Ultimo aggiornamento: 03/08/2021

Come scegliamo

26Prodotto analizzati

17Ore impiegate

6Studi valutati

80Commenti raccolti

Non c’è niente di meglio che passare un caldo inverno a casa. Il modo migliore per farlo è avere un sistema di riscaldamento adatto alle tue esigenze. La buona notizia è che puoi trovare un’ampia varietà di opzioni per aiutarti nella stagione fredda. Ci sono radiatori, cucine, emettitori di calore e convettori. Ma come faccio a sapere quale scegliere?

Prima di scegliere il tuo radiatore, ci sono alcuni criteri da tenere a mente. La prima cosa che vuoi è che svolga la sua funzione di base: riscaldare la stanza. Alcuni radiatori sono più efficienti di altri. È importante considerare il materiale, la potenza, il suo consumo, tra gli altri. Qui, ti spieghiamo tutto quello che devi sapere.




Le cose più importanti da sapere

  • I tipi di radiatori si basano sul materiale con cui sono fatti. I radiatori possono essere fatti di lamiera d’acciaio, alluminio, portasciugamani o ghisa.
  • Un radiatore può utilizzare olio, acqua o elettricità come fluido per riscaldare la tua casa. Tuttavia, non tutti riscaldano allo stesso modo. Devi conoscere i vantaggi e gli svantaggi di ognuno per decidere quale si adatta meglio alle tue esigenze.
  • È vero che i radiatori consumano molta energia? Dipende dall’uso. Ci sono tipi di radiatori che si distinguono per la loro efficienza. Sono chiamati radiatori a basso consumo; si riscaldano rapidamente usando poca energia.

Radiatori: la nostra selezione

Ecco i 5 migliori radiatori sul mercato. Queste opzioni, oltre ad essere state selezionate per la loro eccezionale qualità, sono anche classificate in base al fluido. In questo modo, sarai in grado di vedere quale si adatta meglio alle tue preferenze. Se non sei ancora sicuro, puoi scegliere l’opzione in base al suo rapporto qualità-prezzo.

Guida all’acquisto: cosa dovresti sapere sul radiatore

Quando acquisti un radiatore, è normale che sorgano diverse domande. Ecco perché questa sezione è fatta per te. Per rispondere alle domande più frequenti sui radiatori.

bicicleta radiador

Il radiatore è una fonte di energia che emette calore. (Fonte: Odiin: LWv3bsFvpPc/Unsplash.com)

Cos’è un radiatore e come funziona?

In termini semplici, un radiatore è una fonte di energia che trasmette calore. Come funziona è più semplice di quanto sembri. Utilizza un generatore per riscaldare e far circolare l’acqua alla temperatura desiderata e poi trasferire quel calore all’ambiente.

Questo processo può avvenire per radiazione, convezione o entrambi, a seconda del materiale o del fluido. Il processo di convezione si basa sulla circolazione della temperatura in un dato spazio. Lì, l’aria calda che si irradia dal radiatore sale mentre l’aria fredda scende per essere riscaldata fino a raggiungere la temperatura ottimale desiderata.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei radiatori a seconda del loro fluido?

Quando diciamo fluido, ci riferiamo al liquido interno utilizzato per riscaldare l’ambiente. Questo fluido può essere acqua, olio o elettricità. Gli aspetti che variano maggiormente sono la velocità di produzione del calore, la ritenzione del calore e il consumo di energia.

Ecco tutti i vantaggi e gli svantaggi che esistono a seconda del liquido del radiatore

Avantaggi Svantaggi
Radiatore elettrico Riscalda rapidamente, facile da installare, bassa manutenzione, include il termostato, permette un riscaldamento continuo, non secca l’ambiente. Progettato per piccoli spazi, alto consumo energetico.
Radiatore ad acqua Efficiente, basso consumo, design estetico. Lungo da riscaldare, manutenzione richiesta per alcuni modelli, prezzo elevato.
Radiatore ad olio Calore confortevole, trattiene bene il calore, facile da installare, modelli con termostato per risparmiare energia. Consumo elevato, può seccare l’ambiente, può produrre odori.

Quali tipi di radiatori esistono?

La seguente tabella mostra i tipi di radiatori disponibili sul mercato e le loro caratteristiche. Il loro materiale dipenderà da diversi fattori. Tra questi, il luogo che hai bisogno di riscaldare, la potenza di cui il tuo spazio ha bisogno e il budget che hai a disposizione

Tipi di radiatori Caratteristiche che li distinguono Caratteristiche da prendere in considerazione
Pannello in acciaio Più economico, bassa inerzia termica, copre una vasta gamma di metri quadrati. Bassa resistenza agli urti, arrugginisce facilmente, breve durata di vita.
Alluminio Il più veloce ed efficiente nel riscaldare l’ambiente grazie alla loro bassa inerzia termica. Sono molto leggeri. Perdono la loro temperatura velocemente, non sono resistenti, possibili perdite.
Ghisa La più costosa e più durevole sul mercato. Hanno un’alta inerzia termica. Prendono molto tempo per riscaldarsi, sono pesanti, hanno bisogno di un grande volume di refrigerante.

Quando comprare un radiatore?

Se non hai un radiatore e stai cercando di comprarne uno per l’inverno, ti consigliamo di anticipare sempre il tuo acquisto per assicurarti un prezzo più conveniente. Forse non sei ancora sicuro di quale tipo di riscaldamento comprare in base alle tue esigenze. Ecco alcune soluzioni rapide per diversi bisogni che potresti avere

Se voglio questo devo comprare
Trattenere il calore Radiatore ad olio
Essere efficiente dal punto di vista energetico Radiatore in materiale di alluminio o emettitore termico
Riscaldare velocemente Radiatore in alluminio o in lamiera d’acciaio
Essere economico Stufa o convettore
Riscaldare il bagno Radiatore con portasciugamani
Essere il più resistente Radiatore in ghisa

Quali sono le alternative ad un radiatore?

È probabile che un radiatore non sia quello che stai cercando. Se questo è il tuo caso, non vogliamo lasciarti senza opzioni. Quindi ecco alcune alternative

Stufa elettrica Riscaldamento a pavimento Convettore Emettitore termico
Inerzia termica Bassa inerzia termica. Si riscalda e si raffredda rapidamente Alta inerzia termica. Trattenere il calore per un lungo periodo di tempo Alta inerzia termica. Trattenere il calore per un lungo periodo di tempo Alta inerzia termica. Mantiene il calore a lungo
Installazione Facile da installare Semplice, basta collegarsi all’alimentazione elettrica Installazione sotto il pavimento per una maggiore efficienza Facile da installare
Prezzo Il più economico Il più alto Varia in base alle sue caratteristiche Varia in base al modello, ma generalmente si ripaga nel tempo
Potenza Bassa potenza Più efficiente Varia a seconda del modello Potenza media
Consumo Basso consumo (600 watt) Basso consumo Dipende dalla potenza Basso consumo (tra 500 e 1500 watt)
Rumore o odori Genera molto rumore, può generare odori di bruciato Nessun rumore o odore Può essere rumoroso Nessun rumore o odore
Manutenzione Manutenzione elevata, tendono a guastarsi abbastanza spesso Alta manutenzione Bassa manutenzione Nessuna manutenzione richiesta
Ambiente Calore pulito Utilizzo di energie rinnovabili come l’energia aerotermica o geotermica Calore pulito Calore pulito
Dimensioni della casa Piccoli spazi Può riscaldare grandi spazi in modo uniforme Può coprire fino a 25 metri quadrati Da 5 a 20 metri quadrati, a seconda della loro potenza

Il tuo radiatore ha bisogno di manutenzione?

Il tuo radiatore perde, fa un rumore fastidioso o non funziona correttamente? Allora continua a leggere. In questi casi, è importante fare manutenzione al tuo radiatore. Così facendo, posticiperai la sua vita utile fino a 5 anni. È stato anche dimostrato che se questo aspetto viene ignorato, anno dopo anno noterai un aumento del 10-20% nel consumo di energia.

Perché è necessario scaricare un radiatore? Come scaricare un radiatore?

I radiatori devono essere scaricati frequentemente. I radiatori hanno bisogno di espellere l’aria all’interno del tuo sistema di riscaldamento per avere abbastanza spazio per l’acqua calda.

È importante eseguire questo processo, poiché è possibile che l’aria interna si infiltri nei tubi e influenzi il loro funzionamento e la loro efficacia. Questo può anche portare a possibili malfunzionamenti. Ci sono due modi per spurgare un radiatore.

  • Automatico:

Questo è già installato nel radiatore e si trova nell’angolo destro o sinistro sotto forma di filettatura, che si chiama valvola. Questo agisce come un galleggiante e si alza quando rileva che c’è una bolla d’aria all’interno e poi la rilascia. Con il passare dei mesi, la ruggine e il calcare lo fanno solidificare e la funzione perde la sua efficacia.

  • Manuale:

Quello manuale è un po’ più complicato. Di solito viene tenuta chiusa e spetta al proprietario aprire la valvola con un cacciavite quando sente aria nel circuito.

Un consiglio per lo spurgo dei radiatori è di farlo mentre il radiatore è spento. Questo per evitare incidenti con ustioni se lo fai sanguinare quando è acceso. Inoltre, se non vuoi fare un pasticcio quando scarichi il tuo radiatore, tieni un contenitore pronto sotto il radiatore in modo che non goccioli.

control de radiador

Ricordati sempre di scaricare il tuo radiatore. (Fonte: nabavi: gPu0ZXk6O5w/unsplash)

Criteri di acquisto

Dopo aver letto quanto sopra, dovresti già sapere quasi tutto sui radiatori. Ora, i seguenti criteri di acquisto ti spiegheranno le caratteristiche principali che dovresti considerare prima dell’acquisto

Materiale

Anche se tutti i radiatori sono fatti di materiali di qualità, ci sono alcune differenze pratiche tra loro. Fai attenzione a quanto segue!

  • Lamiera d’acciaio: i radiatori in lamiera d’acciaio hanno il vantaggio di essere economici e leggeri. Funzionano attraverso il processo di convezione per irradiare il calore. Hanno la capacità di infiammarsi molto velocemente grazie alla loro notevole resistenza. Il lato negativo è che hanno poca inerzia termica. In altre parole, non riescono a mantenere il calore per molto tempo.
  • Alluminio: i radiatori in alluminio sono efficienti dal punto di vista energetico. Producono calore per convezione (80%) e radiazione (20%). Anche se riscaldano rapidamente la stanza, hanno una bassa inerzia termica, il che significa che si raffreddano rapidamente. Sono abbastanza leggeri e hanno un design più estetico.
  • Ghisa: I radiatori in ghisa sono i più tradizionali e antichi sul mercato. Sono notevoli per il loro materiale resistente alla corrosione e per la loro lunga durata, che può durare fino a 50 anni. Impiegano molto tempo per riscaldarsi, ma mantengono il loro calore residuo per periodi più lunghi grazie alle loro batterie. Hanno un prezzo elevato e sono difficili da trasportare a causa del loro peso.

Fluido

Come detto sopra, ci sono tre tipi di fluido. Con questo intendiamo l’elemento che sarà il motore del nostro radiatore

  • Scaldabagni: generalmente funzionano a gas. Pertanto, dipendono dalla potenza del sistema a gas che abbiamo installato. Sono i più economici sul mercato. Non hanno bisogno di elettricità per funzionare. La cosa brutta è che non tutte le case hanno l’installazione di una caldaia a gas. Richiedono una manutenzione costante.
  • Elettriche: come suggerisce il nome, funzionano a elettricità. Questo significa che hai solo bisogno di collegarli alla presa per riscaldare una stanza. Lo svantaggio è che, dato che le bollette dell’elettricità sono più costose di quelle dell’acqua, possono significare un costo maggiore. Tuttavia, sono richiesti perché sono pratici. Sono raccomandati per un consumo medio, dove le temperature non sono così basse.
  • Olio: funzionano in modo molto simile ai radiatori elettrici. La differenza è che, invece di usare l’elettricità come mezzo, fanno circolare l’olio. Anche se funzionano molto bene, hanno lo svantaggio di consumare molta energia elettrica. Questo significa che, se non controlliamo la loro attività, può essere una spesa considerevole.

monitores de radiador

Tieni presente che la potenza è legata al calore emesso da un radiatore. Maggiore è la potenza, maggiore è il calore che emetterà. Tuttavia, sii consapevole che un radiatore con più potenza consuma più energia. (Fonte: 145774317/ 123rf)

Potenza

Avere una potenza adeguata nel nostro riscaldatore serve a riscaldare la stanza in modo uniforme. Per ottenere questo, è necessario sapere approssimativamente quanti metri cubi ha lo spazio dove verrà installato il radiatore.

Normalmente, il radiatore in vendita ha informazioni nella sua descrizione. In questo modo possiamo scoprire se i metri cubi di cui abbiamo bisogno coincidono con il radiatore.

Se vuoi conoscere la potenza esatta, devi considerare aspetti come: la posizione della casa, la parete esterna, le finiture della casa, i pavimenti interni, le aperture delle finestre, tra gli altri. Per questo motivo, ti consigliamo di assumere un tecnico professionista per calcolare di che tipo di riscaldamento ha realmente bisogno la casa.

Consumo

Senza dubbio, una delle paure che abbiamo quando compriamo un radiatore è il suo consumo. Preferiamo davvero sopportare il freddo per risparmiare? Non deve essere per forza uno o l’altro, ci sono molti modi per controllare il tuo budget. Ecco come puoi risparmiare denaro senza dover congelare in inverno.

Innanzitutto, devi sapere che il materiale del radiatore è direttamente collegato al suo consumo. A questo proposito, l’alluminio ha dimostrato di essere il materiale più efficiente in termini di trasmissione totale di energia.

Infine, è importante considerare alcune caratteristiche aggiuntive offerte dai radiatori di ultima generazione. Per esempio, ci sono radiatori programmabili che ti permettono di controllare il consumo in base alle ore di funzionamento giorno per giorno.

Un altro esempio sono i radiatori che hanno un termostato automatico. Questa funzione spegne automaticamente il radiatore quando rileva la temperatura ottimale.

Temperatura

I sistemi di riscaldamento emanano il loro calore da caldaie o pompe di calore. Questi possono funzionare ad alte o basse temperature a seconda del modello. La differenza più significativa tra le diverse temperature è nel loro consumo ed efficienza.

Il radiatore a bassa temperatura

È il più recente sul mercato. Il loro sistema integrato modifica la loro efficienza energetica per ottenere prestazioni più elevate in meno tempo. Di solito lavorano con temperature di 50 o 60 gradi. Questo radiatore proviene da dispositivi più innovativi come: caldaie a condensazione, aerotermiche o geotermiche. Il suo prezzo è più alto, ma ne vale la pena a lungo termine.

Il radiatore ad alta temperatura

È compatibile con tutti i sistemi di riscaldamento. Di solito funziona con la caldaia a 70 o 80 gradi. Questo radiatore emette il suo calore per irraggiamento. Il grande svantaggio di questo tipo di radiatore è che utilizza alte temperature per il suo funzionamento, il che causa un maggiore consumo di energia.

Riassunto

Diversi criteri devono essere presi in considerazione prima di acquistare il nostro radiatore. Dobbiamo sapere di quanti metri abbiamo bisogno affinché il nostro metodo di riscaldamento riscaldi correttamente. Inoltre, se il radiatore ha un consumo basso o alto, se ha la capacità di mantenere la temperatura e se riesce a distribuire il calore in modo uniforme.

Ricorda che i modelli con una valvola all’esterno devono essere spurgati nel caso in cui perdano, facciano rumore o non funzionino correttamente. Infine, non farti ingannare dal prezzo, a volte è più importante valutare la sua efficienza energetica, dato che questo fattore può significare un costo inferiore nel lungo periodo.

Smetti di avere freddo! Dicci nei commenti quale radiatore hai scelto e non dimenticare di condividere questa guida sui tuoi social network.

(Fonte dell’immagine: Gong: 2VCtLsPEaWI/unsplash.com)

Recensioni