Ultimo aggiornamento: 23/07/2021

Come scegliamo

4Prodotto analizzati

14Ore impiegate

13Studi valutati

70Commenti raccolti

Tu ami la musica. Ti ha accompagnato e continua a farlo in grandi momenti della tua vita, e nella maggior parte di quelle canzoni c’è una chitarra coinvolta. Alzi la mano chi non ha pensato ad un certo punto che sarebbe bello imparare a suonarlo. Anni fa, l’accesso ad una chitarra di qualità era davvero costoso e complicato, ma oggi questo si è democratizzato.

Marche come Yamaha, Ibanez, Harley Benton o Cort sono riuscite ad offrirci una vasta gamma di modelli, dalle chitarre classiche a quelle elettriche con qualità e prezzi che non avremmo mai potuto sognare. Se sei in procinto di scegliere una nuova chitarra, continua a leggere perché in questo articolo ti sveleremo tutti i loro segreti.




Le cose più importanti

  • La chitarra è lo strumento che è presente nel 99% della musica. Se il tuo sogno è quello di suonare quelle canzoni che ti piacciono tanto, sei fortunato, la chitarra è per te.
  • A seconda dello stile che ci piace di più, possiamo trovare diversi modelli, classici o spagnoli, acustici ed elettrici. Ognuno ci darà un suono diverso e al giorno d’oggi ci sono una moltitudine di modelli disponibili.
  • Comprare la tua prima chitarra può essere un processo complesso all’inizio. Ci sono una serie di criteri da prendere in considerazione per selezionare quello ideale: corde, peso e dimensioni.

Chitarre: la nostra selezione

Guida all’acquisto: quello che devi sapere sulle chitarre

Se stai per comprare una chitarra, dovresti conoscere gli aspetti più rilevanti che identificano questo strumento. Qui ti sveliamo i suoi segreti e le domande più frequenti degli utenti.

Aprendiendo a tocar guitarra

In breve, se stai cercando di entrare nel mondo della musica e di suonare canzoni, la chitarra fa per te. (Fonte: franz12: 77955312/ 123rf.com)

Perché imparare a suonare la chitarra?

Ti daremo sei ragioni per cui dovresti iniziare a suonare la chitarra adesso:

  • È unostrumento polifonico: cioè, è in grado di emettere diversi suoni allo stesso tempo, il che lo rende uno strumento molto versatile.
  • Apprendimento rapido: anche se diventare un grande chitarrista richiede molto sforzo e dedizione, per la maggior parte delle canzoni che ascoltiamo e vogliamo imparare, avremo solo bisogno di padroneggiare una gamma non molto ampia di accordi e ritmi.
  • Stimola il tuo lato creativo: la musica è arte e con la chitarra puoi anche comporre le tue canzoni dando libero sfogo alla tua immaginazione.
  • Rilascia lo stress: potrai vedere come prendere la chitarra per un po’ ed entrare nell’universo musicale farà dimenticare alla tua mente i problemi che tutti noi abbiamo nella nostra vita quotidiana.
  • Sarai il re delle feste: non c’è niente di più divertente di una persona che suona la chitarra ad una festa con gli amici. Se non ne hai uno nel tuo gruppo, è il momento di fare il grande passo.
  • Puoi suonare dove vuoi: la chitarra è uno strumento molto facile da spostare, e soprattutto se è acustica o classica, avrai solo bisogno di una custodia per portarla ovunque.

Quali sono le parti di una chitarra?

Hai visto una chitarra mille volte nella tua vita e probabilmente hai anche provato a suonarne una. Ma sei in grado di identificare le sue parti? Per capirlo bene, differenzieremo i cinque più importanti:

  1. Paletta: questo è di solito il luogo in cui si trovano il logo del produttore e i piedini per l’accordatura.
  2. Collo: questo è il lungo foglio di legno dove metti le dita per produrre diverse note.
  3. Frets: sono strisce di metallo che corrono per la lunghezza del collo e lo dividono in piccole “porzioni”. Possiamo anche scoprire che queste “porzioni” sono anche chiamate fret, invece di strisce di metallo.
  4. Corpo: questa è la parte più grande della chitarra, quella che le dà forma. Nelle chitarre classiche o acustiche vedremo che hanno un solo foro (soundhole), mentre nelle chitarre elettriche vedremo che hanno due o tre pickup.
  5. Ponte: attaccato al corpo della chitarra, proprio dietro la cassa armonica o l’ultimo pickup nel caso delle chitarre elettriche. Questo è l’elemento dove sono attaccate le corde.

Perché una chitarra suona?

Ti sei mai chiesto? Beh, la risposta è molto semplice. Quando suoni una delle sue corde stai producendo una vibrazione e questa vibrazione viene amplificata dal corpo della chitarra. Nelle chitarre acustiche o classiche questa amplificazione è prodotta dalla chitarra stessa poiché è cava e nelle chitarre elettriche il suono è amplificato dai pickup attraverso l’amplificatore a cui la colleghiamo.

hombre tocando en concierto

La chitarra acustica si distingue per il suo suono potente e brillante. (fonte: Pexels: 1851248/ Pixabay.com)

Quali modelli di chitarre ci sono sul mercato?

Dividiamo la chitarra in tre famiglie principali:

  • Chitarra classica/lamenco/spagnola: in molte delle nostre case c’è una di queste. Sono chitarre molto leggere, con un manico largo, corde in naylon e un suono chiaro e caldo. Il suono è amplificato dal corpo cavo, quindi non sono necessari ulteriori accessori. Questo può essere un problema se hai bisogno di più volume quando suoni.
  • Chitarra acustica: a differenza della chitarra classica, questa ha corde in acciaio o nichel, che le danno un suono lucido e metallico. Questo metterà a dura prova i nostri polpastrelli, ma sarà ottimo per rafforzarli. Come la chitarra classica, il suono è amplificato dal corpo della chitarra stessa. Se abbiamo bisogno di suonare con più volume, ci sono molte chitarre elettroacustiche sul mercato che ci permettono di collegarci ad un amplificatore o ad un mixer.
  • Chitarra elettrica: la sua caratteristica principale è quella di avere un corpo solido. Come la chitarra acustica, ha corde in acciaio o nichel e un manico molto comodo. Prima abbiamo visto come la chitarra classica o acustica riesce ad amplificare il suo suono attraverso la cassa di risonanza formata dal suo corpo cavo. In questo caso, la chitarra elettrica otterrà lo stesso effetto attraverso i cosiddetti pickup che funzionano come un microfono. Per farlo, dovrai collegarlo ad un amplificatore.
Chitarra classica Chitarra acustica Chitarra elettrica
Tipo di corda Nylon Acciaio o nichel Acciaio o nichel
Corpo Cavo Cavo Solido
Collo Largo Stretto Stretto
Suono Caldo e frizzante Nitido e brillante A seconda dell’amplificatore
Peso Leggero Leggero Pesante

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di ogni modello di chitarra?

Naturalmente, dato che ogni chitarra ha caratteristiche diverse, mostrano anche una serie di vantaggi e svantaggi che spiegheremo di seguito.

Vantaggi Svantaggi
Chitarra classica Corde molto comode, peso leggero Manico largo per mani piccole
Chitarra acustica Peso leggero, manico comodo, suono alto Corde dure per principianti
Chitarra elettrica Collo comodo, ampia varietà di suoni Necessità di amplificatore

Con quale chitarra è meglio iniziare?

C’è una vecchia credenza che la migliore chitarra con cui iniziare sia la chitarra classica, ma questo non è vero. In realtà hanno tutti la stessa funzione, “6 corde che vibrano e fanno risuonare una cassa”. Qualsiasi chitarra va bene per imparare.

Tuttavia, se la tua passione è imparare a suonare la chitarra elettrica, non avrebbe molto senso comprare una chitarra classica, non la suonerai con lo stesso entusiasmo. Probabilmente in casa tua c’è una vecchia chitarra spagnola di tuo padre o di tuo nonno, se questo è il caso puoi iniziare da lì.

guitarra electrica clasica

La leggendaria Telecaster. La chitarra elettrica che ha cambiato la musica per sempre. (fonte: 4634656: 2089810/ Pixabay.com)

Come si accorda una chitarra?

Oggi, la messa a punto è più facile che mai. Ci sono una moltitudine di sintonizzatori digitali sul mercato e anche applicazioni gratuite per farlo con il tuo smartphone. Per farlo, tutto quello che devi sapere è quale nota è quale corda della chitarra:

  • Il 6° pickup (il più spesso) è un E o E
  • Il 5° è un A o un A
  • Il 4 è una D o D
  • La 3a è un G o G
  • Il 2 è un B o B
  • Il 1° è un E o E

Una volta che sappiamo questo, tutto quello che dobbiamo fare è toccare la corda che vogliamo accordare e vedere cosa ci mostra l’accordatore. In base a questo regoleremo la tensione delle corde attraverso i pioli per lasciarle nella nota corretta.

Ti consigliamo l’ applicazione Guitar Tuna, è gratuita e molto intuitiva.

Come imparare a suonare la chitarra?

Le nuove tecnologie hanno reso questo compito più facile che mai. Prima, l’unico modo per imparare era frequentare le lezioni con un insegnante privato o in un’accademia. Ora con Internet hai accesso a una moltitudine di siti web dove avrai un sacco di informazioni e soprattutto YouTube.

chica tocando guitara

La chitarra classica, flamenca o spagnola, facile da suonare e da trasportare. (Fonte: StockSnap: 2606426/ Pixabay.com)

Perché la mia chitarra suona male?

È successo a tutti noi, anche ai giocatori più esperti. Improvvisamente appare un rumore mentre si gioca e non si sa perché. Elenchiamo le cinque ragioni più probabili per cui la tua chitarra potrebbe suonare male:

  1. Cattiva accordatura: controlla con il tuo accordatore che ogni corda sia sulla nota corretta. Se c’è una singola corda che non lo è, la tua chitarra non suonerà bene.
  2. Corde vecchie o usurate: le corde della chitarra sono metalliche quindi subiscono un processo di ossidazione con il passare del tempo. Inoltre, anche la loro capacità di vibrazione è diminuita. Metti delle corde nuove sulla tua chitarra e vedrai che cambiamento.
  3. Suonare male: quando siamo agli inizi, è normale che siamo noi a causare i rumori. Sii paziente e vedrai come con la pratica suonerai più “pulito”.
  4. Tasti non livellati: è possibile, soprattutto nelle chitarre di bassa qualità, che ci sia un tasto ad un’altezza diversa, questo farà sì che la corda sfreghi contro di esso e produca il cosiddetto “fretting”. La soluzione a questo è complicata e richiede un professionista.
  5. Parti allentate: anche se il meccanismo di una chitarra è semplice, ci sono alcune parti avvitate che possono essere allentate. Controlla soprattutto i pioli e il ponte.

Quali sono i principali accessori per una chitarra?

Intorno alla chitarra ci sono una serie di accessori di cui avremo bisogno prima o poi.

  • Accordatore: come abbiamo visto prima, è un elemento base del tuo arsenale. La nostra scelta sarà sempre un accordatore digitale a clip. Questo ti permetterà di sintonizzarti in qualsiasi situazione.
  • Plettri: possiamo sempre suonare con le dita, non è una cattiva opzione, ma quando scoprirai il suono che un plettro produce quando si strimpellano le corde di una chitarra, non vorrai più suonare con nient’altro.
  • Custodia: anche se non porti la tua chitarra fuori casa, è un elemento fondamentale per proteggerla in ogni momento mentre non stai suonando.
  • Capotraste o capotasto: prima o poi ne avremo bisogno, è una specie di morsetto che ci permette di cambiare l’accordatura della chitarra mettendola su diversi tasti.
  • Set di corde: avere un set di corde di riserva dovrebbe essere un must. Hanno bisogno di essere cambiati di tanto in tanto o potresti semplicemente romperne uno. Sii prudente.
Sapevi che ci sono riferimenti all’esistenza delle prime chitarre già nel 1500 a.C.?

Criteri di acquisto

Scegliere la tua chitarra non è un processo complicato, ma ci sono diverse cose da considerare prima di scegliere un modello. Abbiamo fatto una selezione dei principali criteri da prendere in considerazione per scegliere la migliore chitarra per le tue esigenze.

Stile di musica

In generale, ogni chitarra si comporta bene in uno stile, anche se succede che lo stesso modello può essere adatto a diversi stili.

  • Chitarra classica/flamenco/spagnola: il suo suono caldo è perfetto per la musica classica, flamenco, rumba, ecc.
  • Chitarra acustica: la chitarra più usata, se vedi un cantante accompagnato da una chitarra sarà probabilmente una di queste. Per questo motivo, è perfetto per i cantautori, il pop, il blues e la musica folk.
  • Chitarra elettrica: se vuoi fare rumore, non esitare, è la chitarra ideale per il rock, il blues, il metal.

In generale, le chitarre acustiche sono interessanti per iniziare. Offrono un grande suono e possibilità. Possiamo andare avanti per molto tempo senza cercare qualcosa di nuovo.

Sapevi che nell’anno 2020 e a causa della pandemia, sono stati battuti i record di vendita della chitarra elettrica? Il Washington Post ha dedicato un articolo a questa notizia chiamato “Guitar’s are back baby”.

Investimento iniziale

Al giorno d’oggi non è necessario fare una grande spesa come lo era anni fa per avere una chitarra di qualità. Anche se è comune che una chitarra molto economica sia più complicata da suonare a causa della difficoltà di regolazione.

È sempre meglio investire un po’ di soldi in più per avere uno strumento di una certa qualità

Come regola generale, una chitarra classica o acustica sarà più economica di una chitarra elettrica per il semplice fatto che una chitarra elettrica avrà anche bisogno di un amplificatore e un cavo come complemento.

Livello di esperienza

Se sei un principiante, questa non è una questione di cui preoccuparsi. Se le chitarre acustiche ti attraggono di più, compra un’acustica, se vuoi un’elettrica, fai pure. Tuttavia, una persona esperta ha probabilmente provato molte chitarre ed è chiara su ciò che vuole. Pertanto, le loro opzioni sono drasticamente ridotte senza che questo sia un male.

Età dell’utente

Questo criterio si riferisce principalmente alla dimensione delle dita. Per un bambino, suonare una chitarra standard sarà difficile, poiché molte posizioni saranno inaccessibili per loro, il che porterà alla frustrazione e probabilmente abbandonerà lo strumento.

Per questo motivo, ci sono chitarre per bambini. Queste sono chiamate chitarre cadette. Ci sono chitarre elettriche, classiche e acustiche. Un adulto, di regola, non avrà problemi e sarà in grado di suonare qualsiasi chitarra, anche quelle dei bambini!

Mano abile

Il 99% delle chitarre sono fatte per giocatori destri, quindi i mancini di solito si abituano a queste chitarre. È vero che ci sono modelli per giocatori mancini, ma essendo modelli esclusivi tendono ad essere più costosi e il catalogo è molto limitato.

Peso

Questo è un criterio che dobbiamo prendere in considerazione quando scegliamo una chitarra elettrica, poiché sono quelle che hanno un peso maggiore. Se suoniamo da seduti, il peso non sarà mai un problema, ma se suoniamo in piedi, è probabile che una chitarra pesante ci provochi mal di schiena dopo un po’. Generalmente, le chitarre più pesanti sono le Les Paul o le Telecaster, mentre le chitarre stratocaster sono solitamente abbastanza leggere.

Riassunto

In breve, se stai cercando di entrare nel mondo della musica e di suonare canzoni, la chitarra fa per te. È uno strumento polifonico, quindi la sua versatilità è immensa. Giocare non è complicato e ha una moltitudine di benefici. Con un piccolo sforzo ogni giorno vedrai quanto lontano puoi andare.

Abbiamo una moltitudine di modelli sul mercato, sia di chitarre classiche, acustiche o elettriche, e sono adatti a tutte le tasche. Possedere una chitarra non è mai stato così facile ed è più che probabile che se ti appassioni non ti limiterai ad un solo modello. Hai il coraggio di suonare le 6 corde?

(Fonte dell’immagine in primo piano: From An Sun: b57RqS-nQ1c/ unsplash.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni