Ultimo aggiornamento: 03/10/2021

Che si tratti di un giardino che mostra il suo splendore anche in inverno o di un tocco di natura in casa – le piante sempreverdi sono versatili e non sbagliano mai. Sono un vero colpo d’occhio e molti di loro sono anche estremamente facili da curare.

Ma cos’è esattamente una pianta sempreverde? Quali tipi di piante sempreverdi ci sono? Sono anche compatibili con gli animali domestici? Quali piante sempreverdi sono adatte ai principianti? Troverai le risposte a tutte queste domande e ad altre ancora qui.

Ti verranno date definizioni e dettagli di base e forse il coraggio di provare a coltivare una pianta sempreverde.




Sommario

  • La maggior parte delle piante sempreverdi portano foglie tutto l’anno. Dopo 1 – 2 anni, perdono le loro foglie a poco a poco e le sostituiscono con quelle nuove.
  • Le piante sempreverdi non solo abbelliscono i giardini, ma anche le terrazze, i balconi e gli appartamenti. Molti possono prosperare senza la luce diretta del sole e sono facili da curare.
  • La grande varietà di piante sempreverdi le rende adatte a una vasta gamma di scopi – per esempio, per scopi ornamentali, come schermi per la privacy, per piantare del verde o come protezione solare.

Il nostro prodotti consigliato

Recensioni di prodotti passati

Un set di 3 piante sempreverdi di facile manutenzione che possono abbellire qualsiasi stanza in un bel vaso. A loro piace che il loro ambiente sia costantemente caldo tutto l’anno, ma non hanno bisogno di molta luce solare diretta.

Questo li rende adatti agli appartamenti che non hanno molte finestre e davanzali. Anche loro non hanno bisogno di molta acqua.

Gli acquirenti apprezzano il fatto che le piante siano consegnate appena piantate e con terriccio sufficientemente umido. Sono anche imballati con cura e in modo robusto in modo che nulla possa accadere alle piante durante il trasporto.

Definizione: cosa sono le piante sempreverdi?

Una pianta è chiamata sempreverde se mantiene le sue foglie tutto l’anno. Naturalmente questo non significa che non perde mai le sue foglie.

Una pianta sempreverde perde le sue foglie a intervalli regolari più volte l’anno, ma mai l’intero fogliame, piuttosto pezzo per pezzo.

La preferenza per le piante sempreverdi può anche sfuggire rapidamente di mano – e trasformare la tua casa in una giungla! (Fonte immagine: unsplash.com / Katya Austin)

Le piante che mantengono le loro foglie per più di uno o due anni sono anche chiamate piante sempreverdi, sempreverdi per tutte le stagioni o sempreverdi resistenti.

La più grande diversità di piante sempreverdi si verifica nei climi tropicali e temperati.

Nelle regioni in cui la maggior parte delle piante sono decidue per ragioni climatiche, l’essere sempreverde è solitamente dovuto al contenuto di nutrienti del terreno.

Le conifere, per esempio, hanno un vantaggio rispetto agli alberi decidui nei terreni poveri di nutrienti.

Cosa devi sapere sulla cura dei sempreverdi?

La cura è di solito qualcosa che può variare molto da pianta a pianta – i sempreverdi non fanno eccezione.

Inizia con il terreno giusto, ma anche la quantità di acqua necessaria e come potare correttamente una pianta può variare molto da pianta a pianta.

Ci sono solo due “regole”

  1. Le piante in vaso che stanno ancora crescendo devono essere rinvasate regolarmente in un vaso più grande.
  2. A seconda delle dimensioni finali di una pianta, bisogna fare attenzione a garantire una distanza sufficiente dalle altre piante quando la si pianta in un’aiuola.

Ci sono molte piante sempreverdi che non hanno bisogno della luce diretta del sole per prosperare.

Questo significa che sono adatti anche per gli appartamenti che non offrono molto spazio nella zona delle finestre o che non ricevono molta luce solare diretta a causa della loro posizione.

Ci sono anche molte specie tra i sempreverdi che se la cavano con poca acqua. Con il tempo, svilupperai una sensazione di quando una pianta ha bisogno di acqua.

Per renderti più facile la cura delle tue piante fino ad allora, puoi usare un misuratore di umidità.

Posto nel terreno vicino alle radici, ti dirà il livello di umidità e se devi innaffiare o meno le tue piante.

Quali sono i metodi per piantare e quali sono le differenze?

Ci sono molti metodi per piantare i sempreverdi. Per l’acquisto iniziale, la scelta è limitata – principalmente puoi scegliere tra semi e giovani piante.

I commercianti individuali e i privati a volte vendono anche talee o piantine.

Se hai una pianta sempreverde, puoi propagarla e coltivarla tramite talee. Il termine ‘talea’ è un termine generico per diversi tipi di propagazione.

Tipo Descrizione
Semi Possono essere acquistati nei negozi di fiori o nei negozi online o raccolti dalle piante. Il momento giusto dell’anno per piantare è importante perché le piante prosperino.
Talee germogli tagliati dalla pianta e infilati nell’acqua o nel terreno umido fino a quando non mettono radici. Possono poi essere piantati.
Abbassamento I lunghi rami di una pianta sono accuratamente abbassati in una buca. Non appena questo ramo attecchisce, può essere staccato dalla pianta madre e trapiantato se necessario.
Piantine Una giovane pianta indipendente poco dopo la germinazione. O cresce in un ambiente protetto o nasce naturalmente.
Pianta giovane Le piante giovani possono essere acquistate in qualsiasi negozio di fiori o ordinate online. Sono disponibili in diversi stadi di crescita.

Quali piante sempreverdi possono essere tollerate dal mio animale domestico?

Cani e gatti sono parte integrante di molte famiglie – e purtroppo ci sono anche molti esemplari che amano rosicchiare le piante. Questo è un problema se vuoi circondarti di più verde.

Che sia in giardino, in terrazza, sul balcone o in appartamento è relativamente poco importante.

Purtroppo ci sono molte piante, compresi molti sempreverdi, che possono essere velenose per cani e gatti.

È importante notare che tra le piante con diverse sottospecie ci possono essere singole specie che sono innocue e altre che sono velenose.

Può essere difficile distinguere tra i due, quindi in caso di dubbio, è consigliabile non comprare una pianta di un genere che ha sottospecie preoccupanti.

Un altro modo per prevenire l’avvelenamento è quello di tenere le piante colpite solo come piante in vaso a distanza di sicurezza.

Tuttavia, questo potrebbe rivelarsi un’impossibilità, specialmente in una famiglia con gatti.

In ogni caso, se non sei sicuro, dovresti prima ricercare la pianta in questione. Le enciclopedie botaniche, di cui ce ne sono molte online, di solito ti dicono se una pianta è velenosa o no.

Se ti imbatti in informazioni contraddittorie qui, decidi contro piuttosto che a favore dell’acquisto della pianta sempreverde in questione.

Quali sono le alternative ai sempreverdi?

Oltre ai sempreverdi, ci sono anche le cosiddette piante semi-verdi, piante invernali e piante decidue. Tra le piante da fiore ci sono anche piante a fioritura primaverile e autunnale.

Come i sempreverdi, prendono il loro nome dalla stagione in cui portano le loro foglie e i loro fiori in ogni stagione di crescita.

Specie Descrizione Esempi
Deciduo Germoglia in primavera, porta fogliame e fiori in estate. Alcuni sono verdi fino all’autunno o addirittura all’inverno Lillà, ortensie
Verde autunno ottenere fogliame e fiori in autunno. Alcuni fioriscono in primavera prima di perdere le loro foglie in estate Canna cinese, Astri
Wintergreen Un caso speciale – portano il loro fogliame per tutto l’inverno, lo perdono in primavera e lo sostituiscono con nuove foglie Lenticchia, Sedge
Fioritura primaverile Possono portare il loro fogliame prima di allora, ma i fiori si formano solo in primavera. Alcuni fioriscono fino all’inizio o alla fine dell’estate narcisi, aglio selvatico
Semisempreverdi la caduta delle foglie dipende dal clima – in inverni ed estati miti mantengono il loro fogliame ligustro, azalea

Anche le piante che portano il loro fogliame in diverse fasi di vegetazione sono abbondanti.

Questo significa che una pianta inizia a fiorire in primavera, per esempio, e mantiene il suo fogliame e i suoi fiori in estate.

La maggior parte delle persone dovrebbe avere familiarità con le piante decidue – dopo tutto, ogni anno in Germania vediamo alberi e piante in piena fioritura in estate e perdere le foglie in autunno.

Piante sempreverdi: conoscenza pratica dei diversi tipi

Quali tipi di piante sempreverdi esistono?

Anche se siamo più abituati alle piante decidue nella Germania climaticamente temperata, c’è una grande varietà di piante sempreverdi.

Sia sul pavimento, sullo scaffale o sul muro – molte piante sempreverdi non devono necessariamente essere messe sul davanzale alla luce diretta del sole! (Fonte immagine: unsplash.com / Chris Barbalis)

Non solo piccole piante che puoi mettere nelle vasche di casa tua, ma anche siepi e alberi per il giardino sul retro o davanti, coperture del terreno per sopprimere le erbacce nell’aiuola o piante rampicanti per dare un tocco verde a muri, cancelli e recinzioni.

Alberi sempreverdi

Gli alberi sempreverdi includono la maggior parte delle conifere, le conifere, il ciliegio alloro e l’agrifoglio. Alcuni alberi sempreverdi possono anche essere potati in siepi.

Sono spesso resistenti, ma alcuni possono tollerare solo inverni miti. Piccoli alberi come la palma kentia sono ideali come piante d’appartamento.

La potatura di solito non è necessaria per niente o solo molto raramente – per esempio, se il fogliame si espande troppo.

Gli alberi sempreverdi possono ancora attingere facilmente acqua dagli strati più profondi del terreno e raramente hanno bisogno di essere annaffiati.

Vantaggi
  • Facile da curare
  • Alcune sono adatte anche come siepi
  • Possono anche essere estese in vasche
  • Proteggono dal vento e dal sole
  • Prevengono l’erosione del suolo
  • Forniscono un habitat per piccoli animali
Svantaggi
  • Richiedono molto spazio in casa
  • Possono essere difficili da potare
  • Hanno bisogno di fertilizzante in vasca

Le piante da vasca hanno anche raramente bisogno di essere innaffiate, ma hanno bisogno di molta più acqua rispetto alle altre piante. Per una buona crescita, il fertilizzante dovrebbe essere dato regolarmente.

Gli alberi sempreverdi sono adatti come schermi e barriere frangivento, per fornire ombra o come piante ornamentali. Proteggono anche dall’erosione del suolo e forniscono un habitat per uccelli e piccoli animali.

Siepi sempreverdi

Le siepi sempreverdi come il bosso e il carpino possono essere tagliate in forme bellissime grazie ai loro rami densi e al loro fogliame.

La loro densità protegge dal vento, serve come schermo per la privacy, può fornire ombra e offrire ai piccoli animali una casa protettiva. La loro posizione più popolare è il giardino, ma molte siepi possono anche prosperare in contenitori.

Vantaggi
  • Proteggere dal vento e dal sole
  • Fornire un habitat per piccoli animali
  • Servire come schermi per la privacy
Svantaggi
  • Richiedono potature frequenti
  • Richiedono molta acqua
  • Hanno bisogno di molta luce solare diretta

Alcune specie impiegano circa 20 anni per crescere a grandezza naturale, altre solo pochi anni. Le siepi devono essere tagliate regolarmente.

Per rimanere intatte, hanno bisogno della luce diretta del sole e di circa 10 litri d’acqua per metro di altezza – anche se le piante giovani devono essere annaffiate molto più spesso di quelle più vecchie, che hanno radici più profonde e possono quindi assorbire più acqua dal terreno.

Le piante da siepe sono particolarmente adatte come recinzione intorno ai giardini, come protezione dal vento e dal sole, come schermi di privacy su terrazze e balconi o come ornamento intorno ad esempio a statue o fontane.

Perenni sempreverdi

Le perenni sempreverdi includono l’ysander, il fiore dell’edera o il giglio di palma.

Grazie alla grande varietà di piante da fiore, sono particolarmente accattivanti nelle aiuole e sono adatte a rinverdire aree più grandi.

Molte piante perenni sempreverdi hanno bisogno di essere tagliate regolarmente.

Vantaggi
  • Fogliame denso
  • molte piante da fiore
  • facile da curare
Svantaggi
  • Suscettibile alle erbacce
  • le aiuole sembrano rapidamente sovraffollate
  • potatura regolare

Alle erbacce piace anche crescere intorno alle piante perenni, rubando nutrienti e acqua. Pertanto, le erbacce devono essere rimosse regolarmente o devono essere prese misure precauzionali con le coperture del terreno.

Dal momento che molte piante perenni hanno già un fitto fogliame, un’aiuola può apparire rapidamente sovraffollata con ulteriori coperture.

Arbusti sempreverdi

I rododendri e le azalee sono arbusti sempreverdi.

Poiché sono molto più piccoli degli alberi o delle siepi, gli arbusti sono indispensabili per un design equilibrato del giardino.

Forniscono struttura e offrono ai piccoli animali un habitat. Sono anche delle buone piante da contenitore.

Vantaggi
  • Danno struttura ai giardini
  • Adatti anche come piante da vasca
  • Forniscono un habitat per piccoli animali
Svantaggi
  • Suscettibile ai danni da gelo
  • Suscettibile alla rottura della neve
  • Suscettibile alle scottature

Gli arbusti sempreverdi sono solitamente resistenti, ma evaporano ancora acqua sulla loro superficie in inverno.

Questo può portare rapidamente a danni da gelo. Anche la rottura della neve è un fattore di rischio, dato che i singoli rami di solito non sono molto resistenti.

Se non ci sono alberi nelle vicinanze che forniscono ombra, le foglie possono anche scottarsi al sole – cioè scolorire in modo antiestetico.

Piante rampicanti sempreverdi e coperture del terreno

L’edera o edera è una delle piante rampicanti sempreverdi.

Molte piante rampicanti possono anche crescere come coperture del terreno se non c’è la possibilità di crescere verso l’alto.

Crescono rapidamente, sopprimono le erbacce, proteggono le aiuole dall’essiccazione e prevengono l’erosione del suolo.

Vantaggi
  • Facile da curare in giardino
  • Pianta da ombra
  • Sopprime le erbacce
  • Protegge dall’erosione del suolo e dalla siccità
Svantaggi
  • Può crescere troppo velocemente
  • Richiede molta cura nei contenitori
  • Sensibile al calore

Possono anche crescere bene all’ombra, hanno solo bisogno di annaffiature regolari in estate e devono essere tagliate solo se si espandono troppo.

In contenitori, invece, hanno bisogno di acqua circa ogni due giorni per tutto l’anno e devono essere tagliati regolarmente. Le piante giovani hanno spesso bisogno di essere rinvasate all’inizio.

Le coperture del terreno e le piante rampicanti sono particolarmente adatte per rinverdire le aiuole, sui pendii e sui bordi del prato o sulle rive di un laghetto da giardino.

Cos’altro dovresti sapere sulle piante sempreverdi

Molte persone tendono a pensare di non avere il “pollice verde” e che una pianta morirà comunque.

E con molte piante può essere effettivamente vero che non sono facili da curare e muoiono rapidamente se si commettono errori.

Ma ci sono anche molte piante che sono molto facili da curare e sono quindi adatte anche alle persone che non hanno molta esperienza nella cura delle piante.

Quali piante sempreverdi sono particolarmente adatte ai principianti?

I sempreverdi a bassa manutenzione o “poco impegnativi” sono particolarmente adatti ai principianti. Non hanno bisogno di molta acqua per prosperare, crescono senza luce solare diretta e non hanno bisogno di essere tagliati regolarmente.

Se poi usi un misuratore di umidità per assicurarti che le piante non si secchino, dovresti essere in grado di prenderti cura di loro.

Tali sempreverdi a bassa manutenzione includono cactus, succulente, molti tipi di edera e le monocotiledoni.

A cosa devi prestare attenzione quando cerchi una pianta sempreverde?

Ci sono specie che possono prosperare sia alla luce diretta del sole che all’ombra, alcune che hanno bisogno della luce diretta del sole e altre che si seccano rapidamente o stanno meno bene alla luce diretta del sole, specialmente in estate.

La questione della luce può essere complicata, specialmente quando si cerca la giusta posizione per le piante in vaso – ma può anche essere benefica.

Se non sei sicuro di quale sia la posizione migliore, puoi semplicemente provarne una e vedere come piace alla pianta.

Naturalmente questo non è possibile con le piante da letto. Per proteggere le radici, non sono raccomandati cambi multipli di posizione.

Qui è importante scoprire esattamente quale pianta può tollerare quanta luce solare e scegliere la posizione di conseguenza.

Le piante sempreverdi aggiungono un bel tocco di verde a un giardino in qualsiasi momento dell’anno! (Fonte immagine: unsplash.com / Jonathan Borba)

Le piante in vaso possono essere collocate sia all’interno che su terrazze o balconi. Dato che molti sempreverdi sono resistenti se curati correttamente, possono essere lasciati fuori tutto l’anno.

Quelli che sono più originari delle regioni tropicali – come la popolare monstera – dovrebbero piuttosto essere messi in casa. Anche le piante in vaso possono essere una bella aggiunta ai giardini.

Le giovani piante che non hanno ancora raggiunto la loro piena dimensione dovrebbero essere rinvasate regolarmente.

Questo significa che tenere molte piante nelle vasche può diventare rapidamente costoso, dato che devono essere acquistati regolarmente vasi più grandi.

Qual è il miglior terreno per i sempreverdi?

Così come la posizione migliore per diversi sempreverdi può variare, lo stesso vale per il terreno giusto.

Alcuni possono attecchire anche nella sabbia, mentre altri hanno bisogno di terriccio o di granuli di piante ricchi di sostanze nutritive.

Oltre ai diversi tipi di terriccio, c’è anche il terriccio per la coltivazione, che è particolarmente importante se stai coltivando i tuoi sempreverdi da semi, se sono ancora molto giovani o se vuoi propagarli.

Quanto spesso devi rinvasare le piante in vaso sempreverdi?

Quanto spesso devi rinvasare una pianta sempreverde dipende dalla sua età, ma anche dalla dimensione finale prevista della pianta.

Quando è il momento di rinvasare una pianta, di solito si segnala da sola.

Da un lato, la pianta smetterà di crescere se il vaso è troppo piccolo per lei. Ma anche solo guardare la superficie del terreno può essere un segnale – se il terreno sta finendo, le radici della pianta sporgeranno in superficie.

Un terzo segno è che quando si annaffia, l’acqua inizialmente rotola via dalla zolla o addirittura non si bagna affatto.

Quale periodo dell’anno è migliore per piantare i sempreverdi in giardino?

A causa della grande varietà di piante sempreverdi di diverse zone climatiche, non è possibile fare una dichiarazione generalmente valida.

Bisogna anche fare una distinzione tra piantare semi, talee o giovani piante.

I semi delle piante germinano solo con acqua e luce sufficienti, ecco perché il momento ideale per piantare è in primavera o all’inizio dell’estate.

Inoltre, i sempreverdi tendono anche ad avere stagioni in cui prosperano meglio di altre – quindi le talee dovrebbero sempre essere piantate verso la fine della stagione che precede questo periodo.

Le piante giovani, invece, dovrebbero essere piantate durante il periodo della loro fase di crescita ideale.

Conclusione

Le piante sempreverdi sono molto versatili. Ci sono un gran numero di sempreverdi, molti facili da curare, altri non così tanto.

Possono essere piantati in giardino o coltivati in contenitori, usati per decorare una terrazza o un balcone o anche un appartamento. Fanno sembrare l’inverno meno tetro e aggiungono un tocco di natura alle quattro mura di casa.

Negli appartamenti, legano le sostanze inquinanti, rinfrescano l’aria, ravvivano le zone spoglie e possono avere un effetto rilassante.

E servono anche a molti scopi diversi nei giardini. Le conoscenze raccolte qui forniscono una solida base per aiutarti a iniziare a fare giardinaggio a casa.

Fonte immagine: 123rf.com / 97654269

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni