Ultimo aggiornamento: 12/08/2021

Come scegliamo

16Prodotto analizzati

19Ore impiegate

4Studi valutati

89Commenti raccolti

Oggi parleremo del filtro depuratore d’acqua, un’alternativa pratica ed economica per avere sempre acqua filtrata di buona qualità nella tua casa.

Alcuni modelli di depuratori filtrano solo l’acqua, mentre i dispositivi più moderni hanno diversi livelli di filtrazione, opzioni di temperatura, controllo del livello del getto, pannello touchscreen con luci LED, attivazione automatica e addirittura avvisano quando è il momento di cambiare la ricarica del filtro.

Se stai pensando di comprare un depuratore d’acqua per la tua casa, sei venuto nel posto giusto. Oggi parleremo delle caratteristiche principali di questo prodotto, quali sono i migliori modelli in vendita, quanto costano e dove acquistarli.




Per prima cosa, la più importante

  • La ricarica ha diversi livelli di filtrazione e deve essere cambiata ogni sei mesi o un anno, perché trattano fino a un certo volume di acqua. Dopo un po’ lo sporco comincia a ostruire i pori del filtro e smette di purificare l’acqua.
  • L’acqua purificata non è solo buona da bere, potete anche usarla per cucinare e quindi ridurre al minimo i rischi di contaminazione degli alimenti e garantire cibi ancora più gustosi.
  • Esistono diversi tipi di depuratori d’acqua, dai modelli più semplici che filtrano soltanto ai dispositivi più sofisticati, con controllo della temperatura e pannello digitale.

Depuratore d’acqua: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto

In Brasile, più della metà della popolazione non ha accesso all’acqua potabile. Coloro che hanno accesso all’acqua potabile sono un po’ preoccupati per la sua qualità, quindi ricorrono a trattamenti casalinghi per trattarla e usano il depuratore d’acqua per questo scopo.

L’acqua che arriva attraverso il sistema di approvvigionamento è infatti inadatta per essere bevuta. Nonostante riceva un trattamento, subisce una contaminazione durante il suo percorso attraverso le tubature, dove incontra sostanze dannose per la salute.

Se vuoi installare un filtro o un depuratore d’acqua nella tua casa, continua con noi. Ti diremo di più su di loro e potrai scegliere il migliore per te e la tua famiglia.

Mão de mulher enchendo copo com água em um purificador na cozinha.

Il depuratore d’acqua dispensa dall’uso delle taniche e riutilizza l’acqua che arriva dalla rete, filtrandola e rendendola potabile. (Fonte: belchonock / 123RF)

Cos’è un depuratore d’acqua e quali sono i suoi vantaggi?

Bere acqua filtrata e trattata è molto importante per il buon funzionamento dell’organismo, soprattutto quando il tempo è secco e l’umidità dell’aria bassa.

L’acqua non trattata può trasmettere varie malattie, principalmente legate allo stomaco e all’intestino. Queste malattie possono provenire sia dall’acqua che beviamo che dal cibo che mangiamo.

Per evitare la contaminazione di acqua e cibo, è molto importante acquistare un depuratore d’acqua. Questa soluzione è più efficiente ed economica, anche se all’inizio l’investimento è maggiore.

Con l’acqua purificata puoi anche cucinare e minimizzare i rischi di contaminazione degli alimenti. Inoltre, l’acqua senza odori e sapori sgradevoli rende il cibo ancora più gustoso.

L’acqua che proviene dal rubinetto entra nel depuratore d’acqua attraverso una membrana sottile e il filtro trattiene batteri, germi, virus, microbi, metalli pesanti e altre sostanze che fanno male alla tua salute a lungo termine.

Questi filtri hanno da tre a sette livelli di filtrazione. In questo modo, quando raggiunge il serbatoio dell’acqua, l’acqua è già pulita, cristallina e pronta per il consumo.

Una cosa che deve essere presa in considerazione quando si sceglie un depuratore d’acqua è pensare a dove verrà installato.

Ci sono modelli da banco e da rubinetto, qualunque sia la tua opzione, dovrai prendere in considerazione le dimensioni del dispositivo (altezza e larghezza) e riservare uno spazio in cucina solo per il filtro. Gli apparecchi da banco possono anche essere installati a parete, rendendo più facile trovare uno spazio nella tua cucina per esso.

Abbiamo preparato una tabella con i principali vantaggi e svantaggi di avere un depuratore d’acqua nella tua casa, guardala qui sotto:

Vantaggi
  • Basso consumo di energia elettrica
  • Elimina odori e sapori sgradevoli
  • Ha da una a sette opzioni di temperatura
  • Alcuni dispositivi non hanno bisogno di energia elettrica per funzionare
  • Trattiene particelle e batteri presenti nell”acqua
Svantaggi
  • È necessario cambiare la ricarica regolarmente
  • Ha un prezzo molto alto rispetto ai filtri per l”acqua convenzionali
  • I modelli elettronici smettono di funzionare quando c”è un”interruzione di corrente
  • I modelli elettronici smettono di funzionare quando non c”è corrente

Come funziona il processo di filtraggio del depuratore d’acqua?

I purificatori sottopongono l’acqua a tre stadi di filtrazione. Il primo è la filtrazione, che elimina le particelle solide come sabbia, fango e ruggine. La seconda è la sterilizzazione, che elimina i microrganismi come batteri, virus, funghi e microbi.

La terza e ultima fase è quella dell’assorbimento, dove: l’eccesso di cloro presente nell’acqua, gli elementi chimici e i metalli pesanti come il mercurio e il piombo vengono eliminati, che anche in piccole quantità, sono molto dannosi per la salute, soprattutto a lungo termine.

Il filtro del depuratore d’acqua deve essere cambiato circa ogni quattro o sei mesi, poiché durante questo periodo si consuma un volume d’acqua che satura la capacità di ritenzione del filtro. Alcuni modelli hanno ricariche del filtro più durevoli, con una vita utile fino a un anno.

Se non cambi regolarmente la ricarica del filtro, l’acqua non sarà più filtrata e i residui di sporco ostruiranno i pori del filtro, rendendo l’acqua contaminata.

I modelli più moderni hanno dispositivi che emettono un segnale acustico o visivo che indica che è ora di cambiare la ricarica del filtro dell’acqua. Questa funzione è molto utile, dato che potresti dimenticare che la ricarica è scaduta.

Se il tuo depuratore d’acqua non ha questa funzione, c’è un modo semplice per identificare quando è il momento di cambiare la ricarica. Osserva se il flusso d’acqua è diminuito, cioè se esce in quantità minore e ci mette più tempo.

Questo accade perché il filtro è già intasato dalle impurità. Con i pori ostruiti, l’acqua passa con difficoltà. Un’altra caratteristica da osservare è il colore e l’odore dell’acqua. Se c’è qualche cambiamento, allora è il momento di cambiare la cartuccia del filtro.

Come cambiare la cartuccia del depuratore d’acqua?

È facile cambiare la cartuccia. Acquista un modello compatibile con il tuo depuratore d’acqua, chiudi l’alimentazione dell’acqua (in alcuni casi devi chiudere il rubinetto) e apri o svita il coperchio del filtro.

Rimuovi il tubo dell’acqua e pulisci la parte (pulire il filtro dall’esterno e dall’interno è molto importante). Svuota il serbatoio, usa un bastoncino di cotone per pulire le parti più piccole e sciacqua le parti più grandi come il serbatoio stesso sotto l’acqua corrente.

Poi rimuovi il vecchio filtro e buttalo (non può essere riutilizzato), e inserisci il nuovo filtro. Accendi l’erogatore dell’acqua e lascialo funzionare per circa cinque minuti, ma non bere la prima acqua che passa attraverso il filtro, perché non è adatta al consumo.

Guarda come è facile cambiare la ricarica del filtro del tuo depuratore d’acqua:

Cosa differenzia i modelli di depuratore d’acqua?

Ci sono diversi tipi di depuratori d’acqua, di seguito descriveremo in dettaglio ognuno dei tipi. Alla fine, confronteremo i depuratori d’acqua con i filtri ordinari e le fontanelle, dai un’occhiata:

Purificatore per rubinetti

Oggigiorno, alcuni modelli di rubinetti sono già dotati di un filtro o hanno un’entrata per inserirne uno. Il rubinetto con filtro ha due azionamenti: uno per l’acqua normale e un altro per l’acqua filtrata.

La cosa più bella di questo modello è che non utilizza elettricità per funzionare. Ma questo è anche uno svantaggio, perché il filtro del rubinetto non ha il controllo della temperatura dell’acqua.

Un altro svantaggio è che questo modello non è efficace nel rimuovere i batteri dall’acqua, solo le impurità e il cloro attivo. Proprio come i depuratori d’acqua, la ricarica del filtro deve essere cambiata ogni sei mesi per mantenere l’acqua trattata.

Depuratore compatto da parete

Il depuratore compatto da parete è un’ottima scelta per chi ha una piccola cucina, perché oltre ad essere più piccolo e leggero, può essere incollato al muro, evitando di forarlo.

Ma dovrai avere una presa d’acqua solo per il depuratore. Un vantaggio è che questo dispositivo non utilizza elettricità, lo svantaggio è che filtra solo l’acqua, non la lascia ad un’altra temperatura.

Depuratore d’acqua elettronico

Il depuratore d’acqua elettronico è il modello più moderno di filtro d’acqua sul mercato. Con esso, puoi controllare la temperatura dell’acqua (da due a sette opzioni) e il tipo di getto (continuo o moderato) automaticamente o manualmente.

Questi dispositivi di solito hanno anche dei livelli di filtraggio dell’acqua, la maggior parte dei modelli ha tre livelli, alcuni arrivano fino a sette. Più filtri l’acqua passa attraverso, meno impurità avrà.

Depuratore refrigerato

Il più grande differenziale del depuratore refrigerato è il controllo della temperatura dell’acqua, che può essere naturale, fredda o ghiacciata. Alcuni modelli hanno dei miscelatori che ti permettono di lasciare l’acqua alla temperatura desiderata.

I modelli più moderni sono dotati di un pannello digitale touch screen illuminato da una lampada a LED. Con il pannello illuminato, sarai in grado di prendere quel bicchiere d’acqua all’alba senza dover accendere la luce della cucina.

Poiché questo modello raffredda l’acqua, ha bisogno di essere collegato alla rete elettrica, ma non preoccuparti, perché questi elettrodomestici hanno un consumo di luce molto basso.

Alcuni modelli di questo tipo continuano a lavorare anche se manca la corrente elettrica, perché hanno un serbatoio d’acqua. Ma la funzione di raffreddamento dell’acqua è compromessa.

Imagem de purificado de água gelada.

Con il depuratore refrigerato puoi bere acqua ghiacciata in qualsiasi momento della giornata. (Fonte: belchonock / 123RF)

Depuratore con compressore

Il depuratore con compressore è il modello più potente, con il quale puoi lasciare l’acqua molto più fredda. Raffredda anche fino a un litro e mezzo di acqua (all’ora) in più rispetto ai modelli convenzionali.

Generalmente, il controllo della temperatura del depuratore a compressore avviene tramite una manopola rotante dove puoi regolare il raffreddamento dell’acqua. E i compressori non fanno male all’ambiente.

Questo tipo di depuratore è molto silenzioso ed economico, dato che si accende solo per pochi minuti per congelare l’acqua nel serbatoio e poi si spegne automaticamente.

Depuratore a sale minerale

Questo tipo di filtro utilizza sali minerali per rimuovere il cloro dall’acqua e uccidere batteri e germi. Alcuni modelli hanno il carbone attivo che elimina i virus resistenti e altri hanno il trattamento con argento colloidale, che combatte centinaia di malattie, diluisce il sangue e aiuta la salute delle cellule.

Oltre ai vari tipi di depuratori d’acqua, le persone di solito comprano filtri comuni come quelli di argilla, plastica o acciaio inossidabile o fontane d’acqua.

Watercooler

Il watercooler richiede un gallone di acqua minerale, che deve essere capovolto e inserito nel contenitore dell’acqua. Alcuni modelli possono essere collegati alla rete elettrica e quindi raffreddare anche l’acqua.

Il gallone ha una capacità fino a 20 litri e deve essere cambiato regolarmente. A causa del cambio di gallone, questo modello ha una spesa maggiore nel tempo. Serve anche un numero limitato di persone.

Inoltre, questo modello non ha alcun sistema di filtraggio, quindi fai attenzione alla qualità dell’acqua che stai acquistando. Presta attenzione anche alla frequenza della pulizia.

Le fontanelle possono essere fatte di plastica o di acciaio inossidabile, quest’ultimo è più usato nelle scuole, nelle palestre, nei centri commerciali e in altri spazi con un grande flusso di persone.

Filtri comuni

I filtri comuni sono in grado di filtrare l’acqua grazie alla candela, un composto di polipropilene non tossico che trattiene le particelle solide come il fango, la ruggine e la sabbia.

La candela ha anche un secondo strato fatto di carbone attivo, che promette di rimuovere il cloro in eccesso, gli odori, i sapori e i coloranti dell’acqua. Ma questo modello non è efficace contro batteri, funghi o virus.

Il processo di filtraggio dell’acqua avviene per gravità, cioè l’acqua o il gallone viene messo nel contenitore superiore del filtro e passa, goccia a goccia, attraverso la candela ed esce in un altro contenitore, che conserva l’acqua purificata.

Abbiamo preparato una tabella comparando le caratteristiche principali del depuratore d’acqua e del filtro comune. Dai un’occhiata:

Depuratore d’acqua Filtro comune
Funzioni Utilizza una tripla tecnologia di filtraggio: filtraggio, sterilizzazione e assorbimento Esegue solo il processo di filtraggio dell’acqua, eliminando fango, ruggine e sabbia
Salute Elimina batteri, virus, funghi e microbi Non elimina i microrganismi
Operazione Funziona da una ricarica del filtro.
La maggior parte dei modelli funziona con energia elettrica
Funziona da una candela centrale.
Non ha bisogno di una batteria o di energia elettrica per funzionare
Costo Costa di più Costa meno

Criteri di acquisto: fattori per confrontare i modelli di depuratore d’acqua

In questa ultima parte del testo, parleremo un po’ dei principali criteri di acquisto, cioè le caratteristiche che dovrebbero essere prese in considerazione quando si acquista un depuratore d’acqua. Questi sono:

Entreremo più in dettaglio su ogni elemento, in modo da non lasciarti alcun dubbio e poter scegliere il depuratore d’acqua giusto.

Mão segurando copo de vidro pegando água em um purificador.

Il depuratore d’acqua deve essere scelto soprattutto per il suo livello di purificazione. (Fonte: Maksim Kostenko / 123RF)

Livelli di purificazione

Quando si parla di livelli di purificazione, ci si può riferire a due caratteristiche: livelli di ritenzione delle particelle (che vanno da P1 a P6) e livelli di filtrazione (che vanno da tre a sette).

Il livello di ritenzione delle particelle si riferisce alla dimensione delle particelle che il filtro può trattenere all’interno dei suoi pori. Il livello P6 trattiene solo le particelle grandi, mentre P1 trattiene le particelle più piccole e più grandi.

Puoi scoprire questa e altre informazioni importanti attraverso il sigillo Inmetro, che è incollato sul retro dell’apparecchio. Osserva anche l’indice di riduzione del cloro libero, che è identificato dal sigillo Inmetro C. Questo indice va da uno a tre, C1 è il migliore, dato che può eliminare fino al 75% del cloro, e C3 è meno efficiente.

Osserva anche il livello di efficienza batteriologica, quest’ultimo criterio è certificato solo come approvato o riprovato.

L’acqua arriva al filtro all’interno del depuratore e passa attraverso almeno tre livelli di filtrazione. Il primo trattiene i rifiuti solidi come l’argilla, la ruggine e la sabbia. Il secondo livello sbarra i microrganismi. Il terzo livello assorbe il cloro e i metalli pesanti.

Controllo della temperatura

La maggior parte dei purificatori d’acqua moderni hanno il controllo e il raffreddamento dell’acqua. La scelta varia tra acqua a temperatura ambiente, acqua fredda o acqua ghiacciata.
Alcuni modelli

hanno fino a sette opzioni di temperatura, che vengono selezionate su un quadrante.

Alcuni modelli hanno un quadrante miscelatore e tu controlli la temperatura dell’acqua a tuo piacimento. Ma se ti piace l’acqua molto fredda, il consiglio è di comprare un modello con filtro e compressore, perché oltre ad essere efficiente, congela di più e più velocemente.

Capacità di stoccaggio

Alcuni modelli di depuratore, oltre a filtrare e raffreddare l’acqua, hanno anche un dispositivo di stoccaggio dell’acqua. La cosa più bella di questa funzione è che se la corrente va via, puoi ancora bere acqua fredda per qualche ora in più.

L’acqua immagazzinata è in un dispenser collegato al dispositivo e la capacità in litri varia da modello a modello. Il livello più basso è di 800 ml e quello più alto è di 2,5 litri.

Imagem de uma pessoa despejando a água de uma jarra em um copo.

I depuratori d’acqua con dispenser possono contenere fino a 2,5 litri di acqua refrigerata il serbatoio. (Fonte: Pasja1000/ Pixabay)

Modalità e luogo di installazione

I purificatori possono essere a parete, generalmente più piccoli e leggeri, o da tavolo, che sono più grandi e pesanti.

I purificatori a parete sono pratici perché non occupano spazio, ma richiedono un’installazione più laboriosa. Le unità da tavolo, d’altra parte, sono pratiche perché possono essere rimosse per la pulizia o se hai bisogno di cambiare posizione.

Qualunque sia la tua scelta, dovrai prendere in considerazione le dimensioni dell’unità (altezza e larghezza) e pensare a dove verrà installata.

(Featured image source: belchonock / 123RF)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni