Per molti il caffè è un’abitudine, in particolare a colazione per iniziare bene la giornata, infatti grazie alle sue proprietà ci aiuta a combattere la stanchezza. Per altre persone però si tratta di un vero e proprio rito, sorseggiato davanti ad un buon libro o in compagnia.

Esistono diverse qualità di caffè ed al giorno d’oggi anche diversi metodi di preparazione. Molte persone tendono ad essere abitudinarie e a scegliere sempre la stessa opzione, però i più coraggiosi possono davvero sbizzarrirsi! Abbiamo preparato questa guida all’acquisto per aiutarti a scoprire le diverse varianti esistenti.

Le cose più importanti in breve

  • In commercio esistono diversi tipi di caffè, capaci di garantire la soddisfazione di clienti con esigenze diverse.
  • Le diverse qualità di caffè presentano diversi sapori, aromi e sfumature che sono percepibili perfino da persone non esperte in materia.
  •  Sapore, aroma e prezzo sono caratteristiche importanti ma non sono gli unici fattori da tenere in considerazione. Prima di comprare caffè, bisogna anche sincerarsi che sia un prodotto adeguato al metodo di preparazione che useremo.

Classifica: I migliori tipi di caffè sul mercato

Leggere le opinioni e le raccomandazioni di chi ha già acquistato e provato un prodotto specifico è una buona idea per capire qualcosa in più sulle opzioni disponibili. Di seguito ti presentiamo alcuni dei caffè più apprezzati su Amazon spiegandoti le loro differenze:

Posto nº 1: Caffè Pellini in Grani – 1 Kg

Questo prodotto contiene 1 kg di caffè in grani, confezionati con un’atmosfera protettiva che aiuta a conservare le proprietà organolettiche. La miscela è composta da arabica (lavato e naturale) e robusta (naturale), tostati con una tostatura media. Questo caffè possiede le caratteristiche ideali per preparare il classico espresso italiano, con un gusto ricco ed armonioso.

La maggior parte degli acquirenti lo prepara, una volta macinato, con una macchina automatica. Risulta molto apprezzato per la formazione della classica crema o schiuma, per la corposità e per l’armonia tra aroma e acidità, caratteristiche che lo rendono quasi uguale all’espresso dei bar. Viene consigliato di mantenerlo in frigorifero per garantire una corretta e prolungata conservazione delle caratteristiche del caffè.

Posto nº 2: Kimbo Macinato Espresso di Napoli

Si tratta di 1 kg di caffè, presentato in quattro confezioni da 250 g. Questa miscela contiene prevalentemente arabica (80%), ed è tostata con un grado medio. Le proprietà dei caffè usati nella miscela ed il tipo di tostatura applicata forniscono un prodotto con un corpo pieno ed un sapore morbido. Per quanto riguarda l’aroma, questo caffè possiede note aromatiche. Il risultato è un caffè con una perfetta combinazione di dolcezza ed intensità.

Questo caffè viene macinato con una finezza ottimale per la preparazione con la moka. Secondo gli acquirenti è uno dei prodotti migliori per questo tipo di preparazione e ha un rapporto qualità prezzo pressoché imbattibile. Oltre al gusto, dolce e persistente ed all’aroma ricco ed intenso, risulta molto apprezzato il contenuto moderato in caffeina.

Posto nº 3: Pellini 100% arabica per Moka

Questo prodotto arriva con una presentazione interessantissima! Si tratta di due barattoli da 250 g con chiusura salva-aroma e colorazione nera per proteggere il caffè rispettivamente dall’ossigeno e dalla luce, fattori che contribuiscono all’ossidazione del caffè ed alla conseguente alterazione delle proprietà organolettiche del caffè nel tempo.

Questo caffè, come tutti i prodotti del marchio Pellini, piace molto agli acquirenti che ne apprezzano l’aroma raffinato ed il sapore dolce, delicato ma al tempo stesso deciso. Queste caratteristiche sono dovute alla qualità del caffè usato (100% arabica), alla torrefazione lenta e controllata e al grado di macinazione. Questo prodotto, dal ridotto contenuto di caffeina, è pensato per una preparazione con moka.

Posto nº 4: Lavazza Caffè in Grani per macchina espresso

Questa miscela è preparata con caffè arabica e robusta provenienti dall’Africa Centrale e dal Sud-Est Asiatico. La confezione da 1 kg permette di preparare quasi 150 tazze di caffè con una macchina per espresso. Si ottiene un espresso deciso e cremoso, con una buona armonia tra corpo ed intensità, e con particolari note speziate. Il produttore stesso consiglia di macinare i grani appena prima di preparare il caffè per ottenere risultati ottimali.

La tostatura media di questi chicchi contribuisce ad un’elevata intensità (9 su 10 nella scala riportata sulla confezione). Gli acquirenti, più o meno esperti, apprezzano soprattutto la crema o schiuma, persistente e di color nocciola, che si forma. Viene considerato un prodotto ideale anche per la preparazione di altre bevande calde a base di caffè, come il cappuccino. Ha un rapporto qualità prezzo davvero interessante.

Posto nº 5: O’ccaffe Espresso Bar Grani Interi

Questa miscela espresso contenente caffè arabica e robusta, provenienti da Brasile, India e Vietnam è l’orgoglio di un’azienda familiare con sede a Latina. Si tratta di una miscela con un aroma intenso, note alla nocciola e alto contenuto di caffeina. La famiglia Vivenzio predilige un processo di torrefazione lento, seguito da un riposo del caffè in silos per favorire la diffusione degli aromi.

Questo caffè è adatto a diversi metodi di preparazione, ma visto il tipo di tostatura si consiglia di macinarlo fine ed usarlo per preparare caffè espresso con la macchina o con la moka. Gli acquirenti apprezzano l’ottimo aroma, l’acidità pressoché assente ed il piacevole retrogusto alla nocciola. La schiuma risulta corposa e persistente.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul caffè

Chissà se con la selezione dei caffè preferiti dai consumatori hai scoperto qualcosa di nuovo? In effetti sono tantissimi i fattori da approfondire prima di effettuare un acquisto. Nei paragrafi seguenti ti spieghiamo tutto quello che bisogna considerare, prendi nota!

caffè-prima-xcyp1

Il caffè è una delle bevande più consumate a livello mondiale.
(Fonte: 123kikovic: 53113147/ 123rf.com)

Che cos’è il caffè?

Il caffè è una delle bevande più consumate a livello mondiale e si prepara a partire dai semi di un arbusto sempreverde appartenente al genere Coffea, che cresce in climi tropicali. Questi semi vengono tostati e macinati. Al giorno d’oggi il caffè viene utilizzato per preparare bibite calde o fredde, ma anche come ingrediente in numerose ricette, dolci e salate.

Il caffè contiene caffeina, un eccitante naturale che aiuta a combattere il sonno e la stanchezza. L’azione della caffeina sui recettori in sede cerebrale, provoca una sensazione di benessere già a pochi minuti dal consumo di caffè.

foco

Per una valutazione sensoriale del caffè si considerano acidità, aroma, corpo e sapore.

Come si classifica il caffè, a seconda della varietà?

Benchè il genere Coffea conti più di 100 specie conosciute, le due specie più diffuse corrispondono alle varietà commerciali arabica e robusta. La coltivazione di caffè arabica è diffusa del Centro e Sud America, Africa Orientale ed Asia. La specie robusta invece si trova principalmente in Africa, Brasile ed in alcune zone dell’Asia. Di seguito, ti raccontiamo alcune caratteristiche interessanti:

  • Caffè arabica (Coffea arabica). Questa pianta, di cui esistono diverse varietà, sembra essere originaria dell’Etiopia e cresce ad altitudini comprese tra 900 e 2000 metri. Si contraddistingue per la bassa concentrazione bassa di caffeina ed un sapore e aroma intensi.
  • Caffè robusta (Coffea canephora). Il caffè robusta trae le sue origini dallo Zaire, ma oggigiorno si coltiva in diverse zone con un’altitudine tra 200 e 600 metri e con clima caldo. Il robusta ha un contenuto di caffeina superiore, può arrivare a più del doppio del caffè arabica. Ha un sapore amaro.

Che tipi di caffè esistono, a seconda del grado di torrefazione?

La produzione del caffè inizia con la raccolta del frutto della pianta di caffè (detta anche ciliegia), da cui si estraggono i semi che sono poi sottoposti a seccatura ed a torrefazione. Quest’ultima è una delle fasi fondamentali della lavorazione infatti oltre a rendere commestibile il caffè verde, determina il profilo aromatico della miscela. Esistono diversi tipi di tostatura: chiara, media e scura.

La tostatura scura produce un caffè forte ed intenso, con una acidità poco spiccata e una minore quantità di caffeina. Questo tipo di caffè si usa per esempio per preparare un espresso corposo ed amaro. Per caffè preparati con metodi d’estrazione a filtro invece si predilige la tostatura chiara, che fornisce prodotti più morbidi ed acidi, con note floreali e fruttali. Una tostatura media invece regala un caffè più rotondo ed equilibrato, corposo, con uno spettro aromatico più ampio.

foco

Sapevi che i paesi dove si consuma più caffè sono quelli nordici?

Che cos’è il processo Honey?

I due metodi tradizionali usati per trasformare le ciliegie di caffè sono il metodo secco, da cui si ottengono caffè naturali, o quello umido dai cui si ottengono caffè lavati. Negli ultimi anni alcuni paesi produttori hanno introdotto un metodo “intermedio”, il metodo semi-umido (o semi-lavato), che in America Latina si conosce come processo miele o honey.

Il metodo più antico per lavorare le ciliegie è quello naturale, o a secco, che consiste nel seccare le ciliegie appena raccolte al sole, per poi rimuovere meccanicamente gli strati che avvolgono il seme. La lavorazione ad umido invece prevede l’immediata separazione della buccia e della polpa dal seme, che viene poi sottoposto ad una fermentazione con l’obiettivo di rimuovere la mucillagine. I chicchi vengono risciacquati e seccati al sole o meccanicamente.

Il metodo semi-lavato è particolarmente popolare perché permette di combinare gli aspetti positivi del metodo naturale con quelli del lavato. In questo caso, dopo la rimozione meccanica della buccia e di parte della polpa, i semi (con la mucillagine e polpa rimanente) sono essiccati al sole. Al giorno d’oggi esistono caffè miele “giallo”, “rosso” o “nero”, a seconda delle diverse caratteristiche di colore e sapore che si ottengono variando la quantità di polpa presente.

Come cambia il caffè, a seconda della sua origine?

L’origine è, senza dubbi, un fattore che influenza il sapore e l’aroma del caffè. A seconda del continente e del paese – e persino della regione – il caffè presenterà caratteristiche diverse. Per aiutarti a capire quale caffè acquistare, abbiamo preparato questa tabella con le particolarità del caffè di diversi paesi.

Paese Regione Caratteristiche
Brasile Sud America Sapore delicato e dolce, aroma leggero
Messico Sud America Sapore delicato, un poco acido
Colombia Sud America Sapore leggermente amaro, caffè corposo, con un aroma intenso ed acidità media.
Costa Rica Sud America Sapore dolce e delicato con note fruttate, corposo.
Tanzania Africa Alta acidità e aroma molto intenso
Etiopia Africa Acido, con un sapore intenso e note floreali e fruttate di gelsomino e agrumi
Kenia Africa Sapore pieno, fruttato, con acidità medio-alta.
Yemen Asia Famoso per il caffè moka, con note speziate di cannella e cardamomo, e retrogusto di cioccolato.
Java Asia Molto amaro
Sulawesi (Indonesia) Asia Sapore ed acidità intensi

Quali tipi di presentazione esistono per il caffè?

Il caffè si può acquistare in quattro presentazioni, con diversa versatilità. In questa tabella ti aiutiamo a capire le differenze tra le diverse presentazioni, in modo da scegliere la più adeguata al momento dell’acquisto.

Presentazione Caratteristiche
Caffè in grani Caffè naturale. Se si acquista caffè in grani, sarà necessario macinarlo prima di utilizzarlo. Normalmente si contraddistingue per un sapore ed un aroma più intenso.
Caffè macinato Il caffè in grani viene macinato ed imballato in modo ermetico, per conservare l’aroma.  Si usa con caffettiere o macchine per il caffè.
Caffè solubile Si può preparare con acqua o latte e non è necessario utilizzare caffettiere o macchine per il caffè. Si ottiene disidratando il caffè per evaporazione
Caffè decaffeinato Il caffè decaffeinato ha lo stesso sapore ed aroma di un caffè normale, semplicemente risulta privo di caffeina che viene estratta prima della tostatura

Conviene comprare caffè in grani o macinato?

Conviene prediligere l’acquisto del caffè in grani perché mantiene il corpo e avrà un sapore più fresco ed un aroma più intenso. In questo caso, l’ideale  è macinare il caffè appena prima di usarlo. Se invece decidi di macinare tutto il pacchetto, cerca di consumarlo entro un mese per evitare che perda le sue proprietà. Il caffè macinato è senza dubbio più comodo, perché si può utilizzare immediatamente.

Quali caratteristiche bisogna considerare quando si assaggia un caffè?

Ci sono delle caratteristiche precise che si devono considerare quando si assaggia un caffè, sono le stesse che valutano gli esperti nelle sessioni di cupping (analisi sensoriale). Ti spieghiamo brevemente di cosa si tratta:

  • Corpo. Si usa per indicare la struttura della bevanda e descrive le proprietà fisiche del caffè, che si manifestano in sensazioni tattili percepite dalla bocca. Si possono distinguere caffè con corpo pieno, medio o rotondo.
  • Acidità. Questa caratteristica dipende principalmente dalla coltivazione del caffè (più spiccata nell’arabica) e dall’altitudine. Ad altitudini maggiori corrispondono acidità più intense. Si distingue un’acidità 1 – naturale gradevole, 2 – naturale sgradevole, 3 – indesiderabile.
  • Aroma. L’aroma del caffè arabico è dolce e delicato, mentre robusta si caratterizza per aromi più forti e amari.
  • Sapore. Il gusto è molto personale, però ci sono caffè con sapori più delicati ed altri più intensi, alcuni hanno note floreali o fruttate, altri ricordano il caramello o cioccolato.
caffè-macchiato-xcyp1

Esistono opzioni molto economiche!
(Fonte: Marina Troshenkova: 112077487/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del caffè?

Come abbiamo già visto, sono molteplici i fattori da considerare per scegliere quale caffè acquistare. A seconda della varietà, le caratteristiche sensoriali sono molto diverse. Non abbiamo ancora finito! Vogliamo mostrarti i principali vantaggi e svantaggi del buon caffè.

Vantaggi
  • Aiuta a combattere la stanchezza
  • È saziante
  • Secondo alcuni studi è benefico per la salute
  • Stimola la termogenesi
  • Aiuta a regolare la glicemia
Svantaggi
  • Rende nervose alcune persone
  • Può peggiorare il tuo riposo
  • Se assunto in abbondanza può diventare pro infiammatorio

Criteri di acquisto

Siamo quasi arrivati alla fine di questa guida all’acquisto. Probabilmente hai già capito quale caffè potresti scegliere, ma ti consigliamo di considerare anche i seguenti aspetti, prima di fare l’acquisto definitivo. Solo così sarai sicuro al 100% di non pentirti del tuo acquisto.

  • Contenuto di caffeina
  • Metodo di Produzione
  • Altitudine
  • Confezione
  • Data del confezionamento

Contenuto di caffeina

Ogni tipo di caffè contiene una concentrazione diversa di caffeina. Oltre a scegliere un prodotto che soddisfi i tuoi gusti personali in fatto di caffè, non dimenticarti di considerare l’effetto che ti fa la caffeina. Se ti accorgi che influenza negativamente la qualità del tuo riposo, prova a comprare un caffè con minor quantità di caffeina. Ti conviene comunque consumare caffè decaffeinato a partire dal tardo pomeriggio.

European Journal of EpidemiologyStudio sul consumo di caffè

“Un consumo moderato di caffè, da due a quattro tazze al giorno, viene associato ad una ridotta mortalità per cause generali e specifiche”.

Metodo di produzione

Esistono diversi metodi di lavorazione del caffè, ma i principali sono il metodo naturale ed il lavato. Quest’informazione dovrebbe essere specificata sulla confezione. Il caffè lavato ha un sapore definito con un’acidità più intensa, mentre quello naturale risulta più delicato, con note floreali.

Altitudine

L’altitudine influenza il sapore ed il contenuto di caffeina del caffè. Un caffè raccolto a più di 1500 metri risulta più acido e leggermente dolc, mentre ad altitudini inferiori corrispondono minore acidità e sapori più naturali.

Confezione

L’etichetta sulla confezione dovrebbe specificare tutte le informazioni obbligatorie per legge, come ad esempio la data di confezionamento, la data di scadenza, la denominazione, il produttore ed il lotto. In alcuni casi, si trovano informazioni addizionali come la varietà del caffè, il metodo di produzione, il grado di macinature e consigli per una conservazione ottimale.

caffè-bar-xcyp1

Esistono tipi di caffè con diversi sapori e aromi, grazie a questo ognuno può scegliere quello con le caratteristiche preferite. (Fonte: 123kikovic: 55000677/ 123rf.com)

Data di confezionamento

Tra le informazioni che dovrebbero essere contenute nell’etichetta, troviamo la data di confezionamento. Cerca di scegliere un articolo confezionato da poco, perché le proprietà organolettiche del caffè non si conservano intatte nel tempo. Proprio per questo non conviene nemmeno comprare e conservare varie confezioni di caffè, è meglio acquistare una confezione alla volta.

Conclusioni

Per molti il caffè è un prodotto di primissima necessità. Se anche per te è così, ti consigliamo di considerare le informazioni di questa guida all’acquisto per poter scegliere il tipo di caffè adatto ai tuoi gusti ed alle tue esigenze. Anche se esistono opzioni molto economiche, cerca di scegliere sempre un prodotto di qualità.

Leggi sempre l’etichetta in modo da avere tutte le informazioni necessarie per fare una scelta intelligente. Cerca di comprare caffè che sia fresco e considera la quantità di caffeina contenuta. Però, non dimenticarti di scegliere in base ai tuoi gusti, per poterti godere ogni tazza.

Se ti è piaciuta questa guida, lasciaci un commento e condividi l’articolo!

(Fonte della’immagine in evidenza: Yana Gayvoronskaya: 29317373/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
33 Voto(i), Media: 5,00 di 5
Loading...