Ultimo aggiornamento: 22/07/2021

Come scegliamo

22Prodotto analizzati

24Ore impiegate

2Studi valutati

143Commenti raccolti

L’uso dell’armonica risale a più di 4500 anni fa, un tempo in cui, secondo la leggenda, l’imperatrice della Cina, Nyn-Kwa, possedeva uno strumento molto simile a quello che conosciamo oggi. Tuttavia, non fu fino al 1820 che venne inventata l’armonica, usata principalmente per regolare facilmente i pianoforti.

Ma non fu fino al 1930 che Richter, un inventore, creò lo strumento come lo conosciamo oggi. L’armonica è un oggetto che non viene utilizzato solo per fare musica e accompagnare canzoni di vari generi. È uno strumento con vari vantaggi e utilità che può anche avere benefici per la salute. Quindi, se vuoi saperne un po’ di più sui vantaggi e i benefici dell’armonica, sei nell’articolo giusto. Andiamo!




Il più importante

  • L’armonica è uno strumento con una grande versatilità, dato che offre anche vantaggi sotto l’aspetto medico, grazie al fatto che aumenta la capacità polmonare.
  • È uno strumento molto comodo, perché viene utilizzato per accompagnare canzoni di vari generi musicali, particolarmente usato negli Stati Uniti nella musica country.
  • Il materiale dell’armonica è un fattore importante nella scelta dell’acquisto. Infatti, nell’ultima sezione puoi vedere i criteri di acquisto più importanti prima di fare il tuo acquisto.

Armonica: la nostra selezione

Guida all’acquisto: cosa devi sapere sulle armoniche

Se stai pensando di comprare un’armonica e iniziare a suonarla, ci sono alcune domande e questioni di base che dovresti conoscere. Di seguito, ti forniremo gli aspetti e le domande che consideriamo rilevanti e appropriati per facilitare il tuo acquisto.

L’armonica cromatica è una delle armoniche più comuni e più utilizzate sul mercato. (Fonte: Yakov: 107259996/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi dell’armonica?

Il vantaggio principale che possiamo trovare in un’armonica è abbastanza ovvio, le sue piccole dimensioni. Perciò, come è facile portarlo ovunque con noi. Nella seguente tabella ti presentiamo i vantaggi e gli svantaggi che possiamo rilevare.

Vantaggi
  • È facile imparare a suonare
  • Facile da trasportare a causa delle sue piccole dimensioni
  • Aumenta la capacità polmonare
  • Usato in vari generi musicali
  • L”apprendimento ci rende mentalmente agili
Svantaggi
  • Igiene e manutenzione continua
  • Devi comprarne diversi, per suonare diversi toni
  • quando è stonato è difficile da riparare

Quali tipi di armoniche esistono?

Ora che conosci i vantaggi e gli svantaggi, è importante sapere che, come per altri strumenti, ci sono diversi tipi di armoniche. Ecco i più comuni e alcune delle loro caratteristiche:

Diatonico Cromatico Tremolo Ottava
Fori 10 8, 10, 12, 14 o 16 10, 12, 14, 16, 20 o più da 14 a 24 coppie
Stili musicali Particolarmente per il blues Per tutti gli stili Rock, pop, orientale Tradizionale, folk e orientale
Dimensione Piccolo Piccolo Piccolo Piccolo

Quali sono le parti di un’armonica?

La prima cosa che dovremmo sapere prima di risolvere le nostre domande sull’armonica, ovviamente, è come funziona, come viene generato il suono. È composto da diverse parti:

  • Pettine: questo è il corpo principale dello strumento ed è così chiamato per la sua somiglianza con i pettini per capelli. Possono essere fatti di legno, plastica o metallo.
  • Ance: sono rivettate al corpo (pettine) e vibrano quando l’aria passa attraverso di esse, tuttavia, il suono non è prodotto dalla vibrazione in sé, ma dal passaggio dell’aria attraverso di esse. Sono fatti di ottone, plastica, acciaio o alluminio.
  • Piastre protettive: sono la copertura del set di canne e sono solitamente fatte di metallo, plastica o legno. Proiettano il suono e determinano la qualità del tono dell’armonica.
  • Valvole: per realizzarle si usa plastica, carta, pelle o teflon. Questi sono particolarmente utilizzati nelle armoniche cromatiche e d’ottava. Si usano per suonare le note aspirate, cioè quando invece di espellere l’aria, l’aria viene inspirata (attraverso la bocca ovviamente).

Come pulire la tua armonica?

Essendo uno strumento che è in costante contatto con la bocca e la saliva, l’armonica richiede una manutenzione continua per mantenerla in perfette condizioni e intonata.

La cosa più importante è l’igiene

Pertanto, si raccomanda una buona cura del cavo orale. Per la pulizia quotidiana, usa uno spazzolino da denti e acqua su tutta la superficie e sui fori. È anche importante asciugare con un panno. In altri casi, se è richiesta una pulizia più approfondita, si dovrebbero seguire i seguenti passi:

  • Smonta: con un cacciavite, rimuovi le viti e disponi ognuno dei pezzi nell’ordine in cui sono stati rimossi, in modo da poterli assemblare alla fine.
  • Riordino: una volta ordinato, pulisci pezzo per pezzo con una spazzola inumidita con acqua e, se vuoi, puoi anche usare del sapone.
  • Risciacqua: pezzo per pezzo se è stato usato il sapone e asciuga con un asciugamano. Per un risultato migliore e per evitare l’umidità, si può utilizzare un asciugacapelli.
  • Montaggio: Per finire, basta rimontare la nostra armonica e continuare a praticare!

L’armonica dovrebbe essere smontata per una corretta e accurata pulizia. (Fonte: Meineresterampe: 352734/ Pixabay.com)

L’armonica può essere accordata?

Sì, le armoniche possono essere accordate. Ma prima, dobbiamo dirti che questo sarà necessario solo se non seguirai i passi e le istruzioni di manutenzione. Ma anche in questo caso, e solo a causa dell’uso e in alcuni casi della cattiva cura, le canne si danneggiano a causa dei processi fisici e chimici che subiscono quando vengono utilizzate.

Quali accessori comprare per la mia armonica?

Ci sono due tipi di accessori per la nostra armonica, abbiamo l’amplificazione e gli stand. Il primo è stato creato principalmente perché per la natura di questo strumento, non è possibile forzarlo a suonare di più. Non importa quanto usiamo la nostra massima capacità respiratoria, gli elementi dell’armonica hanno il loro limite, e se lo superiamo, possiamo consumarla o lasciarla in cattive condizioni. Di seguito ti diremo di più su di esso:

  • Amplificazione: per far vivere l’armonica con altri strumenti, dobbiamo usare un microfono o un amplificatore. L’uso di ognuno dipenderà in gran parte da come vogliamo giocare e soprattutto da prove ed errori.
  • Supporto: i musicisti che suonano un altro strumento e l’armonica allo stesso tempo spesso usano un supporto o un portacollo per posizionare lo strumento davanti alla bocca.
  • Custodie: semplicemente una custodia che serve a proteggere l’armonica da urti e sporco.

Criteri di acquisto

È molto probabile che se sei arrivato a questo punto è perché sei veramente interessato ad acquistarne uno e stai per decidere. Quindi siamo qui per aiutarti nella tua decisione, che tu sia un principiante o un esperto, che tu suoni solo l’armonica o che la suoni insieme ad un altro strumento, puoi scegliere in base ai seguenti criteri:

Livello di esperienza

Se sei qualcuno che si sta avvicinando al mondo dell’armonica, la cosa migliore da fare è comprare uno strumento entry level che non sia troppo costoso. Se vuoi puntare direttamente a qualcosa di altissima qualità o di livello professionale, ti costerà molto e non sarai in grado di ricavarne abbastanza. Puoi cercare qualcosa tra i dieci e i venti euro senza problemi.

L’armonica è uno strumento con una grande versatilità, dato che offre anche vantaggi sotto l’aspetto medico, grazie al fatto che aumenta la capacità polmonare. (Fonte: Krsmanovic: 160617372/ 123rf.com)

Materiale

Quando si tratta di materiale, dobbiamo innanzitutto sapere che esso influenzerà direttamente la cura e la manutenzione che dovremo dargli. Inoltre, il suono non sarà lo stesso e influenzerà anche la suonabilità.

Dobbiamo prendere in considerazione quali materiali mantengono più umidità e quali sono più difficili da pulire e mantenere.

Se ricordiamo che l’armonica non ha davvero un prezzo elevato, può essere che il materiale non abbia così tanto peso in termini di manutenzione e durata.

Genere musicale

Indipendentemente dal tuo livello di esperienza, può essere rilevante considerare il genere di musica in cui vuoi entrare o quello che ti piace di più per scegliere un’armonica. È anche vero che puoi usare una singola armonica per diversi tipi di musica, anche se non è particolarmente adatta a questo. Tuttavia, la tabella qui sotto ti darà un’idea migliore.

Diatonica Cromatica Tremolo Ottava
Tipi di musica Blues, rock, country, folk Jazz, musica classica Effetti speciali, rock, pop, orientale Tradizionale, orientale, folk

Tipo di armonica

Il tipo di armonica che vogliamo scegliere dipende molto dai criteri menzionati qui. In altre parole, per poter definire quale comprare, dobbiamo prendere in considerazione il genere musicale che vogliamo suonare e, ovviamente, il livello di apprendimento.

Perché se l’obiettivo è quello di suonare il più comune, il blues, non ha senso comprare un tremolo o un’ottava. Oppure, se sei agli inizi in questo mondo, puoi optare per un’armonica diatonica, che è raccomandata per i principianti.

Il materiale dell’armonica è un fattore importante nella scelta dell’acquisto. (Fonte: Krsmanovic: 160376855/ 123rf.com)

Tono

Oltre a scegliere in base al tipo di armonica, il tono che vogliamo dipende dal genere di musica e anche dalla canzone da suonare. Naturalmente ha anche a che fare con il fatto che deve essere usato per accompagnare un altro strumento o per essere suonato da solo.

Allo stesso modo, Se abbiamo un alto livello di esperienza possiamo spremere uno strumento per ottenere i migliori toni o il più vicino a quello che vogliamo. Ma se questo non è il caso, ti consigliamo di fare attenzione nella scelta.

Riassunto

L’armonica è uno strumento che può essere suonato da tutti, dai bambini agli adulti, dai principianti agli esperti. Non ha impedimenti per nessuno e per nessun genere, è estremamente versatile perché possiamo usarlo per accompagnare la musica country o possiamo andare a suonare melodie nella musica orientale.

Senza dubbio, è molto semplice, ma completo allo stesso tempo. Non esiste la migliore armonica universale, è soggettiva e dipende dai bisogni particolari di ogni persona, dallo stile musicale, dall’esperienza e dai toni che vuoi suonare. Ma per scegliere bene e secondo le nostre esigenze, dobbiamo valutare un po’ prima di acquistarlo per non fare un errore.

(Fonte dell’immagine: Kassir: 161018369/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni