Ultimo aggiornamento: 18/08/2021

Come scegliamo

6Prodotto analizzati

22Ore impiegate

3Studi valutati

54Commenti raccolti

Ciao, è un piacere averti qui. Speriamo che tu ti diverta e che eviti di bere bevande alcoliche mentre leggi, perché il nostro argomento di oggi è l’etilometro.

Chiamato anche etilometro, è un apparecchio di cui avrai sicuramente sentito parlare. È diventato molto popolare dopo l’approvazione della Legge Federale n° 11.705/08, conosciuta come Legge Secca. Limita a zero la quantità di alcol nel test di qualsiasi automobilista.

Rispettare le leggi è importante. Ma lo stesso vale per la comprensione dei limiti dell’attrezzatura e di come funziona. Dopo tutto, ci sono diverse opzioni del prodotto e qui ti informeremo su tutto quello che devi sapere.




Sommario

  • Alcune medicine hanno un certo contenuto di alcol, anche la reazione chimica nella digestione di alcuni alimenti rilascia alcol. Per questo motivo, potresti non essere così al sicuro dal risultare positivo al test dell’etilometro come credi.
  • Molte opzioni di etilometro apparvero sul mercato dopo la Lei Seca, principalmente per uso domestico. Sono buone opzioni per aiutarti, ma leggi molto bene le istruzioni del prodotto. Uno stupido errore può costarti molto.
  • È importante ricordare che uno strumento di misurazione ha bisogno di essere calibrato e controllato. Cerca sempre il sigillo di ispezione INMETRO sull’attrezzatura che acquisti.

Etilometro: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto

Sai già quanto può essere utile avere un etilometro in giro, ma devi anche sapere come funziona. Seguendo la nostra guida, troverai tutte le informazioni necessarie per un ottimo acquisto.

Guarda de trânsito lendo a medição auferida pelo bafômetro em suas mãos. Ao lado um motorista sentado em seu carro aguarda.

Capire come funziona il test dell’etilometro è importante, perché ti evita situazioni complicate e persino criminali. (Fonte: miguelrd68 / Pixabay)

Perché è importante avere un etilometro?

Dato che hai intenzione di comprare un etilometro, è importante sapere come funziona, no? Dopo tutto, la procedura di soffiaggio è solo una parte del processo.

Ci sono diversi tipi di etilometri, ma tutti obbediscono ad una regola: si basano sulla reazione chimica di un agente, esposto all’alcol etilico. È da qui che deriva il nome tecnico dell’apparecchiatura: etilometro.

A causa della legge federale 11.705/08 (Lei Seca), il guidatore colto in flagrante con qualsiasi quantità diversa da 0,00 milligrammi di alcol per aria alveolare è passibile di una multa e della sospensione del diritto alla guida.

Ecco perché è importante per te avere un’apparecchiatura capace di aiutarti a realizzare la tua condizione. Gli studi indicano che ogni dose di alcol ingerita impiega circa 1 ora per diluirsi nel flusso sanguigno.

E questo è un po’ più complicato, poiché le bevande hanno diversi gradi di alcol. Senza contare che nessuna persona è uguale ad un’altra in termini di dimensioni, peso e metabolismo.

Vuoi sapere i vantaggi di avere un etilometro? Possiamo aiutarti in questo.

Vantaggi
  • Misurazione del contenuto di alcol nei tuoi polmoni
  • Indica la presenza di alcol dopo aver ingerito farmaci con esso nella composizione
  • È un accessorio economico
  • È facile da usare
Svantaggi
  • Molti dispositivi non hanno una calibrazione omologata

Come funziona l’etilometro?

L’etilometro funziona soffiando. La corrente d’aria generata va nel dispositivo, dove c’è un agente chimico che reagirà se esposto all’alcol etilico.

L’attrezzatura ha bisogno di più di un litro d’aria per effettuare la misurazione, l’equivalente di almeno cinque secondi di aria espirata. Quindi, prepara i tuoi polmoni.

Nel dispositivo, la “quantità di” reazione è misurata da circuiti e sensori, che la presentano in milligrammi di alcol per litro d’aria. Il processo chimico elimina tutto l’alcol ricevuto, ed è pronto per il prossimo soffio.

Avere alcol nei polmoni accade perché il nostro corpo assorbe parte di tutto ciò che ingeriamo (processo digestivo). E questo assorbimento porta il contenuto nel flusso sanguigno, incluso l’alcol in ciò che mangiamo e beviamo.

Imagem de um brinde com várias pessoas segurando bebidas diferentes em cor e formato de copos.

Il cibo o la bevanda che ingerisci, viene assorbito e raggiunge il flusso sanguigno. L’alcol segue lo stesso percorso, essendo espirato attraverso il polmone. (Fonte: bridgesward / Pixabay)

Il polmone fa un processo di filtraggio dell’aria, in cui fornisce ossigeno direttamente nel flusso sanguigno e toglie il gas di anidride carbonica da lì. Se c’è dell’alcol nel sangue, il polmone finirà per “esalarne” una parte insieme al gas carbonico.

Ed è per questo che l’etilometro funziona come un dispositivo per indicare e misurare il contenuto di alcol.

Quali tipi di etilometri esistono?

Come regola, ogni etilometro funziona da una reazione chimica. Da quelli più portatili a quelli portati in valigia, qualsiasi ricerca ti porterà a diversi tipi.

Non importa quale intendi acquistare, dovresti prendere in considerazione l’affidabilità dell’attrezzatura. Dopotutto, Contran determina che l’attrezzatura deve essere approvata da INMETRO, soddisfacendo i requisiti dell’agenzia per quanto riguarda la precisione e la qualità.

Pensando ai modelli di etilometro, possiamo averne di due tipi più comuni: usa e getta o a celle combustibili:

  • Monouso: si tratta di dispositivi monouso, dove l’aria viene gonfiata in sacchetti destinati a questo scopo che, dopo essere stati riempiti, vengono messi in una provetta con il reagente. Quando l’aria viene svuotata, mettendo il tubo nell’uscita del sacchetto, il reagente cambia colore, indicando la presenza di alcol.
  • Con la cella a combustibile: è la più utilizzata dalla polizia brasiliana. Il respiro contenente alcol etilico genera una reazione chimica con il composto esistente all’interno dell’apparecchiatura. Il risultato è una scarica elettrica e acqua sotto forma di vapore. L’attrezzatura ha dei sensori per misurare l’intensità della scarica, che viene presentata in g/L di aria alveolare.

Cosa può essere accusato nell’etilometro?

Non sono solo le bevande alcoliche ad avere alcol etilico nella loro composizione. Anche alcune medicine, specialmente quelle a base di erbe, lo contengono, così come i collutori.

La verità è che alcuni alimenti, subito dopo essere stati ingeriti, subiscono una fermentazione nello stomaco, rilasciando anche una piccola quantità di alcol.

E dato che la legge sul secco determina la tolleranza zero, non puoi essere arrestato per un livello basso, dato che la legge determina l’arresto a partire da 0,33 mg/L, ma subisci una pena di quasi 3.000,00 R$.

La scienza spiega che in questi casi l’alcol sparirà in pochi minuti, non essendo qualcosa di cui preoccuparsi. Ma se bevi e guidi, e vieni fermato in un ingorgo, cerca di spiegare la situazione e aspetta qualche minuto prima di fare il test.

Oppure – e il più raccomandato – vai in un laboratorio (o al pronto soccorso) e chiedi un esame del sangue per verificare il contenuto di alcol.

Imagem de um laboratório, com diversos tubos de ensaio e vidraria. No centro há uma moça de costas, realizando testes.

Nel caso in cui non sei d’accordo con il risultato dell’etilometro, puoi fare tu stesso un esame del sangue. Sovrascrive il risultato dell’attrezzatura. (Fonte: jarmoluk / Pixabay)

Un esame del sangue fatto fino a qualche ora dopo annulla il test dell’etilometro e puoi usarlo come controprova per non essere multato. O avere il tuo diritto di guidare sospeso.

Dopo tutto, l’obiettivo è sapere se hai alcol nel sangue, non nel tuo alito. L’etilometro è venuto a semplificare tutto ciò.

C’è una tolleranza per l’etilometro?

Legalmente parlando, sì, c’è. La legislazione metrologica (di taratura delle apparecchiature) ammette un margine di errore chiamato “errore massimo ammissibile”.

Prevista dalla Risoluzione Contran 432/13, informa che solo i risultati uguali o superiori a 0,05 mg/L sono considerati per stabilire l’infrazione.

Criteri di acquisto: Cosa osservare quando si acquista un etilometro

A questo punto, potresti considerarti un esperto in materia. Tuttavia, se stai davvero pensando di acquistare l’attrezzatura, dovresti prestare attenzione ad alcune caratteristiche. Quando cerchi l’etilometro, concentrati su

  • Calibrazione
  • Mostra
  • Portabilità
  • Tipo

Comprendi ognuno di questi fattori qui sotto per fare la scelta migliore.

Calibrazione

Questa è, senza dubbio, la parte più essenziale dell’attrezzatura. Dai la preferenza all’acquisto di etilometri approvati dall’INMETRO (sono dotati di un sigillo). Questa condizione garantisce un’attrezzatura testata nella calibrazione e nella qualità.

È importante ricordare che la calibrazione di qualsiasi attrezzatura di misurazione dovrebbe essere periodica, come indicato nel suo manuale.

Ci sono molte opzioni sul mercato senza omologazione INMETRO, ma che sono state calibrate da altri enti. Generalmente più economici, finiscono per essere l’acquisizione più comune.

In questo caso, il consiglio è quello di eseguire il test più volte in un lungo intervallo di tempo, assicurandosi che lo 0,00 sia davvero 0,00.

Display

Estremamente utile per la misurazione, ci sono diversi dispositivi sul mercato con l’opzione di uno schermo LCD. Ci sono anche quelli la cui apparecchiatura è dotata di tre luci distinte e quelli che cambiano semplicemente colore.

Definire il modo in cui è interessante per te che l’apparecchiatura funzioni è una priorità, poiché dovrai capire e gestire la misurazione.

Anche se quelli con un display LCD sono più pratici, l’apparecchiatura con cambiamento di colore per reazione chimica tende ad essere più precisa, poiché ci sarà una reazione in presenza di alcol.

Imagem de um policial segurando uma prancheta e um bafômetro.

L’etilometro con cambiamento di colore per reazione chimica tende ad essere più preciso. (Fonte: Olena Kachmar / 123RF)

Portabilità

Se hai intenzione di acquistare un etilometro, dovresti prendere in considerazione le sue dimensioni e gli accessori necessari per il suo funzionamento.

Alcuni modelli richiedono l’uso di etilometri o cannucce, che devono essere portati insieme. Altri hanno bisogno di una ricarica dopo l’uso.

Definisci il livello di portabilità che desideri avere e lavora da lì. Più comunemente, gli etilometri si trovano sui portachiavi degli automobilisti.

Tipo

Qualcosa che abbiamo già trattato nell’articolo, è anche importante che tu definisca il tipo di etilometro che intendi acquistare.

Vuoi qualcosa da usare una sola volta per un evento o una situazione specifica? O un’attrezzatura con ricarica per pochi usi? Oppure, un etilometro per diversi usi, perché hai intenzione di uscire a chiedere ai tuoi amici di comprare alcolici?

Per gli usi più diversi, definisci bene le ragioni del tuo acquisto, e da lì cerca i modelli più appropriati.

(Fonte da imagem destacada: John Roman / 123RF)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni