Ultimo aggiornamento: 17/08/2021

Come scegliamo

8Prodotto analizzati

16Ore impiegate

3Studi valutati

34Commenti raccolti

Benvenuto. Oggi parleremo del goniometro, uno strumento di misurazione utilizzato in varie applicazioni, dai calcoli matematici all’analisi della mobilità delle articolazioni.

Esistono due tipi di goniometro: uno più semplice, chiamato goniometro a gradi e il goniometro di precisione (chiamato anche universale), quest’ultimo si trova in due misure: convenzionale o “a dito”.

Conoscere le caratteristiche e le applicazioni di questo strumento e le sue varianti farà la differenza al momento dell’acquisto. Pertanto, se sei interessato ad acquistare un goniometro, continua a leggere questo articolo.




Sommario

  • L’indicazione principale per utilizzare un goniometro è quella di misurare l’ampiezza e la mobilità delle articolazioni. Misurare la flessione e l’estensione di un’articolazione si chiama goniometria, una tecnica semplice e molto efficace.
  • Il goniometro di precisione, chiamato anche goniometro universale, è un dispositivo formato da due bracci: uno fisso e l’altro mobile, collegati da un asse di forma circolare.
  • Il goniometro, sia il semicerchio a 180º che il cerchio a 360º, è anche considerato un goniometro, anche se il suo uso è indicato per situazioni in cui la necessità di precisione è minore. Anche le dimensioni variano e il goniometro convenzionale può misurare 20, 25 o 35 cm, mentre il goniometro “da dito” misura 7 cm.

Goniometro: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto

La scelta di uno strumento di misurazione dipende da come lo userai e di quale precisione hai bisogno per portare a termine il lavoro. Quindi è necessario prestare attenzione, perché ogni strumento è specifico per un bisogno.

Uno strumento versatile, in cui vale la pena investire, è un goniometro. Puoi usarlo in fisioterapia, falegnameria, carpenteria, edilizia, meccanica e anche nel visagismo. Vuoi saperne di più sul goniometro? Allora continua a leggere questo articolo.

Imagem de um fisioterapeuta utilizando um goniômetro para medir a mobilidade da articulação de uma paciente.

Il goniometro è uno strumento ampiamente utilizzato dai fisioterapisti. (Fonte: Elnur Amikishiyev / 123RF)

Cos’è un goniometro?

Il goniometro è uno strumento utilizzato per misurare o controllare misure angolari. Questo strumento può avere una forma semicircolare o circolare, o presentarsi come due righelli collegati da un asse.
Il goniometro viene utilizzato per misurare e controllare le misure angolari.

Tra i tipi di goniometri c’è il goniometro, un semicerchio o cerchio graduato, con angoli di 180 o 360º. Questo strumento è ampiamente utilizzato per misurare gli angoli con poca precisione.

Il goniometro, a semicerchio o a cerchio, fa spesso parte del materiale scolastico per bambini e adolescenti nelle lezioni di matematica o geometria, ma è anche uno strumento di lavoro per molti professionisti.

Per le applicazioni in cui sono richieste precisione e accuratezza nei calcoli, viene utilizzato un goniometro di precisione (chiamato anche goniometro universale). Questo strumento è formato da un braccio fisso o stazionario, un braccio mobile e un cerchio.

Il goniometro presenta le seguenti caratteristiche: un rivetto collega il braccio mobile al braccio fisso e all’asse centrale. Questo cerchio ha quattro graduazioni, da 0 a 90º (o 110º in alcuni casi).

Quali sono gli usi del goniometro in fisioterapia?

Mobilità, ampiezza e flessibilità dei movimenti del corpo sono essenziali per mantenere la qualità della vita, una buona postura e per prevenire lesioni articolari e muscolari e altre malattie ortopediche.

La valutazione e la misurazione della gamma di movimenti che ogni articolazione è in grado di eseguire viene fatta da un fisioterapista, attraverso una tecnica chiamata goniometria, in cui viene utilizzato uno strumento chiamato goniometro.

I dati ottenuti con il goniometro possono stabilire se c’è o meno una disfunzione nelle articolazioni, quantificare i limiti degli angoli articolari e servire come confronto tra la valutazione iniziale e quelle successive.

Con la goniometria è possibile stabilire una diagnosi, fissare obiettivi con il trattamento, valutare il miglioramento funzionale o il recupero e apportare eventuali modifiche al trattamento.

Per effettuare questa misurazione, il braccio fisso (dello strumento) deve essere allineato con il segmento adiacente all’articolazione da valutare, nella posizione iniziale di zero gradi.

Il braccio mobile deve essere posizionato nella regione di movimento dell’articolazione e il punto di intersezione del goniometro deve essere posizionato sull’asse dell’articolazione.

Perché la valutazione sia corretta ed efficace, è importante

  • Stabilizza lo strumento prima della valutazione.
  • Permetti una gamma completa e lenta di movimenti.
  • Conosci i punti anatomici.
  • Segui i valori di riferimento per ogni giunto.
  • Comprendi i limiti ossei.
  • Il confronto con il lato controlaterale del paziente fornisce dati importanti.

È possibile eseguire la valutazione con il goniometro sulle articolazioni della spalla, del gomito, dell’anca e del ginocchio. Per ogni articolazione studiata, ci sono diverse tecniche di valutazione: flessione, estensione, abduzione e adduzione.

Il goniometro è uno strumento efficace, durevole, riutilizzabile (basta lavarlo) e a basso costo.

Vantaggi
  • Varie applicazioni: dai semplici calcoli matematici agli usi in medicina
  • Due versioni: goniometro a gradi e goniometro di precisione
  • Puoi trovare modelli in plastica, acrilico, metallo o acciaio
  • È uno strumento economico
Svantaggi
  • È fragile, quindi evita le cadute e non conservarlo con altri strumenti
  • Avrai bisogno di strumenti di diverse dimensioni a seconda della misurazione

Che cura devo avere con il goniometro?

Essendo uno strumento di precisione, il goniometro non dovrebbe essere sottoposto a cadute. Un’altra cura che devi avere riguarda la conservazione dello strumento: evita di tenerlo insieme ad altri materiali.

È anche importante proteggerlo da polvere e umidità. Con queste precauzioni di base, il goniometro durerà a lungo.

Goniometro di grado o goniometro di precisione, qual è lo strumento migliore?

Come menzionato prima, il goniometro di precisione fa parte della stessa categoria di un altro strumento di misurazione degli angoli: il goniometro di grado, tuttavia, ci sono alcune differenze tra i due.

Imagem de um transferidor de grau ao lado de uma régua.

Il goniometro è anche uno strumento di misurazione degli angoli. (Fonte: succo / Pixabay)

Anche se entrambi gli strumenti hanno la stessa funzione, il goniometro va oltre la visualizzazione, l’identificazione o la marcatura di un angolo… questo strumento è dotato di movimento.

Il braccio mobile rende possibile misurare l’ampiezza di un movimento, per questo motivo questo strumento è ampiamente utilizzato da ortopedici e fisioterapisti. Inoltre, il goniometro è uno strumento versatile con molte applicazioni.

Grau Goniometro
Grado di precisionex Bassa precisione Alta precisione
Formato Semicerchio o circle Braccio fisso e mobile uniti da un asse
Indicazioni d’uso Uso scolastico o professionale Valutazione con fisioterapista e altri usi
Differenziale È molto facile da maneggiarele Va oltre la misurazione di base in quanto ha il movimento

Criteri di acquisto: Fattori per confrontare i diversi modelli di goniometro

Dopo aver conosciuto le caratteristiche e le applicazioni di un goniometro, devi essere curioso di provarlo. Con questo in mente, abbiamo separato alcuni consigli su quali caratteristiche dovresti analizzare quando acquisti

  • Modello
  • Materiale
  • Dimensione
  • Ampiezza

Spiegheremo ogni argomento lungo questa sezione.

Modello

Oltre al goniometro convenzionale, di uso manuale, puoi trovare anche il goniometro digitale.

Con questo strumento, puoi visualizzare l’angolo su un display LCD. Oltre ad essere più facile da visualizzare e misurare, il margine di errore è molto basso (uguale o inferiore a 0,1 gradi) e puoi salvare le marcature.

Nonostante i vantaggi, questa attrezzatura è molto più costosa di un goniometro tradizionale. Pertanto, vale la pena valutare se è necessario fare questo investimento.

Materiale

Puoi trovare il goniometro in plastica PVC, acrilico, metallo e acciaio. La maggior parte dei modelli sono fatti di plastica o acrilico, perché questi materiali sono più economici, moderni ed efficaci nel misurare la mobilità delle articolazioni.

Oltre ad essere più economici, trovi una grande varietà di modelli di goniometro fatti di plastica o acrilico e li trovi più facilmente dei modelli in altri materiali.

Dimensione

Si trovano diverse dimensioni di goniometro, la scelta è direttamente collegata all’uso che farai dello strumento. Le dimensioni variano

  • Piccolo: 7 cm
  • Medio: 20 o 25 cm
  • Grande: 35 o 38 cm
Suggerimento: se stai acquistando il prodotto su internet, controlla se la misura del goniometro si riferisce allo strumento aperto o chiuso. Questa è una confusione comune, ma potrebbe portarti a dover comprare un altro strumento.

È anche possibile trovare goniometri più grandi, specialmente per misurare la mobilità delle articolazioni delle gambe. Il goniometro è uno strumento pieghevole, quindi è facile da riporre.

Magnitudine

È importante stabilire quali saranno le applicazioni con il goniometro: se è necessario un cerchio con 360º di ampiezza o se è sufficiente un semicerchio con 180º.

Tenerlo a mente è importante, perché uno dei criteri di acquisto è l’ampiezza dello strumento, alcuni modelli si aprono a 180º, mentre altri a 360º. Queste informazioni sono disponibili nella descrizione del prodotto.

(Fonte dell’immagine: Wavebreak Media Ltd / 123RF)

Recensioni