Il cuscino cervicale può essere la soluzione ai tuoi problemi di sonno. Ormai è risaputo che non riposare bene per un periodo di tempo prolungato può portare a notevoli disturbi di salute. Per evitarli, bisogna innanzitutto creare un ambiente adeguato al sonno. E la scelta di un cuscino giusto è indispensabile per questo.

In particolare il cuscino cervicale è pensato appositamente per favorire un sonno ristoratore. Sul mercato ne esistono vari modelli con diverse funzioni specifiche. Abbiamo preparato per te questa guida all’acquisto, per permetterti di trovare il prodotto più adatto alle tue esigenze. Leggi con attenzione e ti assicurerai un sonno di qualità.

Le cose più importanti in breve

  • Per scegliere il tuo cuscino cervicale, devi considerare vari fattori, non solo singolarmente ma nell’insieme.
  • È indispensabile che il modello che scegli ti risulti comodo, ma non dimenticare che, in alcuni casi, c’è bisogno di un po’ di tempo perché si adatti alla tua forma.
  • Nella sezione “Criteri di acquisto” scoprirai come acquistare il cuscino cervicale perfetto per te. È fondamentale, tra le altre cose, che si adatti al tuo corpo e che abbia una buona federa.

I migliori cuscini cervicali sul mercato: la nostra selezione

Conoscere alcuni dei migliori cuscini cervicali sul mercato ti risulterà molto utile. Ti aiuterà a capire quali sono le caratteristiche fondamentali per gli acquirenti e a scoprire gli aspetti importanti da considerare al momento dell’acquisto. Prendi nota della selezione che abbiamo preparato per te!

Il cuscino cervicale più confortevole

Questo cuscino a onde è in Memory foam traspirante ad alta densità, termosensibile ed auto-modellante, con canali di traspirazione. La fodera lavabile elasticizzata è in tessuto jersey 100% poliestere con cerniera. È largo poco più di 57 cm, profondo circa 34 cm e le due onde hanno un’altezza di circa 10.5 cm e 8.5 cm ciascuna. All’interno è protetto da una seconda copertura di tessuto leggero non rimovibile. Viene ritenuto molto confortevole e veramente utile per chi soffre di cervicale.

Il più venduto e apprezzato

Il cuscino, in Memory foam, misura 12 cm, ma è regolabile: è possibile estrarre i tre strati per  rimuovere la parte centrale, arrivando cosi a 9 cm. La federa è fatta per il 60% in poliestere e per il 40% in bambù, resistente agli acari della polvere, ipoallergenica e traspirante. Il prodotto è certificato ISPA (International Sleep Products Association), CertiPUR-EU e OEKO-TEX. Misura 70 x 40 x 12 cm.

La coppia di cuscini cervicali più apprezzata

Questo prodotto Made in Italy è fatto di schiuma viscoelastica e contiene estratti di Aloe Vera antibatterica e oli essenziali di erbe officinali. È classificato come un dispositivo medico di classe I in quanto ergonomico, micro-forato, anallergico, anti-russamento. La fodera è 100% puro cotone con cerniera, lavabile per un pratico lavaggio. Misura 70 cm x 40 cm e altezza 10/12 cm. Disponibili i cuscini in coppia, ma anche singolarmente o un set da quattro.

Il migliore per rapporto qualità/prezzo

Questo cuscino in Memory foam è di produzione italiana e misura 40 x 70 cm. La parte alta è 11,5 cm e quella bassa 9,5 cm; la fodera è in Silver Safe, un rivestimento in fibra d’argento ottenuta da uno strato di puro argento unito ad una fibra tessile. Ha proprietà antimicrobiche e antistatiche, conserva il calore generato dal corpo umano. Tutte le materie utilizzate sono Oeko-Tex.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere suo cuscino cervicale

Dopo aver visto alcuni dei cuscini cervicali più venduti, starai sicuramente desiderandone uno, per migliorare il tuo sonno, ma anche la tua salute in generale. Prima, però, devi conoscere altri dettagli per assicurarti di comprare il modello più adatto possibile a te. Vai avanti con la lettura per saperne di più.

cuscino-cervicale-prima-xcyp1

La rigidità di un cuscino cervicale fa riferimento alla sua durezza. (Fonte: Puhhha: 46115646/ 123rf.com)

Cos’è un cuscino cervicale?

I cuscini cervicali sono pensati perché tu assuma una postura che faciliti il riposo. Il loro design allevia le tensioni del collo e delle spalle, garantendo che la colonna vertebrale sia correttamente supportata durante la notte. Riducendo i problemi di cervicale, migliorano la salute a livello generale.

Con un cuscino cervicale eviterai gran parte dei dolori del collo e della schiena, ma anche, ad esempio, il mal di testa. Si tratta di un prodotto essenziale per coloro che soffrono abitualmente di problemi legati alla cattiva postura. Inoltre, alcuni modelli hanno delle caratteristiche specifiche per ottimizzare il riposo. Per questo è molto importante scegliere l’opzione più adeguata alla tua situazione.

Juan Antonio Pareja GrandeResponsabile dell’Unità del Sonno dell’Ospedale Universitario Quirónsalud di Madrid

“Il sonno naturale e normale termina, al risveglio, con la sensazione di essere riposati a sufficienza ed essere pronti e pieni di energia per affrontare la giornata”.

Di quali materiali possono essere fatti i cuscini cervicali?

Conoscere i vari materiali con i quali i cuscini cervicali vengono fabbricati è importante, perché ne determinano non solo la qualità, ma anche l’uso che puoi farne. Per questo, abbiamo preparato la lista che segue con i più usati. Segnati le caratteristiche principali, di cui torneremo a parlare più avanti.

  • Piume. Si tratta di un materiale sempre meno utilizzato, poiché gli altri hanno un migliore rendimento. I cuscini di questo tipo sono consigliati per chi dorme a pancia in giù, e per chi tende a muoversi molto durante la notte. Sono meno rigidi di altri materiali e non sono ipoallergenici, dunque possono provocare reazioni.
  • Fibra. Le fibre utilizzate possono essere di vari tipi, ciascuno con caratteristiche specifiche. In generale, possiamo dire che hanno un buon rapporto qualità prezzo, sono morbidi e sono un’ottima opzione se dormi di lato o a pancia in su.
  • Lattice. Può essere naturale o sintetico. Il primo è più soffice, mentre il sintetico più rigido. Senza dubbio, sono entrambi perfetti per chi dorme di lato, ed inoltre riescono ad adattarsi molto bene alla forma della testa, facilitando un riposo di qualità.
  • Memory foam. La schiuma viscoelastica, conosciuta come memory foam, è uno dei materiali migliori che tu possa scegliere: si adatta benissimo alle varie posizioni che assumi durante la notte, migliora la circolazione e allevia le tensioni cervicali.

Quali tipi di fibra possono essere presenti nei cuscini cervicali?

I cuscini cervicali di fibra sono, di solito, 100% poliestere. La fibra cava permette all’umidità di evaporare meglio e all’aria di circolare. Quella con silicone è ottima al tatto e recupera la forma in breve tempo. La microfibra è morbida quasi quanto le piume. Comunque, non sempre il produttore indica il tipo di fibra che ha utilizzato.

cuscino-cervicale-letto-xcyp1

Sul mercato troverai principalmente tre modelli, i cuscini a onde, a farfalla e a ferro di cavallo. (Fonte: Minaeva: 43933317/ 123rf.com)

Quali sono i migliori cuscini cervicali a seconda della postura che assumi dormendo?

La maggior parte dei medici raccomanda la posizione supina, dormendo sul lato sinistro, poiché ha diversi benefici per la salute. Ma ovviamente ognuno ha la sua preferita per dormire. Perciò, la cosa migliore sarà scegliere il modello di cuscino cervicale adatto al modo in cui dormi. La lista che segue ti mostra alcune opzioni.

  • Pancia in giù. È l’opzione meno raccomandata di tutte, ma se la preferisci, scegli un cuscino basso e di piume.
  • Pancia in su. Il cuscino migliore sarà di altezza media, per avere la colonna vertebrale ben allineata, e preferibilmente in memory foam.
  • Di lato. Il cuscino deve essere abbastanza alto per un miglior allineamento del corpo. I materiali consigliati sono la fibra e, soprattutto, la schiuma viscoelastica.
  • Cambi posizione durante la notte. Scegli un’altezza media ed un cuscino che si adatti ai cambiamenti. Se alterni pancia in giù e lato, meglio le piume, se invece dormi di lato e sulla schiena meglio la memory foam.

Cos’è la rigidità di un cuscino cervicale?

La rigidità di un cuscino cervicale si riferisce alla sua durezza, che è un aspetto a cui devi fare attenzione. Non deve mai essere troppo duro, perché potrebbe risultare scomodo e avere ripercussioni sulla tua cervicale; se fosse troppo morbido, invece, ci affonderesti dentro. La durezza dipenderà dalla posizione in cui dormi:

  • Durezza bassa. È l’opzione migliore se sei abituato a dormire a pancia in giù. Se il cuscino fosse troppo duro, la testa e il collo adotterebbero una posizione innaturale.
  • Durezza media. Se dormi a pancia in su, si adatterà alla forma del collo. Sono adatti anche a chi si muove molto durante la notte.
  • Durezza alta. Sono una buona opzione per chi dorme di lato, poiché facilitano l’allineamento del collo e della colonna vertebrale.
cuscino-cervicale-xcyp1

È chiaro che un cuscino cervicale ti aiuterà a prenderti cura della tua salute. (Fonte: Puhhha: 94594781/ 123rf.com)

Qual è la taglia giusta di un cuscino cervicale?

Al momento di acquistare un cuscino cervicale, potresti non trovare la taglia indicata sulla confezione. La taglia indica la distanza tra il tuo collo e la tua spalla. Per conoscere qual è la taglia che fa al caso tuo, dovrai misurare questa distanza.  Poi, consulta la tabella che segue e ti sarà chiaro cosa comprare.

Taglia Misure
S-M Meno di 8 centimetri
L Tra 8 e 11 centimetri
XL Tra 12 e 14 centimetri
XXL Più di 14 centimetri

Quali tipi di cuscino cervicale esistono per quanto riguarda la forma?

È opportuno conoscere i vari tipi di cuscino cervicale esistenti per quanto riguarda la forma. Ne troverai principalmente tre sul mercato: a onde, a farfalla e a ferro di cavallo. Fai attenzione alla lista seguente per poterli riconoscere:

  • A onde. È la versione più comune, con due aree che hanno un’altezza diversa, ideale per dormire a pancia in su.
  • A farfalla. La forma ricorda, appunto, una farfalla. Più largo ai lati e più stretto al centro, è l’opzione migliore per dormire di lato.
  • A ferro di cavallo. Simile a quello usato sugli aerei e non molto usato.
foco

Sapevi che un sonno di cattiva qualità ha effetti negativi sulla nostra concentrazione, memoria, umore e livello di attenzione, oltre al fatto che l’insonnia protratta nel tempo viene associata ad altri problemi di salute?

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un cuscino cervicale?

È chiaro che un cuscino cervicale ti aiuterà a prenderti cura della tua salute. Finora hai appreso le caratteristiche che devi considerare, ma devi scoprire anche i criteri di acquisto a cui fare attenzione. Prima, però, eccoti i principali vantaggi e svantaggi di questo prodotto.

Vantaggi
  • Ti aiutano a migliorare la qualità del sonno
  • Riducono i problemi di salute associati alla cattiva postura
  • Recuperano la loro forma originale
Svantaggi
  • Non ci sono modelli specifici per dormire a pancia in giù
  • Non tutti si abituano al loro design

Criteri di acquisto

Siamo quasi giunti al termine di questa guida dedicata ai cuscini cervicali. Ora conosci molte caratteristiche importanti sul prodotto, ma ti mancano ancora i criteri di acquisto da prendere in considerazione. Leggi attentamente la nostra lista, che ti aiuterà a fare la scelta giusta.

  • Federa
  • Adattabilità
  • Altezza
  • Materiali
  • Combinare vari fattori

Federa

Opta sempre per un cuscino sfoderabile, che è più igienico. La federa deve poter essere lavata in lavatrice. Ti consigliamo che sia in fibra di bambù, poiché resiste alla polvere, assorbe il sudore e non emana alcun tipo di odore. Inoltre, è anallergica e permette all’aria di circolare al suo interno.

Adattabilità

L’adattabilità del cuscino ha a che vedere con la sua capacità di modellarsi seguendo il corpo. I modelli con tale caratteristica assicurano un riposo di qualità e alleviano i dolori dovuti alla cattiva postura. Senza dubbio, i cuscini cervicali in memory foam sono i migliori da questo punto di vista.

Altezza

Prima di acquistare un cuscino cervicale, controlla che la sua altezza sia comoda per te. Dipenderà anche dal tuo peso e dalla tua statura, ma la posizione in cui dormi rimane sempre il criterio fondamentale per decidere il modello da comprare. Dai un’occhiata alla tabella che segue per capire qual è l’altezza migliore per te.

Altezza del cuscino Centimetri Posizione
Bassa 8-10 Pancia in giù
Media 11-13 Pancia in su
Media-Alta 14-15 Di lato
Alta 15 Di lato

Materiali

Un altro elemento da non trascurare nella scelta del tuo cuscino cervicale è il materiale con cui è fatto. Non dipenderà solo dai tuoi gusti personali e dalle tue esigenze, ma anche da come dormi. Eccoti un’altra tabella per aiutarti a stabilire l’opzione più adatta a te.

Posizione Piume Fibra Lattice Memory foam
Pancia in giù
Pancia in su
Di lato
Movimento

Combinare vari fattori

Ovviamente, se vuoi assicurarti di acquistare il miglior cuscino cervicale, devi prendere in considerazione più fattori. Poi, devi assicurarti che il modello che scegli risponda a più requisiti possibili. Partendo dalla posizione in cui dormi, devi anche tener conto del materiale, dell’altezza, della durezza e della forma.

Posizione Materiali Altezza Durezza Forma
Pancia in giù Piume Bassa Bassa Nessuna specificazione
Pancia in su Fibra o schiuma viscoelastica Media Media A onde
Di lato Fibra, lattice e memory foam Da media a alta Alta A farfalla
Varie durante la notte Piume e memory foam Media Quella della posizione predominante Quella della posizione predominante

Conclusioni

Usare un cuscino cervicale è essenziale per assicurarsi un riposo ottimale. Ti prenderai cura del tuo collo, delle tue spalle e della tua schiena, evitando vari problemi che derivano da una cattiva postura. Non dimenticare che dormire non si riferisce solo al numero delle ore di sonno, ma anche alla qualità dello stesso!

A questo punto, conosci già i vantaggi del prodotto, le caratteristiche dei vari materiali e gli aspetti essenziali a cui fare attenzione, sempre a seconda del modo in cui dormi. Devi solo prendere la decisione finale, e con questa guida sarà un successo assicurato.

Le informazioni che ti abbiamo dato ti sono risultate interessanti? Se si, condividile sui social, ma prima lasciaci un commento!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Puhhha: 102557651/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
27 Voto(i), Media: 4,50 di 5
Loading...