Ultimo aggiornamento: 21/10/2021

Le casseforti hanno smesso da tempo di essere un articolo di lusso. Oggi possiamo trovare una vasta gamma di casseforti – o cassette di sicurezza – sul mercato per le piccole imprese e per la casa. Abbiamo imparato ad usarli nelle camere d’albergo e ora vogliamo tutti averne uno a casa. E i prezzi sono più accessibili di quanto tu possa pensare.

Sia in ambito domestico che lavorativo, le casseforti hanno uno scopo simile: conservare gli oggetti di valore. Nel caso di un’azienda, gli standard di sicurezza sono più alti. Infatti, in Spagna non esiste uno standard per le casseforti domestiche. In questo articolo troverai informazioni utili per aiutarti a scegliere la cassaforte di cui hai bisogno.




Sommario

  • È una buona idea scrivere il numero di serie della cassaforte prima di installarla e conservare questa informazione fuori dalla cassaforte stessa. Avrai bisogno di questo numero in caso tu perda le tue chiavi o dimentichi il codice di apertura.
  • Le casseforti possono avere una forma diversa dalle casseforti tradizionali e possono anche essere incassate e camuffate.
  • Prima di comprare una cassaforte, dovresti chiederti, tra le altre cose, quale livello di sicurezza stai cercando, qual è la sua capacità (misurata in litri) e se la cassaforte è integrata o meno.

Sicuro: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Il concetto di cassaforte o cassetta di sicurezza è più ampio di quanto si pensi. Da un lato, abbiamo la cassaforte convenzionale con i suoi diversi modi di installazione. D’altra parte, le ricerche online danno risultati per casseforti portatili o anche piccole casseforti a chiave. Se non sei sicuro, puoi trovare ispirazione nella nostra lista.

Guida all’acquisto: cosa devi sapere sulla tua cassaforte

Se pensi di sapere tutto sulle casseforti da quello che hai visto nei film, ti sbagli di grosso. I ladri sanno molto di più e vanno anche al cinema. Quindi, concentriamoci sulle informazioni di cui hai bisogno per scegliere la tua cassaforte. È per la tua casa? È per una piccola impresa? Ecco le risposte ad alcune domande comuni degli utenti.

Mujer cerrando la caja fuerte

Se vogliamo aumentare la sicurezza della cassaforte, ne sceglieremo una ad incasso. Puoi anche camuffarlo. (Fonte: Nd3000: 85854787/ 123rf.com)

Cos’è una cassaforte?

La prima cosa che viene in mente è la cassaforte che funziona girando un quadrante per premere la combinazione. Questi modelli sono puramente meccanici e sono ancora prodotti in assenza di progressi tecnologici. In questo articolo ci concentriamo principalmente sulle casseforti più moderne e prodotti simili disponibili sul mercato.

Le casseforti di oggi sono spesso dotate di serrature elettroniche. Alcuni hanno anche sistemi di riconoscimento biometrico. Il concetto di ‘cassaforte’ può coprire una vasta gamma di oggetti, da un caveau o una cassetta di sicurezza al salvadanaio di un bambino. In ogni caso, i termini “cassaforte” e “cassetta di sicurezza” sono sinonimi.

Quali tipi di casseforti esistono?

Se hai deciso di installare una cassaforte nella tua casa o ufficio, dovresti essere consapevole dei diversi tipi di casseforti disponibili sul mercato. Il tipo è determinato da diversi fattori, come la funzione della cassaforte, il tipo di installazione e i diversi sistemi di apertura. Questi sono i tipi più comuni di casseforti.

Funzione

  • Tipo convenzionale per la casa
  • Convenzionale per le aziende
  • Per le camere d’albergo
  • Cassetta delle chiavi di sicurezza esterna
  • Cassa portatile con portamonete
  • Portachiavi aziendale
  • Armadio di sicurezza

Tipo di installazione

  • Incorporato (a muro o sotto il pavimento)
  • Da tavolo
  • Piano del tavolo con ancoraggi laterali

Sistemi di apertura

  • Solo chiavi
  • Solo codice meccanico
  • Solo codice elettronico
  • Chiavi + codice meccanico
  • Chiavi + codice elettronico
  • Biometrico (impronta digitale o riconoscimento dell’iride dell’occhio)

Caja fuerte con dinero dentro

Le statistiche mostrano che la probabilità di un furto con scasso è più bassa in una casa che in un’azienda. Pertanto, il livello di sicurezza richiesto per le casseforti domestiche è solitamente inferiore. (Fonte: Heap: 14474714/ 123rf.com)

Quali oggetti può contenere una cassaforte?

Le casseforti sono state create per conservare oggetti di valore. All’inizio, questa invenzione era disponibile solo per i ricchi. Gradualmente, il loro uso divenne più diffuso nell’ambiente commerciale. Oggi, chiunque può acquistare la propria cassaforte per la casa ad un prezzo accessibile. Ogni tipo di cassaforte può contenere oggetti diversi. Ecco una panoramica.

Cassaforte convenzionale

  • Contanti
  • Documenti di valore. Atti di proprietà, azioni bancarie, ecc
  • Copie di backup dei file del computer come pen drive e simili
  • Dispositivi come tablet e laptop
  • Gioielli e altri piccoli oggetti di alto valore finanziario
  • Oggetti di grande valore sentimentale, come i cimeli di famiglia
  • Pistole

Casseforti per pistole

  • Fucili e fucili da caccia

Cassetta postale di sicurezza esterna

  • Conservazione delle chiavi

Cassaforte portatile

  • Bancomat e cassetto per i contanti

Quale cassaforte è più adatta per la casa?

Le statistiche dicono che la probabilità di furto con scasso è più bassa in casa che in un’azienda. Pertanto, il livello di sicurezza richiesto per le casseforti domestiche è solitamente inferiore. Le più comuni per uso domestico sono le casseforti convenzionali, di dimensioni simili a quelle delle camere d’albergo.

Se vogliamo aumentare la sicurezza della cassaforte, ne sceglieremo una da incasso. Possiamo anche camuffarlo. Oppure possiamo optare per casseforti più grandi e pesanti. Ci sono anche casseforti a prova di fuoco. Tutto dipende da ciò per cui useremo la cassaforte. Possiamo anche accontentarci di una semplice scatola esterna per le chiavi di tutta la famiglia.

Combinación de seguridad

Nelle casseforti convenzionali puoi conservare documenti di valore. Atti di proprietà, azioni bancarie e così via. (Fonte: Milinz: 14388099/ 123rf.com)

Come e dove installare una cassaforte convenzionale?

Ci sono due opzioni di base per fissare una cassaforte in posizione: sovrapponendo o incassando. Nella prima opzione, l’installazione del piano del tavolo è fatta fissando la cassaforte al pavimento, come minimo. È meglio cercare altri punti di ancoraggio, come le due pareti di un angolo. Per esempio, un angolo all’interno di un armadio a muro.

Se scegli di incassare la scatola, dovresti scegliere un modello ad incasso. Si distinguono dagli altri perché hanno un telaio rinforzato per inserirsi nel muro o nel pavimento. Ci sono anche piccoli modelli da incasso che si camuffano da prese. I vantaggi di incassare la cassaforte sono ovvi, anche se è richiesto un piccolo lavoro di muratura.

Dove incassare una cassaforte?

Se decidi di incassare una cassaforte nella tua casa, ci sono alcune considerazioni da tenere a mente. Da un lato, ci sono aspetti tecnici che hanno a che fare con la struttura dell’edificio. D’altra parte, ci sono aspetti psicologici strategici. Infatti, meno persone sanno dell’esistenza della cassaforte, maggiore è la sicurezza. Per riassumere

  • Scegli i muri principali dell’edificio – quelli che si affacciano sulla strada – sono i più spessi.
  • La parete dovrebbe essere almeno 10 centimetri più spessa della profondità del cassetto della cassa.
  • Se il muro non è abbastanza spesso, bisogna lavorare per creare una struttura solida in cui incastrare la scatola.
  • Scegli un posto discreto, ma che non renda difficile l’accesso.
  • Una volta che la cassaforte è stata costruita, può essere camuffata. Il più tipico: dietro un quadro, uno specchio o un mobile. O sotto un tappeto o un falso pavimento.
  • Se la cassaforte è incassata nel pavimento, controlla che sia abbastanza profonda e che non ci siano flussi d’acqua nel sottopavimento che potrebbero danneggiare la struttura.

Caja fuerte con llave

Le casseforti di oggi sono solitamente dotate di serrature elettroniche.
(Fonte: Kytayko: 27756293/ 123rf.com)

Cosa succede se perdo la chiave e la password della mia cassaforte?

Per evitare questi problemi, dovresti prendere delle misure dal giorno in cui la cassaforte arriva a casa tua. La prima raccomandazione: trova il numero di serie della cassaforte, scrivilo e salva i dati in modo da poterli recuperare facilmente. Ma fai attenzione: non tenerlo dentro la cassaforte stessa!

Nei sistemi di apertura elettronica, la cassaforte di solito si blocca dopo tre tentativi falliti di inserire il codice.

Questo problema non esiste con i codici manuali, dato che puoi sempre continuare a provare di nuovo. Se il sistema di apertura funziona con una semplice chiave, ricordati di tenerne una copia in un posto sicuro.

Alcuni modelli includono una chiave di emergenza che può aprire la cassaforte senza bisogno di una password. In questo caso, una volta aperta la scatola, puoi impostare una nuova password che sia più facile da memorizzare. Se nessuno dei precedenti funziona, dovrai contattare il produttore e seguire le loro istruzioni.

Come si misura la resistenza di una cassaforte a prova di fuoco?

Ci sono diversi standard di resistenza che si basano su test di stress da fuoco. Si riferiscono tutti al tempo che impiegherebbe un incendio a danneggiare i materiali conservati all’interno della cassaforte. Questi sono i diversi standard che esistono oggi su questo aspetto, e le loro nomenclature.

EN 1047-1 (Europa)

  • S60P: 60 minuti (carta)
  • S120P: 120 minuti (carta)
  • S60DIS: 60 minuti (supporto informatico)
  • S120DIS: 120 minuti (supporto informatico)

NT FIRE 017 (paesi scandinavi)

  • 60 Carta: 60 minuti (carta)
  • 120 Carta: 120 minuti (carta)
  • 60 Dischetto: 60 minuti (supporto informatico)
  • 120 Dischetto: 120 minuti (supporto informatico)

UL 72 (U.S.A.)

  • Classe 350 1/2 ora: 30 minuti (carta)
  • Classe 350 1 ora: 60 minuti (carta)
  • Classe 350 2 ore: 120 minuti (carta)
  • Classe 125 1 ora: 60 minuti (supporto informatico)
  • Classe 125 2 ore: 120 minuti (supporto informatico)

Caja fuerte abierta

Le casseforti sono state create per conservare gli oggetti di valore.
(Fonte: Palette7: 12577123/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

Oggi le casseforti non sono più un articolo di lusso. Navigando in rete, possiamo trovare una moltitudine di modelli. Per non perdersi in tutte queste informazioni, dovremmo chiederci che tipo di oggetti intendiamo conservare, la quantità ottimale di spazio e il livello di sicurezza di cui abbiamo bisogno. Ecco un riassunto dei fattori da considerare

  • Funzione
  • Livello di sicurezza
  • Tipo
  • Dimensione
  • Resistenza

Funzione

Abbiamo già detto che ci sono diverse categorie di cassaforte a seconda della funzione principale che gli abbiamo assegnato. Una cassaforte domestica non ha, in linea di principio, bisogno degli standard di sicurezza richiesti da una cassaforte aziendale. La funzione principale della nostra cassaforte influenza gli altri criteri menzionati qui.

Le casseforti convenzionali sono casseforti che vengono utilizzate per conservare oggetti di valore. In un ambiente domestico, sono spesso una buona soluzione per conservare gioielli, documenti e altri piccoli oggetti di valore. Se stiamo parlando di un’azienda che tratta contanti, sceglieremo un modello più pesante e più difficile da trasportare.

Mujer con caja de seguridad

Le casseforti possono avere forme diverse da quelle convenzionali.
(Fonte: Frameangel: 24668571/ 123rf.com)

Livello di sicurezza

Il primo criterio qui è di nuovo la differenza tra uso domestico o uso professionale in un’azienda. Le casseforti nelle banche e nelle gioiellerie hanno alti livelli di sicurezza – con apertura ritardata, per esempio – che vanno oltre lo scopo di questo articolo. Al di sotto di questo livello sarebbe una cassaforte convenzionale al dettaglio.

D’altra parte, il livello minimo di sicurezza di una cassaforte domestica potrebbe essere simile a quello di una cassaforte di una camera d’albergo. Se vogliamo aumentare il livello di protezione dei nostri oggetti di valore in casa, sceglieremo una cassaforte ad incasso. Se questo non è abbastanza, possiamo camuffare la cassaforte. E meno persone sanno della sua esistenza, meglio è.

Tipo

In questo articolo ci siamo concentrati sulle casseforti convenzionali. Questa categoria serve a definire le caratteristiche della cassaforte in un’azienda o quella che installiamo nelle nostre case. Entrambi i tipi condividono le stesse funzioni, con alcune differenze in termini di standard di sicurezza.

All’interno della categoria delle casseforti convenzionali c’è un altro fattore per classificare la loro tipologia: i diversi sistemi di apertura. Possiamo scegliere l’apertura con chiave o senza chiave, elettronica o meccanica. Le casseforti meccaniche hanno il vantaggio di non aver bisogno di batterie. Inoltre, ricorda che ci sono casseforti che non sembrano casseforti. Per esempio

  • Cassetta delle lettere o portachiavi
  • Cassetto per contanti con portamonete
  • Armiere

Caja fuerte bloqueada

Ci sono due opzioni di base per fissare una cassaforte in posizione: sovrapponendo o incastrando. (Fonte: Nd3000: 85854786/ 123rf.com)

Dimensione

Generalmente, la dimensione standard delle casseforti convenzionali è tra i 14 e i 34 litri. Queste dimensioni sono le più comuni per i modelli domestici. Le casseforti commerciali, d’altra parte, tendono ad essere di dimensioni superiori, anche se sono più spesse delle casseforti domestiche per ragioni di sicurezza.

Vale la pena considerare che tipo di oggetti metterai nella cassaforte. Se vuoi riporre un computer portatile, per esempio, assicurati che ci stia. Se vuoi conservare i fucili da caccia, avrai bisogno di una cassaforte per armi. Se vuoi solo conservare le tue chiavi di casa, tutto quello che devi fare è ancorare una cassetta postale di sicurezza esterna alla facciata.

Resistenza

Ci sono due fattori che determinano la resistenza di una cassaforte: i materiali di cui è fatta e il tipo di installazione. Le casseforti più spesse e pesanti sono quelle che useremmo per un’azienda, specialmente se ci sono grandi quantità di denaro in gioco. Più spessa è la cassaforte, più è pesante. Più la cassaforte è pesante, più è difficile da rubare.

Lo spessore della parte anteriore e dei lati di una cassaforte è fondamentale quando non è incorporata. Le casseforti ad incasso hanno bisogno solo di un buon spessore sul davanti, dato che i lati sono già protetti dal muro stesso. E quando si tratta di resistenza al fuoco, ricorda gli standard sull’argomento menzionati sopra.

Riassunto

Ora che sappiamo un po’ di più sulle casseforti, possiamo iniziare a farci le domande giuste. Che tipo di oggetti dovrò conservare all’interno? Che capacità dovrebbe avere la mia cassaforte? Il mio portatile ci starà dentro? In breve, vale la pena pensarci un po’ prima di correre a comprare la prima cassaforte che incontri.

Possiamo chiederci, per esempio, se siamo disposti o meno a fare dei lavori in casa per costruirci la cassaforte. In questo caso, vogliamo costruire la cassaforte nel muro o nel pavimento? Se scegliamo il pavimento, controlleremo che non ci sia acqua sotterranea. E se vogliamo camuffare la cassaforte, non deve necessariamente essere nascosta dietro un quadro. I ladri non sono stupidi.

Se ti è piaciuto l’articolo, lascia un commento qui o condividilo sui tuoi social network. Puoi fare entrambe le cose!

(Featured image source: Kytayko: 27853353/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni