Ultimo aggiornamento: 03/08/2021

Come scegliamo

31Prodotto analizzati

15Ore impiegate

4Studi valutati

80Commenti raccolti

Nella nostra routine quotidiana usiamo oggetti che passano completamente inosservati, ma che ci rendono la vita un po’ più facile, come una cucitrice. Lo usiamo mentre studiamo, lavoriamo o durante il tempo libero. Ma ci rendiamo davvero conto del loro valore?

Tutti hanno posseduto o utilizzato una cucitrice in qualche momento, a scuola, all’università o per lavoro. Tuttavia, al giorno d’oggi ci sono una grande varietà di cucitrici per una moltitudine di usi e con caratteristiche completamente diverse. Vuoi saperne di più? Continua a leggere!




La cosa più importante da sapere

  • Le cucitrici di oggi non hanno nulla a che fare con le cucitrici di un tempo. Esiste una grande varietà di cucitrici a seconda del loro utilizzo, come le cucitrici da tavolo, le pinze o le cucitrici elettriche.
  • Generalmente, sono fatti di metallo e hanno due braccia sulle quali devi applicare una pressione per attivare il meccanismo. Tuttavia, alcuni sono alimentati da fonti di energia che rendono il lavoro più facile.
  • Dato che sono un prodotto familiare e semplice, la gente di solito non ci pensa due volte a quale comprare. Anche così, ci sono una serie di criteri di acquisto che dovrebbero essere seguiti, come la qualità, la compatibilità e la capacità, dato che ogni modello è molto diverso dagli altri.

Cucitrici: la nostra selezione

Di seguito, abbiamo preparato una lista delle migliori cucitrici sul mercato. L’intenzione è quella di aiutarti a decidere quale si adatta ai tuoi gusti o ai tuoi bisogni. Sarai in grado di scegliere tra una vasta gamma in base alle caratteristiche di cui hai bisogno.

Guida all’acquisto: cosa dovresti sapere sulle cucitrici

Se la tua intenzione è quella di comprare una cucitrice che si adatti veramente alle tue esigenze, dovresti conoscere tutti gli aspetti e le caratteristiche più rilevanti di questo tipo di prodotto. Pertanto, abbiamo deciso di mostrarti tutte le informazioni di cui hai bisogno per trovare il modello ideale.

engrapando unas telas

Non tutte le cucitrici hanno le stesse funzioni e usi. (Fonte: Aljovin: OocF8znfhYQ/ unsplash.com)

Cos’è una cucitrice e quali sono i suoi vantaggi?

È uno strumento utilizzato per rilegare e organizzare la carta utilizzando una graffetta. Tuttavia, nel corso degli anni si è evoluta e sono emersi diversi tipi di cucitrici che hanno funzioni completamente diverse da quelle originali.

Essendo una funzione organizzativa e manuale, le cucitrici hanno aiutato nell’ottimizzazione del tempo e sono un grande vantaggio nella gestione dei documenti. Ecco alcuni esempi dei vantaggi e degli svantaggi che questo strumento ha portato:

Vantaggi
  • Ottimizzazione dei tempi
  • Miglioramento organizzativo
  • Economico e facilmente accessibile
  • Nessuna curva di apprendimento
  • Ingombro ridotto
Svantaggi
  • Necessità di comprare punti metallici separatamente
  • Problemi di impigliamento con i punti metallici
  • Materiali di bassa qualità e non riciclabili

Come si usa una cucitrice?

L’operazione base e tradizionale consiste nell’aprire la cucitrice, riempirla di punti metallici e posizionare i fogli di carta nella posizione in cui vogliamo pinzare. Una volta raggiunto questo punto, dobbiamo solo premere le braccia dello strumento in modo che la graffetta passi attraverso i fogli e si chiuda per tenere le pagine del tuo quaderno.

L’uso di una cucitrice dipende esclusivamente dal tipo di cucitrice che è. Cioè, la sua posizione o forma determina come viene utilizzato. Tuttavia, non hai bisogno di alcun addestramento per essere in grado di usarlo.

Quali tipi e dimensioni di punti metallici esistono?

Normalmente, ogni volta che pinzi, non controlli il tipo di punto che stai usando. Ci sono dei numeri scritti sopra (ad esempio 23/8). Questi numeri indicano precisamente lo spessore e la lunghezza della graffa. Il numero prima della barra si riferisce allo spessore e alla lunghezza.

Il secondo numero dopo la barra è espresso in millimetri, mentre il primo è misurato in AWG (American wire gauge) e può essere convertito in millimetri come segue

  • AWG 22: 0,64 mm.
  • AWG 24: 0,51 mm.
  • AWG 26: 0,40 mm.

Per selezionare il tipo di punto metallico da utilizzare in base al numero di fogli che vuoi pinzare, abbiamo allegato una tabella informativa:

Lunghezza staple Dimensione staple Fogli
6 mm 23/6 2-20
8 mm 23/8 20-50
10 mm 23/10 50-70
13 mm 23/13 70-100
15 mm 23/15 100-120
17mm 23/17 120-140
20 mm 23/20 140-170
23 mm 23/23 170-210

Qual è il meccanismo di una cucitrice?

La cucitrice tradizionale è divisa in quattro parti distinte: la base, il caricatore di punti metallici, lo spintore e il coperchio

  • La base ha due fessure che guidano le estremità dell’utensile per la piegatura.
  • Il caricatore di punti metallici ha due fessure; una in alto dove entra la ghigliottina e una in basso dove esce il punto metallico.
  • Il pusher è inserito nel lato del caricatore e scorre su un’asta. È caricato a molla e il suo scopo è quello di spingere le graffette nella fessura.
  • La copertina è quella che incorpora la ghigliottina, che è quella che spinge il primo punto metallico dall’interno della rivista nella carta o nella superficie in questione.

Ipunti metallici usati possono essere riciclati?

Purtroppo il riciclaggio dei punti metallici non è né comune né facile. Questo perché non è facile rimuovere un punto metallico senza un levapunti e la gente spesso butta via la carta senza farlo prima. La nostra raccomandazione è di avere un piccolo barattolo in cui accumularli e, in luoghi come i supermercati, di gettarli nel posto appropriato.

D’altra parte, è possibile riciclare le graffette usate. Farlo è altamente raccomandato per due ragioni principali: evitare pezzi di metallo appuntiti in luoghi inappropriati e prendersi cura dell’ambiente, dato che i principali depositi di metallo stanno diminuendo.

grapadora rosa

Il meccanismo di una cucitrice manuale non è affatto complesso (Fonte: Zanardi: 2VPXsaiDTDQ/ unsplash.com

Quali tipi di cucitrici esistono?

Oggi esiste una grande varietà di cucitrici. Nella seguente tabella classificheremo le principali (dato che ci sono varianti di ognuna) e spiegheremo le loro caratteristiche principali per poterle differenziare correttamente:

Tipo Caratteristiche Superficie
Cucitrice manuale Funziona con energia meccanica quando si preme la cucitrice. Carta, cartone
Cucitrice elettrica Funziona attraverso un’alimentazione elettrica. Carta, cartone, legno
Cucitrice pneumatica Funziona attraverso aria compressa. Legno, materiali da costruzione
Graffettatrice Utilizzata su grandi superfici molto velocemente. Tessuto, plastica
Graffettatrice chirurgica Progettata per la sutura meccanica. Pelle, organi
Graffettatrice senza punti metallici Ottengono il punto dalla carta stessa. Carta

Ci sono alternative alla graffettatrice?

La prima alternativa alla graffettatrice è la graffetta. Tuttavia, questa è un’alternativa antiquata e meno utile, quindi ci concentreremo sulla vera nuova opzione: la cucitrice senza punti metallici. Può sostituire efficacemente le cucitrici tradizionali? Come funziona?

Sì, a medio termine possiamo dirlo con enfasi, poiché queste cucitrici ottengono i loro punti metallici dalla carta stessa. Questo perché le prime opzioni apparse sul mercato non erano molto efficaci e potevano pinzare solo 2 o 3 fogli, ma i nuovi modelli stanno avanzando a rotta di collo. Questo nuovo metodo ha due vantaggi principali, dato che queste cucitrici non mischiano il filo con i trucioli di carta e si risparmia sui punti metallici perché funzionano senza alcun materiale di consumo.

Criteri di acquisto

Quando si effettua un acquisto, l’utente deve valutare una serie di aspetti sul prodotto scelto per prendere una buona decisione. Pertanto, abbiamo incluso gli elementi più importanti che dovresti prendere in considerazione nei momenti precedenti all’acquisto.

Materiale

Come abbiamo visto, le cucitrici, a seconda del modello, possono essere fatte di diversi materiali. I materiali più comuni sono il metallo, la plastica, l’acciaio, il filo e l’alluminio.

Tuttavia, molte cucitrici sono fatte con materiali riciclati o con materiali che sono meno dannosi per l’ambiente. È probabile che troverai opzioni di plastica a basso costo, ma questo non è garanzia di qualità. Ci sono anche opzioni molto più ecologiche fatte con materiali organici. Pertanto, ti consigliamo di dare un’occhiata prima di optare per l’opzione più economica e meno ecologica.

Capacità

In relazione a questo aspetto, abbiamo visto come la capacità delle cucitrici varia molto a seconda del modello. Da 50 punti metallici ad alcuni che superano i 1.000, questo dipende solo ed esclusivamente dall’uso che verrà fatto di questo strumento.

Si consiglia di studiare in anticipo la reale necessità dell’acquisto. Per esempio, se compri una cucitrice con una capacità massima di cucitura di 10 fogli, avrai bisogno di una capacità maggiore rispetto a una cucitrice con un’alta capacità di cucitura. Questo dipenderà anche dal fatto che sia elettrica o meno, quindi ti consigliamo di fare una piccola ricerca prima di acquistare.

grapadora de dos colores

Le cucitrici di oggi non sono affatto come quelle di una volta. (Fonte: : 44145579/ .com)

Colore

Questa caratteristica è generalmente meno importante nel processo decisionale di un consumatore ma non dovrebbe essere trascurata. Praticamente tutti i marchi hanno una gamma di colori diversi per i loro prodotti al fine di rivolgersi a tutto il pubblico. Tuttavia, questa colorazione dei prodotti può essere una scusa per nascondere un materiale di bassa qualità.

Pertanto, la nostra raccomandazione si basa sul fatto che ogni persona interessata dovrebbe prima di tutto informarsi sul materiale della cucitrice richiesta per stabilire se il colore della cucitrice è dovuto solo alla plastica di bassa qualità. D’altra parte, a seconda dell’intenzione e della situazione, dovrai decidere in base ai colori, dato che si deve fare una differenziazione tra uso domestico e lavoro.

Qualità

Questo fattore è probabilmente uno dei più importanti da prendere in considerazione ed è strettamente legato alla sezione dei materiali, anche se non dipende al 100% da essi. Questo è dovuto al fatto che la maggior parte delle cucitrici sono fatte di metalli o plastiche di bassa qualità e hanno una durata molto breve, dato che hanno anche un prezzo molto basso.

Raccomandiamo quindi che l’utente cerchi di informarsi su ogni caso specifico attraverso ifeedback degli altri acquirenti. In questa era dell’informazione è molto facile sapere davvero cosa è buono e cosa non lo è. Le valutazioni e le recensioni degli articoli sono un ottimo modo per guidarci nel nostro processo di acquisto.

Compatibilità

La compatibilità è un aspetto fondamentale quando si effettua un acquisto. Se non sappiamo esattamente che la nostra cucitrice è compatibile con l’uso che vogliamo farne, non dovremmo effettuare questo acquisto. Questo perché ci sono cucitrici manuali, cucitrici elettriche, pinze, cucitrici a braccio lungo, tra le altre, e ognuna viene utilizzata per funzioni diverse.

La nostra raccomandazione è quella di analizzare le funzioni di cui hai bisogno, né più né meno. Una cucitrice più economica e generica può essere utile per certi casi, ma alla fine economica è costosa.

Riassunto

In sintesi, la semplicità e la linearità di questo prodotto, oltre al suo uso quotidiano, aumenta l’importanza di una buona analisi prima dell’acquisto. Il prezzo della maggior parte dei modelli di cucitrici fa sì che gli utenti interessati non facciano uno studio preliminare e optino per le opzioni più economiche. E come dice il detto: “A volte economico è costoso”.

Pertanto, questo articolo può essere di grande aiuto per coloro che intendono prendere una decisione consapevole. Se ti è piaciuto, non esitare a condividerlo e a lasciare un commento.

(Featured image source: elvinphoto: 12726290/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni