Ultimo aggiornamento: 12/08/2021

Come scegliamo

8Prodotto analizzati

16Ore impiegate

3Studi valutati

47Commenti raccolti

Nell’edilizia civile, è necessario mescolare vari materiali come cemento, sabbia e acqua per ottenere la consistenza e la composizione ideale per l’uso. L’attrezzatura responsabile di questo arduo lavoro, precedentemente svolto manualmente, è la betoniera.

A forma di un enorme tamburo che ruota alla velocità appropriata, la betoniera è essenziale in qualsiasi costruzione e in molti lavori. Sai come scegliere il migliore per risolvere tutti i tuoi bisogni? Abbiamo preparato un articolo che porta tutte le informazioni su questa preziosa attrezzatura!




Primo, il più importante

  • L’uso della betoniera è molto importante nella costruzione civile.
  • Mescola ingredienti come cemento, sabbia, pietre e acqua per generare prodotti finali come cemento e malta.
  • Le betoniere di solito hanno una capacità che varia tra 150 e 600 litri.
  • Devi conoscere le dimensioni del tuo cantiere per acquistare il modello ideale.
  • Con la betoniera, il tuo cantiere guadagna in velocità, il che evita ritardi e può anche ridurre i costi.

Betoniera: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto

Se sei arrivato a questo articolo, immaginiamo che tu abbia molte domande su come scegliere una betoniera. Ma non preoccuparti: la nostra guida all’acquisto ha le risposte a tutte le domande più comuni sull’attrezzatura!

Resta con noi e impara tutto quello che devi sapere sulle betoniere!

Imagem mostra um homem preenchendo uma betoneira com material para mistura.

L’uso della betoniera è molto importante nelle costruzioni civili. (Fonte: cuchina/ 123rf.com)

Cos’è una betoniera e a cosa serve?

La betoniera è un’attrezzatura a forma di tamburo usata nelle costruzioni civili. Ha una grande capacità, sempre superiore ai 100 litri, e viene utilizzato per mescolare i componenti fondamentali per un lavoro di costruzione.

Durante un lavoro di costruzione, è spesso necessario mescolare cemento, acqua, sabbia, pietre e additivi per raggiungere la consistenza e la composizione ideale per ciò che verrà fatto dopo. Tutto questo viene messo nella betoniera, che con la giusta velocità, fa tutto il lavoro dopo un certo tempo.

Puoi scegliere tra betoniere con motori elettrici o a combustibile, con varie capacità e giri. Recentemente, le aziende del settore delle costruzioni civili hanno investito nella progettazione di questa attrezzatura, con l’obiettivo di rendere la miscela più omogenea e più veloce.

Sapevi che durante quasi tutta la storia dell’uomo, il duro lavoro di miscelazione dei componenti necessari per le costruzioni civili è stato fatto manualmente? Fu solo nel 1900, nella città di Milwaukee, che TL Smith creò la prima betoniera.

Nel corso del tempo, l’attrezzatura si è evoluta notevolmente, raggiungendo quello che è oggi. Gran parte di questo fu responsabilità dello stesso TL Smith, che nel 1920 creò la più grande fabbrica di betoniere dell’epoca. Sono stati utilizzati in molte delle principali opere del 20° secolo negli Stati Uniti.

Quali sono i vantaggi di una betoniera?

La betoniera è l’opzione principale quando è necessario mescolare grandi quantità di componenti per un progetto di costruzione. Senza di essa, devi fare il processo manualmente, che è un lavoro duro e dispendioso in termini di tempo e molto stancante per i lavoratori.

Fornendo agilità e velocità nel mescolare i componenti e riducendo la fatica dei lavoratori, la betoniera rende maggiori possibilità che il lavoro sia finito in tempo, riducendo anche i costi e i rischi.

Ci sono betoniere adatte a cantieri grandi o piccoli, con la variazione della capacità che è il fattore decisivo. Questo significa che non devi farne a meno solo perché sei coinvolto in costruzioni su piccola scala.

Un’altra buona possibilità è quella di acquistare betoniere a noleggio. Dato che molte persone si imbarcano nei cantieri solo occasionalmente, non è vantaggioso per loro comprare un’attrezzatura così grande e costosa. Pertanto, il mercato del noleggio lavora a pieno ritmo e tu puoi approfittarne.

Un’attrezzatura di nicchia, la betoniera è essenziale all’interno dell’industria delle costruzioni, ma sarà raramente utilizzata da persone che non vivono questo campo quotidianamente.

Vale anche la pena menzionare che la betoniera è un’attrezzatura molto grande e pesante, che rende la vita difficile a coloro che non hanno molto spazio per essa, né mezzi di trasporto efficienti.

Scopri di seguito i vantaggi e gli svantaggi della betoniera:

Vantaggi
  • Attrezzatura perfetta per mescolare i componenti di un”opera
  • Riduce i costi e aiuta il lavoro a finire in tempo
  • Ci sono diverse capacità, il che aiuta anche chi lavora con piccoli lavori
  • Può essere un”ottima idea da acquistare per un”attività di noleggio di betoniere
Svantaggi
  • Il prezzo elevato impedisce l”acquisto per chi fa solo lavori occasionali
  • È molto grande e pesante, il che rende difficile lo stoccaggio e il trasporto

Quali sono i tipi di motori delle betoniere?

Il processo di miscelazione dei componenti fatti dalla betoniera è il lavoro del motore dell’attrezzatura, che lavora in modo molto efficiente.

Tuttavia, ci sono betoniere con vari tipi di motore disponibili, e questo è un fattore importante quando si sceglie una. Il dubbio principale è quello di scegliere tra un motore elettrico o a combustibile, ma ci sono anche diverse nomenclature, come monofase e trifase. Cosa significa tutto questo?

I motori a carburante sono più rari. Funzionano a benzina o diesel e sono raccomandati per l’uso nei cantieri in luoghi remoti senza accesso alla rete elettrica. Non hanno la stessa potenza dei motori elettrici e lavorano in modo meno efficiente.

Quando si tratta di motori elettrici, la scelta è tra monofase e trifase. Quasi tutta l’elettricità prodotta sul pianeta è trifase, poiché è molto più efficiente ed economica. Come puoi immaginare, anche il prezzo è più alto.

Confrontiamo di seguito i motori monofase e trifase per le betoniere:

Betoniera con motore monofase Betoniera con motore trifase
Vantaggi Prezzo più accessibile, modelli più facili da trovare Più velocità ed efficienza, dimensioni e peso ridotti
Svantaggi È più pesante e non lavora con la stessa efficienza del motore trifase Il prezzo è molto più alto
Raccomandazioni per l’uso Lavori quotidiani comuni che richiedono il semplice utilizzo di una betoniera Grandi opere di capitale con requisiti di velocità extra

Quali sono le specifiche minime delle betoniere?

Come fai a sapere esattamente di quale capacità della betoniera hai bisogno? Quando fai un investimento in un’attrezzatura come questa, devi essere sicuro che farà il lavoro.

Il calcolo da fare ti chiede di conoscere il metraggio totale del lavoro. Una betoniera di 400 litri di capacità ha, in media, una produttività di 3,45 litri o metri cubi all’ora e può lavorare per 15 ore al giorno.

Questi valori sono sufficienti per farti sapere quanto tempo ci vorrebbe per produrre tutto il materiale necessario al tuo lavoro con un’attrezzatura di queste dimensioni.

In generale, le raccomandazioni sono per betoniere con una capacità tra 125 e 250 litri per piccoli lavori, 250 e 400 litri per lavori medi e oltre per grandi costruzioni.

Cosa si può mettere in una betoniera?

La betoniera dovrebbe essere utilizzata solo per la produzione di materiali da costruzione. Non cercare di mettere sostanze chimiche o prodotti di altre aree per fare miscele usando questa attrezzatura.

Chi dovrebbe decidere cosa andrà nel miscelatore e le proporzioni è il capomastro o l’ingegnere.

Tra i componenti più comuni ci sono cemento, sabbia, acqua, pietre e additivi. La “ricetta” di ciò che va nel mixer è decisa dal costruttore o dall’ingegnere. Hanno lo studio e la qualifica necessari per sapere come realizzare la produzione ideale per ogni situazione.

Ogni betoniera ha delle specifiche relative a quali materiali sono accettati. Se hai bisogno di mettere additivi speciali o fertilizzanti nell’attrezzatura, devi sapere se è compatibile con questi ingredienti extra.

Come usare una betoniera?

Quando usi una betoniera, è essenziale indossare i dispositivi di protezione individuale. Tra i più importanti ci sono occhiali, guanti, casco, stivali, protezioni per le orecchie e vestiti a maniche lunghe.

Molti incidenti che coinvolgono le betoniere avvengono a causa di scariche elettriche. Fai attenzione se non ci sono fili scoperti o non protetti e se l’attrezzatura è messa a terra correttamente prima di accenderla.

È importante pulire accuratamente l’attrezzatura prima di un nuovo utilizzo, non lasciando pezzi di cemento attaccati o resti della miscela precedente. La raccomandazione per questa pulizia è l’uso di una macchina potente come un’idropulitrice.

Come detto sopra, è il capomastro o l’ingegnere che dovrebbe decidere i materiali da usare e la proporzione. Di solito, l’acqua viene messa per prima, seguita dalla sabbia e dal cemento. Ma non provare a farlo senza supervisione.

Per darti una prima idea di come fare il calcestruzzo con una betoniera, abbiamo selezionato un video dal canale Faça Sua Obra che mostra l’intero processo:

È sicuro comprare una betoniera su internet?

Una betoniera pesa in media 250 chili. È un tamburo enorme con fili e motore. Come faccio a sapere, quindi, se è sicuro comprare qualcosa di così grande su internet?

Comprare online dovrebbe essere fatto in negozi di fiducia, come Amazon.

Tutto dipende dall’azienda scelta per l’acquisto. Se si tratta di un gigante delle vendite online, come nel caso di Amazon, avrai una sicurezza garantita. La consegna è effettuata da specialisti e tutte le precauzioni possibili sono seguite alla lettera. Un’altra opzione è quella di effettuare l’acquisto sui siti web dei produttori stessi.

Evita di acquistare online la betoniera da fornitori sconosciuti o su siti senza una reputazione garantita.

La responsabilità della consegna non si ferma al fornitore: devi avere un posto spazioso e sicuro per ricevere e conservare la tua betoniera. Non ha senso suggerire di consegnare un’attrezzatura così grande in un appartamento, vero?

Criteri di acquisto: Cosa prendere in considerazione quando si sceglie una betoniera

Ora che conosci già i vantaggi, i modi d’uso e il funzionamento della betoniera, l’acquisto è più facile. Tuttavia, ci sono ancora alcuni importanti criteri tecnici che dobbiamo discutere. Ne abbiamo selezionati quattro:

Di seguito, entriamo più in dettaglio su ognuno di loro!

Capacità

Quando leggi le specifiche di una betoniera, troverai due misure di capacità: Totale e Miscelazione. Il primo è precisamente quanto può essere messo al suo interno e di solito è anche nel nome dell’attrezzatura. Ne parleremo quando menzioneremo le caratteristiche minime per ogni lavoro.

La capacità di miscelazione, d’altra parte, indica quanto la betoniera può produrre dai componenti inizialmente messi in essa. Ci saranno sempre delle perdite, ma ci sono alcuni modelli più efficienti.

Nel caso di betoniere con una capacità totale di 400 litri, cerca una capacità di miscelazione di circa 280 litri. Questo è un ottimo rapporto che può essere seguito anche per altri modelli di dimensioni.

Imagem mostra uma betoneira de grande capacidade em uma obra.

Per lavori di grandi dimensioni, è necessario scegliere betoniere ad altissima capacità. (Fonte: Hans/ Pixabay.com)

Velocità di miscelazione

Quanto velocemente avviene la miscelazione degli ingredienti messi nella betoniera? La velocità di miscelazione è legata alla potenza del motore e al design dell’attrezzatura stessa. Si misura in metri cubi all’ora per i solidi e in litri all’ora per i liquidi.

Più grande è la betoniera, più alto è il volume di produzione e la velocità di miscelazione.

È normale che le betoniere più grandi funzionino ad una velocità maggiore. Per i modelli da 200 litri o meno, 2,5 metri cubi all’ora sono un’ottima produzione oraria. Quando parliamo di attrezzature da 400 litri o più, l’ideale è che questo numero superi i 4.

Se il tuo lavoro richiede agilità, scegli una betoniera con una velocità di miscelazione più alta. Il numero di cicli influenza anche la produzione oraria totale!

Design del tamburo

Recentemente, i produttori di frantoi stanno lavorando per migliorare l’efficienza, la qualità e la velocità di produzione attraverso il design del tamburo. L’ingegneria e la chimica trovano modi moderni per depositare ogni ingrediente in un punto dell’attrezzatura che faciliterà il processo di trasformazione.

Controlla tra i produttori dei modelli che hai scelto quali sono quelli che investono di più nella tecnologia per rendere efficiente l’uso delle betoniere. In questo modo, avrai qualità e velocità senza dover pagare di più, oltre ad acquistare un prodotto di una marca che si preoccupa del tuo lavoro!

Robustezza

Quando è vuota, una betoniera è già molto pesante. Deve comunque avere una struttura sufficiente per resistere ad un’enorme quantità di cemento, acqua e miscela all’interno, che può generare quasi una tonnellata in totale.

Pertanto, è essenziale che sia fatto con parti di qualità, che danno una robustezza eccezionale a tutte le parti. Questo è un altro fattore che mostra l’importanza di scegliere marche affidabili che sono note per la scelta di materiali di qualità nella composizione dei prodotti.

Pulisci frequentemente tutte le strutture della betoniera, incluso l’esterno, per assicurarti che continui a svolgere la sua funzione senza offrire problemi o rischi!

Durabilità

Oltre ad aver bisogno di essere robusta per sostenere tutto il peso della miscela, la betoniera deve essere abbastanza resistente da sopportare le azioni esterne di sole, pioggia, fango e altri componenti che possono esistere.

Controlla in quali modi il produttore del modello scelto cerca di ridurre la forza delle attenzioni esterne. Alcune delle possibili tecnologie applicabili sono la verniciatura elettrostatica, che riduce l’impatto dei raggi ultravioletti, gli urti e la corrosione da ruggine, e l’incastro, importante contro le perdite.

In questo modo, la tua betoniera durerà molto più a lungo e sarà presente nei cantieri per molti anni!

(Featured image source: Antranias / Pixabay.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni