglio usare un sigillante al silicone perché sono resistenti all’umidità e prevengono la crescita dei funghi. Tieni presente che alcuni sigillanti siliconici possono essere verniciati e altri no, quindi presta molta attenzione alle etichette che informano su questa caratteristica, se non la menzionano, non correre il rischio.

Riempimento di crepe, muri, infissi e porte: anche se puoi usare qualsiasi sigillante, è meglio usare un sigillante poliuretanico per la sua forte adesione. Questi sono molto resistenti alle intemperie e possono essere verniciati. Possono essere utilizzati anche sigillanti ibridi.

Vetro: Generalmente, è preferibile utilizzare un sigillante siliconico, specialmente se il vetro sarà in condizioni di umidità. Si può anche utilizzare un sigillante poliuretanico o ibrido. Se hai un sigillante acrilico a casa e pensi di usarlo sul vetro, prima assicurati che sia compatibile con il vetro.

Finiture

Considerando che i sigillanti, anche quando applicati in piccole fessure, possono mostrare attraverso, è comprensibile che tu voglia avere un certo controllo sul loro aspetto. Ci sono davvero poche opzioni tra cui scegliere in termini di finiture, ma sono più che sufficienti per ottenere l’estetica che desideri.

Colore: I colori più comunemente usati per i sigillanti sono il bianco, il nero, il grigio e il marrone. Nel caso del grigio e del nero, non è necessario prendere precauzioni, ma i colori più chiari possono ingiallire nel tempo. Non fa mai male leggere le recensioni dei sigillanti di colore chiaro che ti interessano.

verniciabile: Alcune sostanze chimiche nelle vernici possono degradare alcuni sigillanti, quindi se hai intenzione di dipingere il tuo sigillante, assicurati che sia classificato come verniciabile. Va notato che il fatto che sia verniciabile o meno non è un indicatore finale della sua qualità come sigillante.

Contenitore

La forma del contenitore di un sigillante influenzerà il metodo di applicazione. I contenitori più comuni sono squeezable e cilindrici, e puoi davvero scegliere in base al tuo gusto personale. Tieni presente che questo è solitamente definito dalla quantità di sigillante contenuta nel contenitore.

Contenitore per pistola per calafataggio: Questi sono contenitori cilindrici, a fondo piatto, con punta allungata e sono disponibili in dimensioni da 200 grammi o più grandi. Il loro design permette di attaccarli ad una pistola per calafataggio, che è uno strumento per controllare meglio l’applicazione del sigillante.

Squeezable: si trovano in prodotti che contengono 150 grammi o meno di sigillante. Sono i più facili e comodi da usare, dato che devi solo stringere forte per applicare il sigillante. Tieni presente che se non applichi l’intero contenuto, può diventare difficile da spremere una volta che il sigillante si indurisce.

Precauzioni

Anche se le complicazioni menzionate di seguito sono di solito inesistenti nei sigillanti di qualità, non fa male sapere cosa può risultare da un sigillante applicato in modo scorretto. Generalmente, sono di poca importanza se stai solo riempiendo crepe e ammaccature, ma possono influenzare l’estetica dell’applicazione se è importante per te.

Contenuto di acido: Alcuni materiali possono reagire negativamente al contenuto di acido che può essere presente in alcuni sigillanti e possono soffrire di problemi come lo scolorimento e l’ossidazione. L’unico modo per essere sicuri che il sigillante che compri sia privo di acidi è cercare un’etichetta che lo dica.

Ingiallimento: Con il tempo, alcuni sigillanti possono diventare di un colore giallastro. Mentre questo non compromette le prestazioni del sigillante, può essere sgradevole per coloro che non hanno dipinto sopra il sigillante. Se questo può essere un problema per te, assicurati di comprarne uno che lo impedisca.

Resistenza agli agenti atmosferici: un sigillante che è classificato per l’uso esterno sarà resistente sia ai climi freddi che a quelli caldi. Questo li rende utili in tutti i tipi di ambienti, specialmente quelli con basse temperature dove il sigillante deve essere utilizzato per impedire all’aria fredda di entrare. Sono anche perfetti per giardini e piscine.

(Featured image photo: Noprati Somchit / 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni