Ultimo aggiornamento: 24/08/2021

Come scegliamo

12Prodotto analizzati

17Ore impiegate

2Studi valutati

55Commenti raccolti

Benvenuto! Oggi parleremo di un prodotto che ci aiuta a rendere la vita più artistica e colorata: il temperino.

Se sei un artista o scrivi spesso con le matite, saprai quanto è prezioso un temperino, dato che il benessere di tutte le tue matite dipende da esso. Anche se ci sono molti prodotti disponibili per temperare una matita, è sempre difficile sceglierne uno.

Pertanto, in questo articolo esamineremo tutte le informazioni importanti quando si sceglie un temperino, esamineremo i migliori modelli disponibili sul mercato e affronteremo i criteri per scegliere questo prodotto.




Sommario

  • Un temperino deve essere sempre abbastanza affilato per temperare le matite senza danneggiarle.
  • Gli affilatori elettrici dovrebbero essere evitati per affilare i pastelli sensibili poiché possono danneggiarli in modo permanente.
  • Puoi trovare temperini di tutti i tipi, prezzi, colori e stili.

Affilatrice: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto

Se sei una persona a cui piace usare le matite, conosci bene la terribile sensazione quando la punta della tua matita si rompe. Avere una matita extra appuntita è spesso il rimedio più veloce per questo problema, ma non è sempre possibile.

Pertanto, è importante avere sempre un temperino di qualità a portata di mano, così puoi tornare a scrivere con la tua matita preferita senza preoccupazioni. Tuttavia, è necessario scegliere l’affilatore ideale. Per questo, dai un’occhiata alla nostra guida con consigli imperdibili per aiutarti nel processo.

Mão apontando lápis, ao fundo tem sujeira de lápis apontado com lápis de cor ao redor.

Il temperino deve essere scelto con attenzione per non danneggiare irreversibilmente il materiale artistico o scolastico. (Fonte: Ирина СеР“Ð¸Ñ†ÐºÐ°Ñ / 123RF)

Cos’è un temperino?

I temperini sono oggetti che servono, come dice già il nome, a puntare le matite. Attualmente, la maggior parte di questi articoli sono prodotti per affilare le punte dei pastelli. C’è anche una buona parte che è destinata alle matite speciali.

I temperini più semplici e comuni sono lunghi circa due pollici e mezzo, con lame dritte fisse e corpo in plastica o metallo. Alcuni di essi includono contenitori per gli avanzi. Ci sono modelli colorati e trasparenti, animali, personaggi famosi e molto altro.

Sapevi che una delle parti più importanti dell’affilatrice è la lama? Dovrebbe essere sempre di buona qualità e avere una nitidezza adeguata. Tuttavia, perde il suo taglio dopo un uso continuo di 12 matite intere.

Ci sono anche temperini speciali, come quelli che richiedono una manovella per puntare le matite o quelli che puntano automaticamente quando vengono inseriti nell’apertura. Quest’ultimo è più comunemente conosciuto come temperamatite elettrico.

Temperamatite manuale o elettrico?

Oggigiorno, ci sono una varietà di temperamatite di diversi modelli e forme, ma quando si tratta di scegliere quello giusto, tutto si riduce a due tipi principali: quello manuale e quello elettrico. Allora, qual è il migliore?

Ogni affilatore ha i suoi vantaggi. I temperamatite manuali sono ottimi per ragioni di comodità e controllo, sai sempre quando smettere di puntare. Inoltre, sono più facili da conservare e sono sempre a portata di mano.

Lápis com apontador, borracha e lascas em cima da mesa de cor branca.

Il temperino dovrebbe essere scelto con attenzione per non danneggiare irreversibilmente l’opera d’arte. (Fonte: Scara / Pixabay)

Già i temperini elettrici sono ottimi quando sei di fretta, ma corri il rischio di fare una punta eccessiva o una punta storta, rovinando la tua matita.

Quando usi un temperamatite elettrico, gira leggermente la matita all’indietro per ottenere una punta affilata e, se hai tempo, controlla la punta periodicamente piuttosto che affidarti al suono del temperamatite per dirti quando la matita è pronta, a meno che tu non abbia un temperamatite che si ferma automaticamente.

Inoltre, fai attenzione all’usura delle lame in entrambi i tipi di temperamatite, poiché questo può far sì che il tuo temperamatite vada a male rapidamente.

Manuale Elettrico
Dimensione È più facile da riporre È grande e dovrebbe stare sul tavolo
Svantaggio È più lento Usa la batteria e può danneggiare le matite sensibili
Vantaggio Miri con comodità e controllo Tu miri più velocemente

Come è nato il marcatore?

Bernard Lassimonne, un matematico francese, brevettò il primo temperino nel 1828. Tuttavia, fu solo nell’anno 1847 che questo temperamatite brevettato ricevette un design moderno da un altro francese chiamato Thierry Des Estivaux e divenne un successo sul mercato.

Prima che il temperamatite fosse inventato, la gente era solita temperare le matite tagliandole con un buon coltello. Tuttavia, quando un temperamatite è stato introdotto sul mercato, il lavoro è diventato più facile e ha portato a una punta pulita e uniforme.

Alcune matite specializzate, come la matita da carpentiere, sono ancora temperate con l’aiuto di un coltello a causa della loro forma piatta. Tuttavia, dall’anno 2000, esiste uno strumento per temperarli.

Quali sono i diversi tipi di temperamatite?

Se sei mai andato a comprare un temperamatite, sai che ci sono molti tipi diversi tra cui scegliere, ognuno con la sua specificità e stile. Quindi, abbiamo scelto alcuni tipi di affilatori che potrebbero esserti utili:

  • Temperamatite apunta lunga: questi sono ottimi per ottenere il massimo dalla punta della tua matita. Questo perché aiutano ad esporre più grafite. Quindi, le punte che escono da questo temperino offrono una scrittura più nitida.
  • Temperino portatile: Quando si tempera la matita fuori casa, a volte è consigliabile avere un temperino con un serbatoio. Ci sono anche versioni senza serbatoio che sono ancora più piccole e comode, ma possono sporcare la tua scrivania con schegge di matita.
  • Temperinoda tavolo: Se vuoi un buon temperino che sia sempre a portata di mano quando lavori o studi in ufficio, un temperino da tavolo può essere molto utile. Tuttavia, non sono affatto portatili e possono essere costosi.

Criteri di acquisto: Fattori per confrontare diverse offerte di affilatori

Un buon affilatore è l’immagine di un vero scrittore, studente e artista. Dovresti scegliere un temperino che sia durevole, efficace e sicuro da usare, anche se lo stai comprando per il materiale scolastico dei tuoi figli. Ma per farlo, devi prestare attenzione ad alcuni criteri:

  • Dimensione delle aperture
  • Memorizzazione dei chip
  • Qualità della punta
  • Rischio di rottura

Tratteremo ognuno di questi criteri in dettaglio qui sotto in modo che tu possa fare un’ottima scelta del temperamatite.

Dimensione dell’apertura

La dimensione dell’apertura più comune è di 8 mm, dato che la maggior parte delle matite segue questo schema. Tuttavia, è possibile trovare diverse matite che non si adattano a questa apertura.

Quindi, se vuoi temperarle, dovrai trovare un temperino di dimensioni adatte.

Qualità della punta

La qualità della punta che un temperino produrrà dipende tutta dalla qualità della lama utilizzata e da quanto è affilata per svolgere la sua funzione. È sempre importante assicurarsi che sia alla massima potenza in modo che le matite non si rovinino.

Material artístico sobre a mesa.

Se sei un artista, opta per temperini di alta qualità. (Fonte: stux / Pixabay)

È anche possibile affilare la lama dei vecchi temperini, ovviamente se sono fatti di un materiale di buona qualità. Questo è un buon consiglio per coloro che non vogliono buttare via un buon temperino.

Cestino dei trucioli

A molte persone non piace camminare sempre fino al cestino quando hanno bisogno di puntare una matita. Per questo motivo, il contenitore dei trucioli è un elemento molto importante da osservare quando si acquista un temperino.

Ci sono anche persone che preferiscono il contrario, a cui non piace lo spazio che il contenitore occupa. Quindi, optano per temperini piccoli e compatti. Quindi, indaga sui tuoi bisogni prima di scegliere.

Lápis e apontador com depósito em meio às lascas.

Se tempera le matite molte volte al giorno, opta per un temperino con serbatoio, perché è più pratico. (Fonte: picjumbo_com / Pixabay)

Rischio di rottura

Gran parte del rischio di rompere la punta di una matita usando un temperino deriva da quanta pressione applichi durante il processo.

Tuttavia, se stai lavorando con un temperino elettrico, applicherà qualsiasi pressione per cui è stato costruito. Questo è il motivo per cui gli elementi elettrici non sono così buoni per le matite artistiche che hanno una grafite più morbida.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Free-Photos / Pixabay)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni