Ultimo aggiornamento: 11/08/2021

Come scegliamo

16Prodotto analizzati

29Ore impiegate

8Studi valutati

88Commenti raccolti

Le melodiose e belle note di un pianoforte possono rilassare, far piacere e persino far piangere molte persone. È senza dubbio uno degli strumenti musicali più eccezionali e oggi ti mostreremo tutto su di esso e le sue meraviglie. Conoscerai anche i migliori pianoforti sul mercato.

Un pianoforte è uno degli strumenti più versatili, puoi trovarlo a suonare per una band jazz, a guidare una sinfonia o a mixare ritmi più recenti. Anche se comporta una tecnica, per molti complessa, ne vale assolutamente la pena. Tuttavia, scegliere il migliore per te non è facile, quindi ti aiuteremo.

Qui troverai le migliori recensioni di prodotti, perché lo facciamo pensando a te. Qui troverai informazioni dettagliate, notizie, vantaggi e svantaggi del prodotto e delle sue varianti, tutto per garantire un criterio di acquisto eccezionale.




La cosa più importante

  • Il pianoforte è uno degli strumenti musicali più popolari e tecnicamente difficili, che utilizza le sue percussioni a corda per fornire le melodie e le composizioni più squisite nel mondo della musica. Il pianoforte è considerato una versione migliorata del clavicembalo e del cembalo.
  • Ci sono tre tipi di pianoforte e ognuno ha delle caratteristiche che lo rendono unico. Il primo è il classico ed elegante pianoforte a coda. Il secondo è una versione più piccola del pianoforte a coda con corde verticali, il pianoforte verticale. E infine c’è la versione moderna, il pianoforte elettronico.
  • Hai bisogno di sapere quale pianoforte comprare per la tua attività e il tuo budget? Usa le sue funzioni, i suoi materiali di fabbricazione, il suo numero di tasti e il tuo livello tecnico per scoprirlo. Questi sono i fattori di acquisto che ti permetteranno di comprare quello giusto per te.

Piano: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto: quello che devi sapere sul pianoforte

La sezione della guida all’acquisto è dove potrai conoscere ogni dettaglio del prodotto che stai cercando di acquistare, in questo caso i pianoforti. Con esso imparerai i vantaggi e gli svantaggi e anche i diversi tipi di pianoforti. Non aspettare oltre!

Suonare il piano da bambino migliora le caratteristiche cognitive, emotive e fisiche. (Foto: Dmytro Vietrov / 123RF)

Cos’è un pianoforte e quali sono i suoi vantaggi?

Chiamiamo pianoforte uno strumento musicale armonico a percussione, sebbene sia anche considerato uno strumento a corde a causa delle sue corde percussive. Questo strumento è utilizzato in diversi generi musicali come la musica classica, il jazz, il rock e anche il pop. Oltre ad essere molto popolare, è considerato molto difficile da suonare.

Il pianoforte classico utilizza un sistema di corde e martelli per produrre il suono. Quando il pianista preme un tasto, questo attiva un martello che colpisce una corda sotto tensione, e quando questa tensione viene modificata, la corda emette un suono che può variare da basso ad alto.

Oggigiorno, l’invenzione del pianoforte elettronico ha reso possibile la creazione di modelli che facilitano l’apprendimento di questo strumento. Questo non solo aiutò i bambini e i principianti ad avere uno strumento adatto a loro, ma essendo più economico, le vendite aumentarono considerevolmente.

Vantaggi
  • Ti permette di suonare tutti i tipi di musica
  • Non ha bisogno di accompagnamento per fornire una grande qualità melodica
  • Ci sono diversi tipi e dimensioni
  • Migliora le abilità cognitive
Svantaggi
  • Sono costosi
  • Richiedono una tecnica complessa e un impegno maggiore
  • I pianoforti classici hanno bisogno di una manutenzione professionale

Pianoforte a coda, verticale o elettronico – a cosa dovresti prestare attenzione?

Ci sono tre varianti di pianoforte, e per acquistare quello che meglio si adatta alle tue esigenze dovresti conoscerle. Hanno somiglianze ma anche grandi differenze, che alla fine sono quelle che ti faranno scegliere tra un tipo o l’altro.

Grand. Il pianoforte a coda è il classico pianoforte che ha una grande tavola armonica con corde, questo coperchio può essere aperto per avere un suono senza interventi o barriere. È quello con la più alta qualità del suono e una grande quantità di sfumature, allo stesso tempo è il più costoso di tutti, e che costo!

I pianoforti a coda sono considerati strumenti di lusso, ai quali molti dei loro produttori aggiungono eleganti dettagli che possono andare dal bronzo all’oro. Oltre all’impeccabile lavorazione dell’intarsio, della pittura e dell’impiallacciatura.

Montato a muro. Se le corde del pianoforte a coda erano orizzontali, questo pianoforte, chiamato anche pianoforte verticale, le ha verticali. Questo pianoforte è più economico dei pianoforti a coda e ha un suono di buona qualità. Oltre al risparmio di peso, risparmierai molto spazio.

Come il pianoforte a coda, alcuni pianoforti verticali sono realizzati dai loro produttori con grandi dettagli ornamentali e una buona vernice e rivestimento. Questa variante di solito non ha un coperchio rialzato come il pianoforte a coda.

Electronic. Il pianoforte o tastiera elettronica è uno strumento inventato nel XX secolo che emette suoni simili al pianoforte, la differenza è che in questa variante il suono è fatto con la sintesi elettronica. Può riprodurre il suono di diversi strumenti e a volte incorpora ritmi e canzoni.

Oggigiorno, questi pianoforti hanno schermi LCD dove puoi vedere il pentagramma, così come porte USB e MIDI per collegare il tuo strumento ad un dispositivo elettronico come un tablet o un computer.

Montaggio a muro Montado na parede Elettronico
Sound system Horizontal string percussion Vertical string percussion Electronic synthesis
Superior Good Medium
Size 130 to 260 cm 90 to 150 cm 50 to 140 cm

Come prendersi cura del tuo pianoforte Come prendersi cura del tuo pianoforte?

Se hai intenzione di comprare un pianoforte a coda o verticale, avrai bisogno di mantenerlo di tanto in tanto in modo che duri per molti anni. Qui ti mostreremo come tenerlo pulito dall’esterno all’interno, tenendo presente che l’interno richiede conoscenze tecniche.

Furniture. Pulire i mobili o la scocca di un pianoforte è abbastanza semplice, per questo possiamo usare un lucidante per legno. Questo prodotto non solo lo farà sembrare più luminoso, ma lo proteggerà anche dalla polvere. Per stenderlo, prova a scegliere un panno morbido.

Keyboard. Per i tasti puoi usare acqua calda con qualche goccia di sapone, ma assicurati che sia un sapone neutro che non contenga sostanze chimiche forti che possono essere abrasive. Inumidisci il panno nell’acqua e pulisci attentamente ogni tasto.

Hardware. Che si tratti di rame, argento o ferro battuto, puoi usare un lucidante per metalli. Li farà sembrare molto più lucidi e a volte li protegge dalla ruggine. Farlo è vitale se il tuo pianoforte è a contatto con la brezza o se ci sono vantaggi nelle vicinanze che possono portare polvere e liquidi.

Accordatura. L’accordatura del pianoforte è simile a quella della chitarra, ma su una scala più grande. Devi stringere o allentare le corde che sono avvolte sui pioli dell’accordatura. Se non sai come farlo, è meglio chiamare un esperto.

Calibrazione. Il delicato sistema martello-corde del pianoforte ha bisogno di essere bilanciato almeno una volta ogni due anni in modo che la sensibilità al tocco sia corretta. La calibrazione dovrebbe anche includere la regolazione dei pedali. Dai, dai un po’ d’amore al tuo strumento!

Criteri d’acquisto

Quando si tratta di pianoforti, è molto importante conoscere ogni aspetto dello strumento prima di acquistarlo, soprattutto per quanto possa essere costoso. Affinché tu possa acquistare quello più adatto a te, dovresti essere consapevole dei seguenti fattori di acquisto.

Usa

La musica è il linguaggio dell’anima e molte persone comprano un pianoforte per far parlare l’anima. Tutti noi abbiamo una ragione per comprare questo strumento e a seconda di questa ragione possiamo scegliere un modello o un altro. Pertanto, uno dei fattori di acquisto è proprio l’uso.

Impara a suonare. Ti piace la musica, specialmente il suono del pianoforte? È naturale che tu voglia imparare a suonarlo se sei così appassionato. Una delle ragioni per cui la gente compra i pianoforti è quella di padroneggiarli. Puoi iniziare con pianoforti a coda e verticali, anche se noi raccomandiamo un pianoforte elettronico, che è più economico.

Mix elettronici. I nuovi generi musicali permettono l’incursione dei pianoforti elettronici per creare nuovi mix. Se vuoi farlo, puoi comprarne uno che abbia una connessione USB e sul quale puoi salvare tutti i progressi della tua creazione.

Concerti individuali. Se hai esperienza con il tuo strumento e sei così bravo da dare concerti individuali, potresti preferire un pianoforte a coda o verticale. Forniscono un suono di qualità superiore. Lo stesso vale se possiedi una sala o un teatro dove i musicisti vengono a suonare.

Band. Una band di amici ha bisogno di un pianista famoso, perché non fare un tentativo? Non importa quale genere di musica, in questi casi è meglio comprare un pianoforte elettronico che puoi portare ovunque la tua band si esibisca. Non riesco a immaginarti portare un pianoforte a coda in un bar alla moda.

Decorazione. Hai mai visto un pianoforte seduto in un angolo o al centro dell’attenzione? È interessante notare che a volte le persone non comprano un pianoforte per suonarlo, ma per essere parte della decorazione di un posto, specialmente bar e hotel. I pianoforti a coda e i pianoforti verticali hanno un grande impatto.

Materiali di fabbricazione

Le migliori finiture, i materiali di alta qualità e la lavorazione impeccabile sono le cose che assicurano che uno strumento suoni bene e duri nel tempo. Pertanto, un fattore di acquisto molto importante è il materiale di fabbricazione.

Legno. Il materiale protagonista nel mondo dei pianoforti è il legno. Nei migliori pianoforti, il telaio, il meccanismo di percussione e l’impiallacciatura esterna sono fatti di diversi tipi di legno. Da acero, quercia, abete, abete, noce a tiglio, pera e altri. Il legno è usato solo per i tipi di tailboard e backboard.

Acciaio. Lo scheletro del pianoforte o il telaio del suo scheletro è fatto di un materiale forte: l’acciaio. È l’acciaio che manterrà tutte le parti al loro posto e assicurerà che nulla disturbi l’equilibrio dello strumento.

Wire. Le corde del pianoforte sono fatte di filo d’acciaio o, in alcuni casi, ricoperte di filo di rame per una migliore tensione e resistenza. Non farti ingannare, le corde del pianoforte non sono semplici nylon.

Plastic. I pianoforti elettronici, che sono i più recenti, utilizzano plastiche con diverse densità per realizzare il corpo e i tasti dello strumento. Naturalmente si tratta di un materiale molto più economico e su scala minore, risultando in un prodotto molto economico.

Materiali esotici. Alcuni pianoforti a coda e verticali hanno materiali esotici che completano o esaltano la loro creazione. Ferro battuto per gli angoli, avorio per i tasti, oro e argento per alcuni dettagli ornamentali.

Numero di tasti

Come avrai notato nella nostra sezione classifica, non tutti i pianoforti hanno lo stesso numero di tasti. Ma questo avviene già da qualche anno, per rendere più facile il trasporto e per facilitare l’apprendimento dei bambini. Prima di fare un acquisto, controlla il numero di tasti con cui viene fornito il pianoforte.

I pianoforti hanno ottave che rappresentano le note della scala musicale, iniziando con C, poi D – E – F – G – G – A – B e finendo nuovamente con C. I pianoforti contengono diverse ottave di una chiave maggiore o minore.

49 chiavi. I pianoforti più piccoli, che dovrebbero essere usati solo dai bambini, hanno 49 tasti, il che significa che hanno 4 ottave (l’ultimo Do è ripetuto, quindi solo 7 tasti bianchi e 5 tasti neri sono contati in un’ottava, fino all’ultimo Do, che è il tasto di chiusura). Acquistali per un uso da principiante o come giocattolo.

61 tasti. Se sei un adolescente o un adulto che vuole imparare a suonare il pianoforte, uno strumento a 61 tasti sarebbe l’ideale. In questo strumento avrai 5 ottave, quindi anche se non potrai suonare tutte le composizioni per pianoforte, è un buon modo per iniziare e poi fare il salto ad uno più grande.

76 tasti. Se sei seriamente intenzionato a suonare questo strumento o sei in una band, ti consigliamo di acquistare il pianoforte a 76 tasti. Questo ha circa 6 ottave e può darti una grande tonalità.

88 tasti. Questo è il numero della lotteria nei pianoforti e questo è il numero di tasti su un pianoforte professionale e ufficiale. Quindi, se sei a quel livello potresti anche comprarlo con le sue 7 ottave e ottenere il massimo da esso.

Livello del pianista

Il grado della tua abilità nel suonare il pianoforte influisce molto nella scelta di un pianoforte, e può anche limitarti nell’uso che farai di questo strumento. Abbiamo deciso che per questo motivo il livello del pianista dovrebbe essere un fattore di acquisto.

Beginner. Se non sai assolutamente nulla su come suonare il pianoforte o stai appena prendendo confidenza con lo strumento, ti consigliamo di scegliere un pianoforte con pochi tasti come il 49 (per bambini) o il 61 (per adolescenti e adulti). Qui avrai abbastanza ottave per capire il sistema del pianoforte.

Intermediate. Man mano che acquisisci una migliore abilità e tecnica, lasciandoti alle spalle il tuo livello da principiante, dovrai cercare uno strumento che possa darti più libertà e allo stesso tempo sfidarti. Raccomandiamo un pianoforte a 76 tasti per questo. Usalo per concerti, feste, con i tuoi amici o per creare musica incredibile.

Expert. Beethoven ha fatto un viaggio spirituale ed è atterrato su di te, tu sei una stella e le tue dita vanno più veloci di quanto tu possa leggere questo. Come pianista professionista avrai bisogno di uno strumento proprio come te, un classico pianoforte a 88 tasti, dove rivivrai con ogni tocco le più grandi composizioni mai realizzate su di esso.

(Featured image photo: Andreas Schindl / 123RF)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni