Ultimo aggiornamento: 22/07/2020

Come scegliamo

10Prodotto analizzati

21Ore impiegate

5Studi valutati

53Commenti raccolti

La parola “induzione” ti faceva pensare, fino a poco tempo fa, ad un programma di lavaggio della tua lavatrice? Non preoccuparti, ci siamo passati tutti. Oggigiorno, molte delle cucine in vendita hanno già incorporata la tecnologia per induzione. Essendo un metodo abbastanza nuovo, e grazie alle sue particolari caratteristiche, è normale che tu possa avere dubbi su quali siano le padelle più adatte da utilizzare sul tuo nuovo piano cottura.

La novità principale di questa tecnologia è il suo funzionamento tramite un campo elettromagnetico, a differenza delle cucine tradizionali in vetroceramica, che generano calore attraverso delle resistenze. Poiché si tratta di una tecnologia recente, è anche più costosa. Tieni però presente che le padelle per cucine ad induzione funzioneranno anche per altri tipi di cucine. Ti va di saperne di più?

Le cose più importanti in breve

  • La padella per cucine ad induzione è uno strumento necessario per poter utilizzare i nuovi piani cottura. Il vantaggio è che potrà essere utilizzata anche nelle cucine tradizionali.
  • Il metodo ad induzione è più efficiente a livello energetico rispetto ad una cucina tradizionale. Sono sempre di più le persone che scelgono questo tipo di cottura, e diventa dunque imprescindibile acquistare una padella adatta all’induzione.
  • Essendo un’innovazione, è normale avere dei dubbi su quale padella comprare e come utilizzarla. Cercheremo di chiarirli tutti nella sezione “Criteri di acquisto”.

Le migliori padelle per induzione sul mercato: la nostra selezione

Le padelle per cucine ad induzione possiedono una serie di caratteristiche che le rendono ancora più interessanti per gli appassionati di cucina. Attualmente, esistono molti modelli diversi, dunque puoi scegliere le particolarità che più ti interessano, dando priorità, ad esempio, all’antiaderenza o alla comodità. Di seguito, ti presentiamo una lista di alcune delle migliori opzioni in commercio.

La miglior padella per induzione in acciaio inox

La linea AmazonBasics propone una serie di padelle antiaderenti in acciaio inox, perfette da usare sui piani cottura a induzione. Sono disponibili padelle da 20 cm, 24 cm e 28 cm, ognuna con un manico rivestito in gomma morbida. I recensori si ritengono estremamente soddisfatti dall’ottimo rapporto fra qualità e prezzo: si lava con gran facilità, il manico resta freddo e la padella scalda in maniera uniforme, com’è normale che sia con quelle in acciaio.

La miglior padella per induzione in ghisa

Quella di Utopia Kitchen è una padella con diametro da 30 cm interamente in ghisa, pretrattata e adatta per l’utilizzo su cucine a induzione. Si tratta di un prodotto efficace e versatile, che però richiede una certa attenzione sia in fase di cottura che di lavaggio; gli acquirenti ne sono consapevoli, ed il produttore include una serie di dettagliati consigli per preservarne la qualità. Nel complesso le recensioni sono molto positive, ed è una delle padelle più vendute del momento.

La miglior padella per induzione in alluminio

La padella antiaderente Deik ha un corpo in alluminio dal diametro di 28 cm, compatibile anche con i piani cottura a induzione grazie al fondo microrettificato antiscivolo. Le recensioni riguardo la padella in esame sono in generale molto positive, e viene apprezzata per la sua maneggevolezza e per l’efficace superficie antiaderente. La compatibilità con i piani a induzione è piuttosto buona, anche se, essendo in alluminio, tende a scaldare più lentamente rispetto ad altri materiali.

Il set di padelle per induzione più conveniente

Moneta propone un set composto da 3 padelle in alluminio rigorosamente Made in Italy, compatibili anche con i piani a induzione e con diametri da 20 cm, 24 cm e 28 cm. Hanno un fondo in acciaio ed un rivestimento antiaderente privo di nickel e metalli pesanti. Si tratta di una proposta piuttosto conveniente dal punto di vista finanziario, e che per questo gode di un certo consenso fra gli acquirenti, i quali reputano i prodotti validi e affidabili.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla padella per  induzione

Le padelle per i piani cottura ad induzione sono il complemento necessario per un tipo di tecnologia ancora recente. Ecco perché è necessario conoscerne alcuni aspetti di base, quali l’esatto funzionamento, il materiale di fabbricazione, come mantenerle in buono stato o come ristabilirne la proprietà antiaderente. In questa sezione, ti aiuteremo a rispondere a diverse domande in merito che potrebbero tornarti utili.

Persona che usa una padella sulla cucina a induzione

Poiché si tratta di una tecnologia recente, è anche più costosa. Tieni però presente che le padelle per cucine ad induzione funzioneranno anche per altri tipi di cucine.  (Fonte: Lightfieldstudios: 106488469/ 123rf.com)

Perché si consiglia l’uso di una padella per induzione?

Il vantaggio principale delle padelle per cucine ad induzione è la possibilità di utilizzarle anche su altri tipi di piani cottura, il che sarà sempre utile nel caso in cui dovrai cambiare la tua cucina. Inoltre, le padelle per cucine ad induzione sono più rapide rispetto a quelle tradizionali. Dispongono di un sistema che facilita il passaggio del calore alla base della padella e ai cibi che questa contiene.

Si tratta, dunque, di uno strumento più efficiente. Anche il risparmio energetico che offre è un vantaggio notevole: avendo bisogno di meno tempo per scaldare e cuocere, permette di consumare una minore quantità di energia. Che si tratti di risparmio o di tempo e comodità, l’utilità della padella per cucine ad induzione è innegabile.

Come funziona esattamente una padella per induzione?

Le padelle per i piani cottura ad induzione hanno un sistema di funzionamento che semplifica la distribuzione omogenea del calore sul fondo della padella stessa, a differenza di altri tipi di utensili da cucina. Questo fa si che la temperatura di cottura si mantenga più stabile, e che il cibo si riscaldi più velocemente. Potremmo quindi definirla una “cottura intelligente”.

Questo funzionamento è dovuto, in buona parte, ai materiali che di solito vengono utilizzati per la fabbricazione di queste padelle, quali acciao inox, ferro battuto, ghisa o vetro. La cucina ad induzione funziona attraverso una serie di onde elettromagnetiche, che vengono distribuite sulla base della padella nel momento in cui questa viene in contatto con il calore del piano cottura.

Padella per induzione con olio e verdure vicino

La padella per cucine ad induzione è uno strumento necessario per poter utilizzare i nuovi piani cottura. (Fonte: Belchonock: 99379626/ 123rf.com)

Quali sono i materiali generalmente usati per fabbricare le padelle per induzione?

Se stai pensando di acquistare una padella per cucina ad induzione, devi considerare anche il materiale di cui ti piacerebbe fosse fatta. Nella tabella qui di seguito, vogliamo mostrarti i vari tipi di materiali che vengono di solito usati per produrre questi utensili, cosi da fornirti le informazioni necessarie per permetterti di scegliere quello che fa più al caso tuo e della tua nuova cucina, in base a diversi parametri.

Antiaderenza Pulizia Peso Particolarità
Ferro battuto Non vengono utilizzate sostanze antiaderenti chimiche. Hanno bisogno di molta cura e manutenzione regolare. Pesano di più rispetto ad altri tipi. Possiedono un’ottima resistenza e durevolezza.
Titanio Si usa per l’ultimo strato, come indurente dell’antiaderente. Facili da pulire. Molto robuste. Fabbricate con la tecnologia più avanzata.
Ceramica Antiaderente senza componenti tossici. Possono essere lavate in lavastoviglie. Molto leggere. Possono andare in forno fino a 200 gradi.
Alluminio Ha bisogno di uno strato antiaderente. Facili da pulire, possono andare in lavastoviglie. Leggere e dunque molto facili da maneggiare. Trattengono e trasmettono molto bene il calore.
Acciaio inox Non utilizzano antiaderenti chimici. Non richiedono particolare manutenzione, ma si sconsiglia di lavarle in lavastoviglie. Peso medio tra 1 e 1,5 kg. Utilizzano vari strati di alluminio per aumentarne la conduttività termica. Grande resistenza e durata.

Come posso assicurare il buon funzionamento della padella per induzione?

La padella per piani cottura ad induzione è diventata l’utensile imprescindibile in molte cucine. Se vuoi assicurarti di farla durare il più possibile, ti consigliamo di seguire alcuni step di routine che possano aiutarti a garantirne il massimo rendimento, mantenendola in buono stato. Nella lista seguente ti elenchiamo i nostri consigli.

  • Evita di pre-riscaldare eccessivamente la padella. È necessario prestare molta attenzione alla fase di pre-riscaldamento, prima di mettere i cibi in cottura, per non lasciare la padella vuota troppo a lungo.
  • Non versare acqua fredda nella padella subito dopo aver cucinato. Il brusco cambio di temperatura, da caldo a freddo, potrebbe alterarne il buon funzionamento.
  • Non conservare cibo nella padella. Gli alimenti a contatto con la padella per un periodo di tempo troppo prolungato potrebbero deteriorarne il rivestimento.
  • Lava la padella con cura. Evita di lavarla in modo brusco; al contrario, ti consigliamo di usare un panno morbido o una spugna con acqua calda.
  • Dedica regolarmente del tempo alla manutenzione della padella. La padella per cucine ad induzione, anche di alta gamma, richiede una manutenzione regolare. Il procedimento più frequente consiste nel riscaldarla per circa 30 secondi per poi versare sulla superficie un goccio d’olio.

Come funzionano le piastre delle cucine ad induzione?

Le piastre del piano cucina ad induzione funzionano mediante un campo elettromagnetico. Quando entrano in contatto con un elemento ferromagnetico, si origina una connessione, come succede, appunto, con il fondo della padella per cucine ad induzione, che deve essere fatto di un materiale di questo tipo per poter generare la connessione di cui sopra.

È essenziale fare attenzione a questo aspetto, perché è imprescindibile scegliere padelle che siano totalmente adatte ai sistemi ad induzione. Per avere tutto chiaro, bisogna controllare che contengano ferro nella base, per fare in modo che le piastre della cucina possano creare una connessione elettromagnetica che riscaldi la base della padella.

foco

Sapevi che le padelle in ghisa vengono utilizzate da oltre duemila anni? Inizialmente, però, avevano un aspetto molto diverso da quello attuale.

Chef cucinando in una padella per induzione

Le padelle per i piani cottura ad induzione hanno un sistema di funzionamento che semplifica la distribuzione omogenea del calore sul fondo della padella stessa. (Fonte: Chaovarut Sthoop: 47418214/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

Prima di acquistare una padella per cucine ad induzione, dobbiamo controllare una serie di requisiti per assicurarci che ci offra il massimo del rendimento. Vanno presi in considerazione aspetti quali le dimensioni, il materiale con cui è fabbricata o il metodo di lavaggio. In questa sezione, ti spieghiamo i principali criteri di cui tener conto.

Dimensioni

Le dimensioni della padella per cucine ad induzione sono uno dei primi requisiti da prendere in considerazione. Se scegli un articolo troppo piccolo, dovrai poi prevedere più tempo per le varie preparazioni, visto che non potrai cuocere tutti gli ingredienti in una sola volta. Tuttavia, questo dipenderà anche dal numero di membri della tua famiglia per i quali dovrai cucinare.

Le dimensioni standard sono di circa 18, 20, 22, 24, 26 e 28 centimetri di diametro, sebbene ne esistano anche altre. Considera inoltre che alcune padelle sono vendute in set da due o tre pezzi, dunque potrai scegliere quella più adatta a seconda della quantità media di cibo che dovrai cucinare per ciascun pasto.

Padella in una moderna cucina a induzione

Con il passare del tempo e dopo svariati utilizzi, potresti accorgerti che la proprietà antiaderente della tua padella per piani ad induzione va riducendosi. (Fonte: Pisit Khambubpha: 91345331/ 123rf.com)

Aderenza

Quando parliamo di padelle per cucine ad induzione, la parola “aderenza” diventa onnipresente. Ma perché è cosi importante che il nostro utensile sia antiaderente? Semplicemente per evitare che, nel preparare le varie pietanze, gli alimenti si attacchino alla superficie della padella, che è un inconveniente molto fastidioso.

Esistono varie modalità che rendono una padella antiaderente.

Assicurati che la padella non abbia bisogno di molte materie grasse per cucinare, cosi da poter preparare piatti più salutari. Esistono anche alcuni metodi per mantenerne nel tempo la proprietà antiaderente, come ad esempio la manutenzione, di cui ti abbiamo già parlato, da realizzare regolarmente.

Pulizia

Senza dubbio, sapremo di aver fatto un ottimo acquisto se compreremo una padella facile da lavare. Alcuni modelli possono essere lavati soltanto a mano, mentre altri possono andare in lavastoviglie. Prima di procedere con uno dei due metodi di lavaggio, dovremo assicurarci che si tratti di quello corretto leggendo le istruzioni riportate sulla confezione del prodotto.

Se la padella va lavata a mano, ti consigliamo di usare un metodo delicato per non rovinarla, e per non ridurre gradualmente la sua proprietà antiaderente né la sua qualità. Utilizza dunque un panno morbido o spugne imbevute di acqua calda, per rendere il lavaggio più semplice ma anche delicato sul nostro utensile.

foco

Per assicurarti che la tua padella sia compatibile con i sistemi ad induzione, prova ad avvicinare un magnete al fondo. Se rimane attaccato, vuol dire che la padella è per cucine ad induzione. Altrimenti, potrai utilizzarla solo su piani cottura tradizionali.

Sicurezza

Concetti quali sicurezza e salute sono in stretta relazione nel mondo delle padelle per cucine ad induzione. In alcuni modelli, la descrizione della padella riporta l’assenza di elementi quali il PFOA (acido perfluoroottanoico). Quando leggiamo questo tipo di dati, dobbiamo sapere che viene fatto riferimento ad alcune componenti tossiche che possono avere conseguenze nocive sulla salute o modificare il sapore degli alimenti.

Pertanto, è consigliabile leggere attentamente la scheda tecnica del prodotto prima di acquistarlo, per assicurarsi che la padella che desideriamo comprare non contenga elementi potenzialmente nocivi per noi stessi o per l’ambiente. Oggigiorno, sono sempre più numerosi i controlli di qualità a cui i prodotti vengono sottoposti, dunque possiamo sfruttarli a nostro vantaggio.

Materiale

La qualità del materiale con il quale è fabbricata la padella per cucine ad induzione è importante per vari motivi, tra i quali la compatibilità: deve infatti trattarsi di un materiale magnetico affinché possiamo utilizzarla con un sistema ad induzione. Altrimenti, anche se potente e di qualità, la padella risulterà essere inutile.

In più, anche se scegliamo un materiale compatibile con l’induzione, non ci servirà a nulla se non è di buona fattura o si rovinerà dopo poco tempo. Materiali di qualità, come ad esempio l’alluminio fuso, ti aiuteranno a mantenere la padella in buono stato per più tempo, il che varrà l’investimento di denaro inizialmente più alto.

Una padella su una cucina a induzione

La padella per cucine ad induzione è diventata un utensile essenziale in molte famiglie. (Fonte: Khambubpha: 91373300/ 123rf.com)

Conclusioni

Comprare una padella per cucine ad induzione è necessario, se utilizzi un piano cottura di questo tipo. Potrai poi utilizzarla anche in cucine tradizionali. Prima di acquistare il prodotto che fa più al caso tuo, assicurati che risponda ai requisiti di base di cui abbiamo parlato in questo articolo: antiaderenza, facilità di lavaggio e materiali atossici.

Generalmente, questo tipo di padelle ci offre un metodo di cottura più rapido ed efficiente rispetto ai modelli tradizionali. Oggigiorno questo è diventato un trend, e scopriremo in futuro se rimarrà tale o arriveranno versioni ancora più avanzate in commercio. Per ora, scegliere una cucina ad induzione è un’ottima idea, soprattutto se disponi della padella giusta che renderà tutto più facile.

Se questo articolo ti è sembrato interessante, ti invitiamo a lasciarc un commento e a condividerlo sui social.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Pixhound: 118821548/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Dalila Scrittrice e traduttrice
Le parole sono il mio più grande amore: ne ho scritte di mie, in italiano (Alice nel Paese dei call center, Nike Editrice, 2014), e da più di sei anni ne traduco da altre lingue, divertendomi ogni volta. Sono anche appassionata di digital, e social media e storytelling sono il mio pane quotidiano.