Tra gli elettrodomestici utili per chi ama tenere la casa pulita e in ordine c’è sicuramente l’aspirapolvere portatile, chiamato anche aspirabriciole. Piccolo, ma essenziale nel momento giusto, questo articolo aiuta chiunque a pulire fino al più remoto angolo della propria casa come anche dell’auto.

Sul mercato ci sono molti modelli di aspirapolvere portatili che offrono diverse prestazioni. La cosa più importante quando si sceglie un aspirapolvere portatile è avere bene in mente ciò che si sta cercando. Per questo motivo abbiamo preparato una guida all’acquisto in modo da aiutarti a prendere la decisione migliore su quale sia il modello più adatto a te.

Le cose più importanti in breve

  • Gli aspirapolvere portatili, o aspirabriciole, sono elettrodomestici che includono molti accessori, da questi infatti dipenderà il tipo di lavori che si potranno portare a termine.
  • Al momento dell’acquisto di questo articolo è importante tenere in considerazione la sua potenza. Da essa dipenderà il suo potere di aspirazione.
  • Prima di effettuare l’acquisto del tuo nuovo aspirapolvere portatile devi tenere in conto quali usi ne farai, da questi dipenderà il modello che andrai a comprare.

Classifica: I migliori aspirapolvere portatili sul mercato

In questa guida evidenzieremo i diversi aspetti da tenere in considerazione al momento dell’acquisto di un aspirapolvere portatile. Prima però ti presentiamo i migliori modelli di aspirapolvere portatili sul mercato. Scoprire le loro differenti caratteristiche sarà la chiave che ti permetterà di prendere la tua decisione finale. Presta attenzione.

Posto nº 1: BLACK+DECKER WDB215WA-QW

Ha una potenza di 10,8 Wh, si ricarica velocemente e la batteria è al litio. Ha un doppio sistema di filtraggio e aspira sporco solido e liquido Il contenitore ha una capacità fino a 370 ml e si svuota facilmente. L’impugnatura è ergonomica, ha un supporto per appenderlo al muro e in dotazione ha la bocchetta a lancia, la spazzolina e l’accessorio per liquidi.

È un aspirapolvere/aspirabriciole potente, che piace agli acquirenti e viene consigliato per raccogliere anche i peli degli animali da terra. Le recensioni parlano chiaro: non può essere un sostituto di apparecchi più potenti, ma fa egregiamente il suo lavoro, tanto da essere considerato uno dei migliori prodotti per il rapporto qualità prezzo.

Posto nº 2: MECO ELEVERDE Mini Aspirapolvere

Ha una batteria NiMH da 1300 mAh che si ricarica (tramite USB) in 4 ore e dura circa 20 minuti. Consigliato dal produttore stesso per pulire le tastiere del PC, oltre ovviamente i lavori tradizionali di aspirabriciole e aspirapolvere. Assorbe anche i liquidi. Ha un sacchetto raccogli polvere, lavabile e due ricambi per quando deve essere sostituito.

Il rapporto qualità prezzo è innegabile e risulta uno degli aspirapolveri portati più venduti su Amazon. Piccolo, maneggevole e pratico secondo i recensori, che lo utilizzano su qualsiasi superficie e per qualsiasi tipo di sporco.

Posto nº 3: Holife Aspirabriciole Senza Fili

L’aspirabriciole Holife ha una batteria agli ioni di litio da 2200 mAh che offre un’autonomia fino a 25 minuti e si ricarica in 3/5 ore. La potenza massima è di 100W, aspira solidi e liquidi (600 ml i solidi e 100 ml i liquidi). Ha un doppio filtro e un aspirazione di tipo ciclonico. È accessoriato di una bocchetta in gomma e una spazzola a lancia piatta.

Gli acquirenti si ritengono sorpresi da questo prodotto che per un buon prezzo offre ottime prestazioni. Ideale per pulire polvere, briciole e peli, ha una potenza efficace e si smonta facilmente per essere pulito. Qualcuno lo ritiene un po’ troppo rumoroso.

Posto nº 4: Dyson V6 Trigger Plus

Nel campo degli aspirapolveri Dyson è un marchio di prestigio e anche il V6 Trigger Plus risulta essere un prodotto eccellente pur se costoso. La batteria è al litio e l’aspirazione è ciclonica con tecnologia 2 Tier Radial, capace di raccogliere anche la polvere più sottile. Ha un potente motore digitale Dyson V6, pesa poco ed è ergonomico.

Giudicato eccellente da chi l’ha acquistato, è l’aspirabriciole più utile di tutti per ogni tipo di sporco, paragonabile all’aspirapolvere tradizionale, se non fosse per le dimensioni. La batteria dura tra i 15-20 minuti, ma risulta sufficiente vista la sua efficacia. Aspira anche i materassi e i divani e l’unico difetto rilevato sembra essere la sua rumorosità.

Posto nº 5: BLACK+DECKER DVJ325J-QW

Un potente aspirapolvere portatile con la batteria al litio da 2.5 Ah che permette un’autonomia tra i 10 e i 16 minuti. Si ricarica in circa 6 ore. Il contenitore è smontabile e ha una capacità di 610 ml. In dotazione c’è una bocchetta a lancia extra lunga estensibile, la spazzolina e il jack di ricarica.

Per gli acquirenti il maggior vantaggio è la sua potenza. Inoltre viene descritto come leggero, maneggevole e facile e veloce da usare. Alcuni sottolineano che la bocchetta dell’aria non permette di aspirare bene per la sua posizione, mentre altri lo ritengono rumoroso. Il filtro è da pulire spesso.

Guida all’acquisto: tutto quello che devi sapere sugli aspirapolvere portatili

Come avrai già notato, anche se la maggior parte degli aspirapolvere portatili hanno molte caratteristiche in comune, si differenziano tra loro per alcune di esse. Questa guida è pensata per aiutarti a fare il miglior acquisto possibile. Di seguito, scoprirai tutto ciò che c’è da sapere su questi elettrodomestici prima di effettuare l’acquisto.

aspirapolvere-portatile-prima

Gli aspirapolvere portatili si usano per mansioni diverse da quelle che si compiono con quelli normali.
(Fonte: Mironov: 59922831/ 123rf.com)

Cos’è e come si usa un aspirapolvere portatile?

Un aspirapolvere portatile è un elettrodomestico che, a differenza di un aspirapolvere normale, è di una dimensione ridotta e si utilizza per pulire zone circoscritte. Ciò vuol dire che sarebbe impensabile utilizzarlo per pulire tutto il pavimento di una casa, ma si può impiegare per aspirare il battiscopa, i binari delle finestre o lo spazio dietro ai mobili. È facile da maneggiare ed è solitamente meno rumoroso dei ‘grandi’.

Questi elettrodomestici sono pensati sia per le piccole pulizie domestiche, sia per la pulizia della macchina. Generalmente hanno una potenza di aspirazione capace di pulire lo sporco più nascosto. Molti modelli sono anche in grado di aspirare i liquidi, questo aspetto è da tenere in considerazione al momento della scelta.

aspirapolvere-portatile-auto

Al momento dell’acquisto è importante accertarsi che il prodotto scelto abbia un buon rapporto qualità-prezzo.
(Fonte: Khasawong: 16844821/ 123rf.com)

Ovviamente, un aspirapolvere portatile non può sostituire un aspirapolvere tradizionale, ma offre delle funzioni extra. Ciò che bisogna sottolineare è che in una casa c’è spazio per entrambi, dal momento che vengono usati per mansioni differenti. Si tratta di uno strumento molto utile quando si parla di tenere pulita la casa o l’auto.

In questa tabella si potranno vedere in maniera schematica alcune delle funzioni principali di questi apparati:

Mansione La porta a termine?
Pulizia del pavimento No, solo di zone specifiche
Pulizia degli angoli di difficile accesso
Pulizia della macchina
Pulizia dei binari
Rimozione dei peli degli animali domestici
Aspirazione dei liquidi Alcuni modelli

Come si usa un aspirapolvere portatile?

L’uso dell’aspirapolvere portatile è molto semplice. Bisogna tenere a mente che, se non dispone di filo, è indispensabile caricare l’apparecchio per un tempo sufficiente a portare a termine la pulizia. Al momento di pulire bisogna posizionare la bocca dell’aspirapolvere sulla superficie da pulire, tenendola leggermente sollevata.

È consigliabile spegnere l’aspirapolvere per qualche minuto se lo si sta utilizzando da molto tempo, in modo che da non farlo surriscaldare troppo. Se con il beccuccio che monta l’aspirapolvere non si riesce ad arrivare allo sporco, si possono utilizzare gli accessori forniti. Inoltre, per pulire meglio le sedie, i divani e le tende, si possono usare le spazzole incorporate.

Come si pulisce un aspirapolvere portatile?

Se vuoi che il tuo aspirapolvere portatile funzioni alla perfezione dovrai tenerlo pulito. Cerca di lavare gli accessori ogni volta che li utilizzi e lascia che si asciughino bene. Svuota il contenitore della sporcizia ogni qualvolta sia necessario. Ti consigliamo di aprire il contenitore vicino al bidone della spazzatura in modo che il processo risulti più comodo. I contenitori possono essere rimossi facilmente, in questo modo la loro manutenzione risulterà più semplice.

Quando stacchi il contenitore per pulirlo, assicurati di pulire anche il filtro. Lo puoi fare utilizzando dell’acqua e, se lo vuoi, un po’ di sapone. Quando è pulito e asciutto potrai reinserirlo nella sua posizione. Dopo che l’aspirapolvere è stato pulito, ti consigliamo di metterlo a caricare in modo che sia già pronto per la prossima volta che lo userai.

È meglio un aspirapolvere con o senza filo?

Al momento di acquistare un aspirapolvere ne troverai di due tipi, con filo o senza filo. Le vendite dei primi sono in calo, dal momento che sono meno pratici per diversi motivi. Per esempio, per utilizzarli, è necessario avere sempre nei paraggi una presa della corrente e, inoltre, si potrebbero avere dei problemi di mobilità. Non avrai nessun intoppo in questo senso se usi quelli a batteria.

Un aspirapolvere senza filo risulta infatti più comodo, dal momento che lo si può portare da qualsiasi parte. Non dovrai preoccuparti di utilizzarlo in prossimità di una presa elettrica e non avrai nemmeno problemi riguardanti la lunghezza del filo. Molti si possono connettere all’accendisigari della macchina. Bisogna, però, prendere in considerazione che quando la batteria si scarica si deve aspettare il tempo della ricarica per poterlo utilizzare nuovamente.

Questa tabella ti aiuterà a vedere meglio le differenze tra questi due tipi di aspirapolvere:

Aspirapolvere con filo Aspirapolvere senza filo
Autonomia Non dovrai preoccuparti per la sua autonomia Hanno un’autonomia limitata
Batteria Non è necessario caricarli Dovrai caricarli per alcune ore
Mobilità Devi cambiare presa elettrica di continuo Puoi portarli ovunque
Aspirazione Ha una maggiore potenza di aspirazione Ha meno potenza

Aspirapolvere portatile, scopa elettrica o robot?

È certo che sia la scopa elettrica, che l’aspirapolvere a vapore e i robot aspirapolvere siano elettrodomestici molto utili. Tutti e tre, comunque, non escludono la possibilità di essere affiancati da un aspirapolvere portatile, dal momento che questo ha delle funzioni diverse. Se parliamo della scopa elettrica, questa serve per pulire i pavimenti, però non arriva facilmente negli angoli.

Il robot aspirapolvere è molto comodo per pulire i pavimenti e riesce a raggiungere facilmente gli angoli. Non è necessario tenerlo d’occhio, dal momento che una volta che lo si pone in funzione è totalmente autonomo. Pulisce i pavimenti e ed esistono alcuni modelli anche in grado di lavarli.

aspirapolvere-portatile-terza

Come succede spesso in questi casi, sul mercato ci sono molti aspirapolvere portatili con prezzi diversi.
(Fonte: Imagemax: 82161599/ 123rf.com)

Gli aspirapolvere portatili servono per arrivare nelle zone che gli altri aspirapolvere non riescono a raggiungere. Si possono usare, inoltre, per pulire i veicoli, cosa che non si può fare con gli altri modelli. Quindi, anche se possiedi già un aspirapolvere normale o robot, puoi comunque comprare un aspirapolvere portatile. Ricordiamo infatti che sono utilizzati per mansioni diverse.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un aspirapolvere portatile?

È il momento di ricordare quali sono i vantaggi e gli svantaggi di avere un aspirapolvere portatile. I punti che vedrai sotto dovranno essere presi in considerazione al momento della tua scelta.

Vantaggi
  • Raggiungono tutti gli angoli
  • si possono utilizzare per pulire i veicoli
  • molti modelli aspirano anche i liquidi
Svantaggi
  • Non possono essere usati per pulire tutta la casa
  • non sono molto potenti

Il vantaggio più importante è che essi ci aiutano a tenere la nostra casa più pulita. Come ha affermato la scrittrice e consulente di organizzazione giapponese, Marie Kondo:

“La pulizia è l’atto di confrontarsi con sé stessi”.

Criteri di acquisto

Al momento di acquistare un aspirapolvere portatile ci sono una serie di aspetti da tenere in considerazione. Non bisogna tralasciarli se si vuole fare il migliore acquisto possibile. Dai un’occhiata ai fattori che ti presentiamo qui sotto e, dopo averlo fatto, sarai sicuramente in grado di prendere la decisione più adatta alle tue esigenze.

  • Potenza
  • Autonomia
  • Rumorosità
  • Pulizia
  • Accessori
  • Ergonomia
  • Qualità

Potenza

La potenza è un aspetto che deve essere preso in considerazione, da essa dipende il potere di aspirazione. Ricorda che se si sceglie un aspirapolvere portatile con filo, la potenza sarà maggiore rispetto ad uno senza. Chiediti ne farai solo un uso sporadico o se lo utilizzerai frequentemente. In quest’ultimo caso ti servirà un aspirapolvere più potente.

Autonomia

Se scegli un aspirapolvere portatile senza cavo fai attenzione alla sua autonomia. È consigliabile che la sua carica duri almeno 20 minuti. Se invece lo userai per pulire l’auto, spesso la sua autonomia non risulterà sufficiente. Dovrai lasciare la pulizia della macchina a metà mentre l’aspirapolvere si ricarica.

View this post on Instagram

My first DYSON !! #dyson #v6trigger

A post shared by Yusuke Kobayashi (@pittiyashi) on

Rumorosità

All’inizio non presterai molta attenzione a questo aspetto. Però è molto fastidioso utilizzare qualcosa che provoca molto rumore. Inoltre, in presenza di un bebè se l’aspirapolvere produrrà troppo rumore si tenderà a limitarne l’uso. Cerca di scegliere un elettrodomestico che non superi gli 80 decibel, in questo modo, il rumore che produrrà sarà tollerabile.

Pulizia

La pulizia dell’aspirapolvere deve essere semplice. Se il modello scelto possiede un filtro di acciaio inossidabile HEPA, facile da estrarre, sarà un vantaggio. Basterà pulirlo per utilizzarlo più e più volte. Il contenitore dove finisce la sporcizia deve poter essere pulito con facilità. In questo modo, non dovrai fare un lavoro extra per utilizzare questo attrezzo e potrai risparmiare tempo ed energia.

Charles DarwinNaturalista, biologo e geologo britannico

“Un uomo che si permette di perdere un’ora del suo tempo non ha compreso il valore della vita.”

Accessori

Gli accessori che accompagnano un aspirapolvere portatile determineranno gli usi che se ne potranno fare. Pensa molto bene a come lo vorrai utilizzare e, a partire da questo, rifletti su quali accessori saranno indispensabili per te. È un tema molto importante perché se non li scegli bene finirai per fare un cattivo investimento, qualcosa che sicuramente non vorresti che succedesse.

Ergonomia

È essenziale che l’aspirapolvere abbia un design ergonomico in modo che il suo uso risulti il più comodo e semplice possibile. Questo è un aspetto importante perché se non sarai soddisfatto è possibile che andrai accantonare l’articolo in un armadio. Se ciò accadesse, sarebbe evidente che non lo sfrutteresti appieno e che avresti buttato via i tuoi soldi.

Come prima cosa, dai importanza al peso. Devi pensare che utilizzerai l’aspirapolvere con un solo braccio e, se il peso è eccessivo, potrebbe risultare faticoso. Scegli un aspirapolvere che abbia il bottone di accensione e spegnimento sul manico, in questo modo potrai accendere e spegnere il dispositivo con la stessa mano con cui lo stai usando. Le altre opzioni saranno più scomode.

Come ultima cosa, parliamo in modo più dettagliato del manico. Assicurati che sia comodo. La cosa migliore è che abbia una forma tondeggiante e che la mano assuma una posizione naturale al momento di passare l’aspirapolvere.

foco

Ricorda che il manico non deve provocarti nessun fastidio. Né durante la pulizie, né dopo di esse.

Qualità

Cerca di acquistare un prodotto di qualità che ti offra delle prestazioni interessanti. Una marca conosciuta ti garantirà sempre un buon risultato. In ogni caso, a volte, puoi trovare dei prodotti di marche meno conosciute che hanno prestazioni altrettanto interessanti. Controlla che tutti i suoi componenti siano di qualità.

Conclusioni

Gli aspirapolvere portatili sono elettrodomestici che stanno diventando sempre più essenziali nelle abitazioni. Sono compatibili con altri tipi di aspirapolvere, dal momento che realizzano mansioni differenti da questi. Ti aiuteranno a mantenere la casa pulita fino all’angolo più nascosto. Inoltre renderanno la pulizia della tua auto molto più semplice e faranno sì che la potrai portare a termine da solo.

Sul mercato sono presenti molti modelli differenti di aspirapolvere portatili. Per prima cosa devi capire quali sono le caratteristiche fondamentali per te e poi dovrai controllare che prestazioni può offrirti ciascun modello. Nel corso di questa guida ti abbiamo mostrato quali sono gli aspetti da tenere in considerazione per fare il migliore acquisto possibile. Non te li dimenticare quando arriverà il momento della scelta.

Ti sono sembrate interessanti le informazioni di questa guida? Ricordati di condividerla sui social in modo che anche le altre persone possano trarne beneficio.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Budabar: 68731803/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
46 Voto(i), Media: 5,00 di 5
Loading...
Avatar

Pubblicato da UTILEINCASA