Ultimo aggiornamento: 22/08/2021

Come scegliamo

17Prodotto analizzati

20Ore impiegate

4Studi valutati

62Commenti raccolti

È un piacere averti qui con noi. Cerchiamo sempre di offrire le migliori analisi, dei prodotti più vari. E oggi, non è diverso, lasceremo la tua conoscenza sulla pialla molto ben allineata!

Questi massicci pezzi di arredamento che la gente ha in casa, i legni non sono così lisci. Strumenti come le pialle servono a sgrossare e rimuovere le irregolarità. Una finitura di levigatura termina il processo.

Nel corso del tempo, le pialle sono state prodotte anche per l’uso su metallo. Per un uso professionale o anche hobbistico, la pialla è essenziale quando si lavora con materiali grezzi! E qui ti presenteremo consigli, modelli e tipi, segui con noi!




Le cose più importante in breve

  • Le pialle possono essere trovate in formato manuale o meccanizzato (elettrico). L’attrezzo meccanizzato richiede conoscenza e prudenza per il funzionamento, incluso l’uso di attrezzature di sicurezza.
  • Le pialle possono fare dalla sgrossatura di un pezzo (principalmente legno) alla sua levigatura finale. Può anche determinare lo spessore del pezzo durante la sua fabbricazione.
  • Per una maggiore efficienza dell’utensile, il materiale sottoposto alla pialla deve essere tutto sottoposto ad essa, senza interruzioni, da un capo all’altro. È molto efficiente per livellare le parti.

Pialle: la nostra selezione

Le pialle manuali o elettriche hanno la funzione di livellare, levigare e piallare. Ti presentiamo alcune delle migliori sul mercato, sia per lavoro che per hobby.

Guida all’acquisto pialle: Tutto quello che devi sapere

Le pialle molano, piallano e livellano i materiali. Sono strumenti essenziali per chi si occupa della lavorazione del legno. Possono essere utilizzati per creare superfici piane orizzontali, verticali e inclinate.

Alcuni modelli creano anche modanature decorative o permettono il taglio di giunti. Ma esistono anche per l’uso sul metallo, e ora esploreremo tutto su ognuno di essi.

 

mãos de homem manuseando uma plaina em pedaço de madeira sob uma bancada com outras ferramentas e lascas de madeira.

La pialla è uno strumento usato per scopi professionali o per hobby. (Fonte: Carlos Santos/ 123RF)

Cos’è esattamente una pialla?

Se sei arrivato fin qui, hai già un’idea di come funziona la pialla. E noi continueremo a parlarne, per aiutarti a scegliere la tua. Le

pialle sono strumenti usati per sgrossare, ridurre le dimensioni, rimuovere le irregolarità e fare lavori artistici.

Sono perfette per essere usate in posti troppo piccoli o troppo delicati per usare una sega, e troppo grandi per lavorare con la carta vetrata.

Ci sono molti accessori per lavorare il legno, ma la pialla è uno dei più essenziali!

foto de uma plaina n°1 trabalhando num desenho em madeira.

Con le pialle, puoi fare tutti i tipi di lavoro, compresi gli scopi artistici. (Fonte: Studio-Fritz/ Pixabay)

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi della pialla?

Innanzitutto, sono facili da maneggiare. Inoltre, è uno strumento molto versatile che può essere utilizzato per molti scopi in un unico strumento.

Con una pialla puoi regolare la profondità del taglio. Le pialle manuali sono economiche e richiedono poca manutenzione.

Ma un altro vantaggio è che ci sono anche versioni elettriche di questo strumento.

Quando pensi di modellare il legno, una pialla è lo strumento ideale.

Gli svantaggi di una pialla sono che, sebbene la profondità di taglio possa essere regolata, c’è una limitazione.

Confronta i suoi vantaggi e svantaggi:

Vantaggi
  • Manipolazione e uso facili
  • Diversi usi sullo stesso utensile
  • Regolazione della profondità di taglio
  • Le pialle manuali sono economiche e hanno poca manutenzione
  • Si trovano nel tipo manuale o elettrico
Svantaggi
  • Angolo della superficie della lama
  • Limitazione della profondità
  • Limitazione nella capacità di &#8220
  • cordonare&#8221

Le pialle sono così dinamiche che possono, secondo i modelli, effettuare dalla sgrossatura al livellamento finale di un pezzo. Questo è molto utile per regolare le porte e i cassetti che non si adattano bene, o per lavorare sui mobili.

Perché comprare una pialla?

Possono essere fatte di legno o di metallo (corpo), mentre la lama è sempre fatta di metallo affilato. La maggior parte di loro ha un sistema a vite in grado di muovere la lama, permettendo un uso più dinamico dell’attrezzo.

Attualmente, il modello con corpo in metallo è il più utilizzato, essendo più facile da lavorare e più preciso. Inoltre, sono in grado di scivolare su superfici che il legno non è in grado di fare (umide o resinose), essendo quindi le più comuni e raccomandate.

Anche se sono state create per sgrossare e livellare, hanno accumulato diverse funzioni nel tempo. Tutti legati al “tagliare” del materiale, ma con obiettivi diversi.

La piallatura di un pezzo può anche dargli forma. Molti di loro vengono lavorati con le pialle per formare i dettagli. Questo porta esclusività o uso specifico ai pezzi.

Alcune forme che possono essere realizzate con l’aiuto di una pialla

  • Svasatura
  • Smussatura
  • Scanalature
  • Viso
  • Smussatura

Pertanto, una pialla non è solo destinata all’uso in falegnameria (o alla lavorazione, se con i metalli). Anche le attività domestiche possono richiedere lo strumento. Lavorare il legno con una pialla può aiutarti a creare cose sorprendenti.

Qual è la differenza tra una pialla, un raschietto e una levigatrice?

Ci sono molti materiali e tecniche diverse per modellare il legno. Per la lavorazione del legno in particolare, diversi strumenti servono a diverse funzioni ma possono essere spesso confusi dai dilettanti.

Altri due strumenti che possono essere usati in un dato momento come pialle sono il raschietto e la levigatrice. La pialla la conosci già, ora conosci le caratteristiche di questi due strumenti che sono anche utili, ma sono distinti dalla pialla. Controllali:

Scraper

Scraper è una lama in acciaio molto flessibile, importante soprattutto nella fase di preparazione delle superfici. Ha lo scopo di eliminare i possibili graffi per una finitura eccellente sul legno.

Sono generalmente utilizzati durante o dopo la levigatura. Non hanno regolazione della profondità o capacità di modellare, semplicemente raschiano.

Sander

Può essere manuale o elettrica. La carta vetrata ha un lato ruvido da utilizzare sulle superfici per lisciarle, eliminando protuberanze o difetti. Per attrito, è possibile causare un’irregolarità nel luogo di utilizzo a causa della forza usata.

Levigatrici richiedono anche un lavoro manuale più intenso rispetto alla pialla, e più faticoso per l’utente. Sono raccomandate principalmente per piccoli lavori.

Per la levigatura e il livellamento, l’azione della pialla è molto più potente e precisa, essendo in grado di rimuovere anche lunghi ritagli mentre elimina le imperfezioni dal pezzo.

Pialla elettrica o manuale?

Diverse l’una dall’altra nella tecnologia utilizzata e nel modo in cui vengono maneggiate, servono allo stesso scopo: piallare. La loro funzione rimane quella di rendere le superfici lavorate in piano, o di eseguire piccoli lavori di incasso e arte.

Anche così, la scelta di uno di questi tipi può causare differenze di prezzo abbastanza sorprendenti. Lasceremo il discorso sui prezzi a più tardi, in un capitolo specifico. Ora confrontiamo i due tipi di questo strumento:

Pialla manuale Pialla elettrica
Funzionamento Maggiore richiesta di sforzo. Non c’è bisogno di usare carburante o elettricità Funzionamento simile a quello di un router, con un pistone rotante
Direzione di taglio Lavora esclusivamente in una direzione Può essere usato in qualsiasi direzione nel legno
Regolazione Permette regolazioni più fini Sistema di regolazionepreciso
Capacità Qualità del lavoro variabile con l’abilitàdell’operatore Meno richiesta di sforzo e abilità. Hanno guide di taglio
Costo Costo inferiore Costo superiore
Dettaglio Affilatura costante richiesta Offre rischio all’utente

Come usare la pialla sui metalli?

Conosciamo lo scopo di una pialla, e sul metallo non è diverso. Tuttavia, a causa della durezza dei metalli e della necessità di pezzi spesso giganteschi, queste pialle sono solitamente meccaniche e non manuali.

Il suo processo di lavoro funziona con sistemi avanti e indietro che lavorano il pezzo di metallo in modo rettilineo. L’oggetto è posto su una superficie piana, e poi sottoposto al lavoro della macchina.

Ci sono diversi tipi di pialle per la lavorazione (lavoro con il metallo), con caratteristiche a volte distinte: pialla verticale, pialla orizzontale, lima verticale e lima orizzontale.

Nell’uso in metallo, le pialle hanno utensili di adattamento, che cambiano le caratteristiche della macchina. A seconda del pezzo da lavorare, è necessario un design diverso nella lavorazione. Gli strumenti principali sono:

  • Per lasgrossatura: rimuovere una grande quantità di materiale in un breve periodo di tempo.
  • Per levigare: eseguire il processo di rifinitura del pezzo, generalmente con giochi arrotondati.
  • Asinistra: piallare i pezzi solo sul lato sinistro.
  • Adestra: piallatura di parti solo sul lato destro.
  • Per strappare: crea delle pieghe nelle parti, come scanalature o scanalature, ancora più profonde.

Dove comprare una pialla?

Strumenti comuni, ma le pialle hanno uno scopo specifico e si trovano nei negozi specializzati. Il posto migliore per trovarli è nei negozi di materiali da costruzione e di carpenteria.

Ora, approfittando della facilità di Internet e della possibilità di ricevere qualsiasi cosa a casa, questa è una buona opzione. Puoi fare tutte le tue ricerche nel comfort della tua casa, scegliere e ricevere il prodotto a casa tua.

I negozi online come Amazon hanno una grande quantità di prodotti disponibili tra cui scegliere.

Criteri di acquisto:

Sicuramente hai già molte informazioni sull’argomento, ma devi ancora prendere in considerazione alcuni dettagli. Per scegliere la tua pialla ideale, devi sapere:

Di seguito, controlla in dettaglio ogni argomento per sapere come fare la tua scelta in totale sicurezza alla fine di questa completa Guida all’acquisto.

Funzionamento

Come abbiamo visto, la pialla può essere manuale o elettrica, e questo è il primo punto che devi definire. Ovviamente questa scelta è legata al lavoro che fai, alla richiesta di utilizzo e al tuo budget.

Abbiamo visto che il manuale è più economico e richiede più sforzo e abilità da parte dell’operatore. D’altra parte, permette regolazioni più fini e non richiede elettricità. Guarda come funziona una pialla nel canale di Adilson Pinheiro:

La pialla elettrica richiede già meno sforzo e abilità perché ha delle guide di taglio. Sono più costose, ma possono valere l’investimento.

Tipo di pialla

Le pialle possono essere divise in due tipi: stazionarie e portatili.

La pialla stazionaria, chiamata anche “pialla da banco”, rimane fissata ad una base, o addirittura viene acquistata come un grande pezzo di attrezzatura. Il suo scopo è principalmente industriale, dove c’è bisogno di una continua ripetizione dello stesso processo.

Il suo scopo è abbastanza diversificato (se prendiamo in considerazione anche le pialle per metalli). In questo tipo, è possibile adottare un sistema diverso dal pistone rotante. Diverse parti possono essere attaccate alla macchina per diverse forme finali nel materiale.

La pialla portatile è più comune, quella nella cassetta degli attrezzi. Nel caso di quelli elettrici, di solito hanno le loro scatole di stoccaggio. Funzionano in modo dinamico, in base all’interesse e all’abilità dell’utente.

Di solito sono utilizzati sia per uso professionale che amatoriale, anche per scopi hobbistici. Sono abbastanza variabili per dimensioni, potenza e usi.

Larghezza della lama

Le pialle sono solitamente accompagnate da un numero, che va da 01 a 07. Questa marcatura indica la larghezza della lama sull’utensile, qualcosa che renderà il lavoro più facile o più difficile.

La raccomandazione generale è di comprare pialle dal numero 02 in poi, poiché le pialle numero 1 prendono “fette” di legno molto strette e richiedono una maggiore quantità di lavoro.

In sintesi, maggiore è il numero della lama sulla pialla, maggiore è la larghezza della pialla.

Motore

Il motore è un importante elemento di differenziazione quando si tratta di pialle elettriche. Di solito sono disponibili in due tipi: motori a induzione o universali.

I motori a induzione sono di solito più resistenti e durevoli dei motori universali ma sono più pesanti. Si trovano principalmente nelle pialle stazionarie o industriali. Nelle pialle portatili il più comune è il motore universale.

Una volta definito il tipo di motore, presta attenzione alla sua potenza. Questo è ciò che mostra effettivamente se la pialla sarà efficiente o meno. Più alta è la potenza, più veloce sarà il lavoro, e con meno difficoltà.

(Fonte dell’immagine: Free-Photos/ Pixabay)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni