Ultimo aggiornamento: 26/07/2021

Come scegliamo

17Prodotto analizzati

24Ore impiegate

2Studi valutati

65Commenti raccolti

L’igiene è fondamentale in tutti i settori della vita. La sua assenza può portare a gravi problemi di salute e persino alla morte. Le buone abitudini igieniche sono fatte di piccoli dettagli. Qualcosa che può aiutarti a realizzarli è avere un portasapone nei bagni della tua casa o della tua azienda.

Lavarsi le mani in determinati momenti della giornata è essenziale per mantenere buone abitudini igieniche. Per esempio, prima di mangiare o cucinare o prima e dopo essere andati in bagno. Ma anche quando si pulisce una ferita o si torna dalla strada. Abbiamo preparato questa guida all’acquisto per mostrarti i vantaggi di avere un portasapone.




Le cose più importanti

  • Un portasapone è un utensile molto pratico per conservare e utilizzare il sapone in bagno. Ci sono alcuni modelli che erogano il liquido automaticamente. È più comodo e igienico, dato che non è necessario maneggiare il dispenser per ottenere il prodotto. In questo caso sono alimentati a batteria.
  • Troverai un certo numero di dispenser di sapone sul mercato. È vero che sono fondamentalmente molto simili, ma ci sono alcune importanti differenze che dovresti prendere in considerazione.
  • Analizzare ciò che ogni distributore di sapone ha da offrire ti aiuterà a scegliere il modello migliore. Ma anche sapere cosa è importante che il prodotto scelto fornisca.
  • Usare un portasapone non è complicato. Ma è vero che ci sono alcune cose da tenere a mente per renderlo ancora più facile.

Portasapone: la nostra selezione

Guida all’acquisto: cosa dovresti sapere sui portasapone

Lo scopo di questa guida è quello di aiutarti a fare il miglior acquisto possibile quando acquisti il tuo portasapone. Hai già scoperto cosa hanno da offrire i modelli più eccezionali sul mercato. Ma nelle righe seguenti scoprirai aspetti più importanti che dovresti prendere in considerazione. Prendi nota di tutto ciò che vedrai.

Una mujer usando una jabonera

Un portasapone è un utensile usato per conservare e distribuire il sapone. (Fonte: Angolo: 94836561/ 123rf.com)

Cos’è un portasapone e come funziona?

Un portasapone è un utensile utilizzato per conservare e distribuire il sapone. Anche se fondamentalmente tutti i modelli sul mercato sono simili, ci sono alcune differenze che vale la pena notare. Uno dei principali è se si tratta di un modello automatico o meno, che eroga il sapone grazie a un sensore che rileva le mani.

Un dispenser di sapone è molto semplice da utilizzare. Tutto quello che devi fare è aprire il serbatoio, in alcuni casi sarà necessaria una chiave, e versare il sapone all’interno. Fai attenzione a non versare il prodotto.

È meglio comprare un distributore automatico di sapone o no?

Una delle prime domande poste da coloro che stanno per acquistare un portasapone è se è meglio che sia automatico o meno. La verità è che a prima vista si potrebbe pensare che è sempre meglio che sia così. Ma ci sono alcune circostanze che possono rendere più conveniente optare per il modello tradizionale, anche se è meno conveniente.

Per esempio, con un distributore automatico di sapone sei sempre dipendente dalle batterie per poterlo utilizzare. D’altra parte, se ci sono bambini in casa, può essere una tentazione giocare con il dispenser tutto il giorno. A parte questo, il distributore automatico di sapone è più comodo, igienico e pratico. Naturalmente il prezzo sarà sempre più alto.

Bernardo GuzmánDoctor en Medicina Preventiva del Hospital Reina Sofía
“Raccomando di lavarsi le mani prima di mangiare o preparare il cibo, dopo essere andati in bagno, dopo aver maneggiato oggetti sporchi o dopo attività che comportano il contatto con la terra o gli animali”.

Quando dovresti optare per un distributore automatico di sapone?

Nella sezione precedente ti abbiamo mostrato alcuni vantaggi e svantaggi dei distributori automatici di sapone rispetto a quelli tradizionali. Ora ti spieghiamo quando è una buona idea scegliere un modello di questo tipo. Rispetto alla sezione precedente, vorremmo fare un’eccezione: nel caso dei bambini, può essere un buon sistema per impedire loro di lanciare il portasapone.

In un negozio è sempre più igienico avere un modello automatico, per evitare che i clienti manomettano il distributore. Per ragioni simili, è anche più igienico in una cucina, sia domestica che professionale. Infatti, in quest’ultimo caso può essere essenziale per evitare problemi di contaminazione.

Quali tipi di dispenser di sapone esistono?

Abbiamo preparato la seguente tabella per mostrarti i tipi di dispenser di sapone che puoi trovare sul mercato. È importante che tu prenda in considerazione l’uso che ne farai in modo da scegliere quello che è più pratico per te. Infatti, è possibile che tu ne scelga uno diverso per ogni bagno, sebbene possa anche essere lo stesso:

Prodotto Tipo di portasapone Usi
Controsoffitto È il più comune. È molto facile da usare. È solo necessario posizionarlo sul piano di lavoro.
Parete È posizionato sulla parete del bagno. Di solito sono i più usati nei luoghi pubblici.
Automatico In questo caso funziona solo mettendo la mano sotto, quello che fa è erogare il sapone automaticamente.

Quali sono i meccanismi di consegna dei dispenser di sapone?

I dispenser di sapone hanno due diversi tipi di meccanismi di erogazione. Può anche essere importante tenerne conto per fare la scelta migliore. Infatti, come vedrai nella seguente lista, alcuni possono essere più adatti di altri. Quindi, presta attenzione a queste raccomandazioni:

  • Pressione: devi premere sulla parte superiore in modo che il sapone esca. Questo è quello che si usa di solito a casa.
  • Automatico: In questo caso ha un sensore che eroga il sapone quando metti la mano sotto. È ampiamente utilizzato nei luoghi pubblici per motivi igienici.

Mujer lavándose las manos

I piatti di sapone sono più igienici e pratici.
(Fonte: Raths: 37623123/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi di usare un portasapone?

Nella seguente lista ti mostreremo alcuni dei benefici che dovresti considerare quando acquisti il tuo portasapone. È una buona idea analizzare i criteri, non solo quando fai il tuo acquisto, ma anche prima. Diciamo questo perché possono aiutarti a scoprire aspetti che non pensavi fossero importanti:

  • Capacità: molti modelli hanno una grande capacità. È più conveniente in questo modo, dato che ti evita di doverlo riempire di continuo. Se vuoi dimenticare questo aspetto per un periodo di tempo più lungo, scegli un modello con un serbatoio di maggiore capacità.
  • Pulizia: un portasapone non macchia la zona in cui è collocato, come fa una saponetta.
  • Riempimento: Riempire un portasapone è estremamente semplice, chiunque può farlo. Quindi la sua facilità d’uso è un vantaggio da prendere in considerazione.
  • Versatilità: con un portasapone puoi usare un gran numero di saponi diversi. Puoi usarne un tipo specifico per le mani, ma puoi anche usare il lavaggio del corpo. Infatti, se opti per quest’ultimo, ti risparmierai di dover comprare diversi tipi di sapone.
  • Risparmio: con un dispenser di sapone puoi usare solo la giusta quantità di sapone di cui hai bisogno. In questo modo non sprechi il prodotto e risparmi denaro.

È meglio usare il sapone liquido o il sapone da bar?

Un’altra domanda che potresti avere prima di comprare un portasapone è se è davvero meglio usare il sapone liquido o quello in barre. La verità è che il sapone liquido è più igienico per diverse ragioni. Per esempio, non viene maneggiato da più persone, non lascia residui sul piano di lavoro e lo sporco non entra in contatto con il sapone.

Una saponetta può accumulare non solo lo sporco di altre persone, ma anche alcuni germi. Inoltre, una volta che le barre vengono utilizzate diverse volte, iniziano ad avere una forma antiestetica. Quando hanno finito si sono trasformati in tanti piccoli pezzi che spesso finiscono nella spazzatura, sprecando prodotto.

Nel caso dei distributori automatici di sapone è necessario controllare che le batterie funzionino correttamente

Quali tipi di saponi puoi usare?

Ecco alcuni tipi di saponi che potresti essere interessato a conoscere. Soprattutto se acquisti saponi naturali, puoi godere dei benefici che abbiamo menzionato. In caso contrario, potrai godere del loro buon odore. Inoltre, può darti delle idee per cambiare il tuo prodotto. Li mostriamo nella seguente tabella:

Tipi di sapone Proprietà
Cocco Tra le sue proprietà, è molto idratante, ma non rende la pelle grassa. Anche il suo potere esfoliante.
Tè verde Ha proprietà antibatteriche e riesce a cancellare le cicatrici. È anche molto lenitivo.
Farina d’avena È ideale per la pelle sensibile, aiuta a lenire le irritazioni. Funziona anche come esfoliante.
Tea tree Ha un grande potere antibatterico, aiuta a recuperare l’elasticità della pelle e ripristina la sua morbidezza.
Olive Ha un grande potere idratante e si prende cura delle pelli più sensibili.

Quali tipi di saponi ci sono?

Se nella sezione precedente ti abbiamo mostrato i tipi di saponi e le loro proprietà, ora andiamo a vedere le varietà. Ognuno di loro ha un uso specifico che dovresti conoscere. Abbiamo anche preparato questa recensione sotto forma di tabella, per renderla più chiara. Quindi, presta attenzione alle seguenti caratteristiche:

Saponi Usi
Terapeutici Sono prescritti da un medico per trattare diverse malattie della pelle.
Liquidi Sono usati per pulire facilmente la pelle. Sono i più comunemente usati a casa e professionalmente.
Dermatologici Sono molto delicati e aiutano a curare la pelle, specialmente quella sensibile o atopica.
Aromatici Sono quelli che hanno un aroma fruttato o floreale. Di solito hanno un effetto rilassante.
Glicerina Possono seccare la pelle, quindi sono perfetti per chi ha la pelle grassa.
Morbidi In questo caso sono ideali per le persone con la pelle secca o sensibile.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei portasapone?

Senza dubbio, avere un portasapone è molto pratico, come siamo sicuri che già sai dopo aver letto questa guida. Nelle sezioni seguenti ti mostreremo alcuni dei loro principali vantaggi, ma anche alcuni degli svantaggi che possono avere. Siamo sicuri che troverai molto utile rivedere questi aspetti:

Vantaggi
  • Sono più igienici
  • Utilizzano meglio il sapone
  • Sono facili da usare
Svantaggi
  • Alcuni modelli sono un po” costosi
  • Possono rompersi
  • Devi ricordarti di ricaricarli

Criteri di acquisto

Sicuramente stai già iniziando ad avere un’idea chiara di cosa ti aspetti dal tuo portasapone. Ma vale la pena rivedere alcuni aspetti che dovresti tenere a mente quando fai il tuo acquisto. Analizzare i seguenti criteri ti aiuterà a fare il miglior acquisto possibile. Quindi prendi nota di tutti loro per tenerli a mente:

Misure

Quando acquisti il tuo portasapone dovresti considerare le sue misure. Calcola se hai abbastanza spazio sul piano del tuo lavabo o nel luogo in cui lo posizionerai. Analizza anche la capacità del serbatoio, poiché questo determinerà quanto spesso hai bisogno di riempirlo. Più è grande, più sarai in grado di distanziare le ricariche nel tempo.

Una persona enjabonándose

È importante avere un portasapone soprattutto in bagno, da usare prima o dopo aver usato il bagno. (Fonte: Siraphob Tatiyarat: 55737151/ 123rf.com)

Tipi

Ci sono tre grandi tipi di portasapone. Da banco, a parete e automatico. Quelli da banco e quelli a muro sono simili, è solo una questione di dove li metti. Ma sai che quelli automatici dispensano il sapone senza dover toccare il pulsante. Hai già visto che sono i più igienici e confortevoli. Scegli quello che meglio si adatta alle tue esigenze.

Meccanismo di erogazione

Nella sezione precedente hai già visto che il tipo di alimentazione può essere pressurizzato, quando devi premere. Ma può anche essere automatico, cioè quando ha un sensore di movimento che eroga il sapone nella tua mano. Il primo è il più comune e semplice, il secondo è molto pratico, come hai già visto in questo articolo.

Infatti, è quello che viene raccomandato nei luoghi pubblici, per motivi di igiene. Queste ragioni possono anche essere valide per optare per questo modello nella tua casa. È molto vantaggioso non dover toccare il dispenser con le mani sporche per prendere il sapone. Il suo sensore di movimento rileva la pelle ed eroga il liquido nella mano.

OMSOrganización Mundial de Salud
“Il corretto lavaggio delle mani riduce la diarrea nei bambini del 50% e le infezioni respiratorie del 25%”.

Materiali

La maggior parte dei portasapone sul mercato sono fatti di metallo plastificato, acciaio o cromo. I primi resistono molto bene allo sporco, quindi sono ideali se hai intenzione di usarli molto. Questi ultimi sono anche abbastanza resistenti e tendono ad essere più eleganti. Il loro svantaggio è che sono meno facili da pulire.

Montaggio

Se opti per un portasapone a muro, assicurati che sia facile da montare. Normalmente contiene tutte le parti di cui hai bisogno, ma controlla che sia così. D’altra parte, sii sicuro di voler scegliere questo tipo di modello per la tua casa o per la tua attività. Diciamo questo perché se fai dei buchi nel muro, se lo rimuovi, il segno rimarrà.

Riassunto

Come hai visto, un portasapone è un semplice utensile, ma può essere molto pratico. Hai scoperto che il sapone che utilizza è più igienico ed esteticamente gradevole del sapone da bar. È anche un sistema più conveniente ed è sempre più utilizzato sia nelle case che nelle aziende. In quest’ultimo, quasi nessun altro sapone viene utilizzato. Tra i distributori di sapone, una delle migliori opzioni sono i distributori automatici di sapone.

Sono dotati di un sensore che eroga il prodotto quando rileva la tua mano. Non sono solo più comode, ma anche più igieniche. Né il sapone né il distributore di sapone vengono mai maneggiati con le mani sporche. Sono i migliori in casa e soprattutto negli affari. Ti è piaciuta la nostra guida all’acquisto del portasapone? Poi condividi queste informazioni sui social media o lasciaci un commento.

(Fonte dell’immagine: Bognat: 99607140/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni